Brigitte Bardot: lo stile dell’icona di moda

Home/People/Brigitte Bardot: lo stile dell’icona di moda
“Sono stata molto felice, molto ricca, molto bella, molto adulata, molto famosa e molto infelice“.
Brigitte Bardot è l’ icona di moda degli anni Sessanta e Settanta, a cui ancora oggi, a distanza di anni, possiamo prendere spunto dai suoi outfits.
Delle vere e proprie lezioni di stile, che l’attrice francese famosa in tutto il mondo ci ha lasciato in eredità.
Indimenticabili sono i look anni Sessanta che denotano l’eleganza femminile della splendida diva.
Al culmine della sua carriera, proprio negli anni Cinquanta e Sessanta, la Bardot viene spesso descritta come “la donna più bella del mondo” e sono anche le sue mise a renderla unica.

Gli outfits di Brigitte Bardot ricordano soprattutto uno stile senza tempo

Una delle cose più sorprendenti, infatti, guardando le foto d’epoca della Bardot, è il fatto che i suoi abiti siano attuali persino decenni dopo.
Delle vere e proprie pillole di stile, in grado di metterci in guardia dalle tendenze moda del momento.
Ispirazioni che riescono a farci abbracciare la scelta di un look distintivo che resiste al trascorrere degli anni.

Ripercorriamo le lezioni di stile dell’icona glamour della moda.

Nel fashion la scollaturaBardot”, a collo largo aperto, che espone entrambe le spalle, prende il nome proprio dall’attrice francese famosa ancora oggi in tutto il mondo.

La Bardot ha reso popolare questo stile, che è usato specialmente per i golf lavorati a maglia e i maglioni, ma anche per le magliette e gli abiti.

Suo è quindi il merito di averci fatto credere e puntare sulla silhouette a spalle scoperte.

Ha abbinato soprattutto le camicie scollate a gonne midi e pantaloni cropped, e le ha rese tremendamente chic.

Uno stile che trasuda subito femminilità e che sta bene a qualsiasi tipo di fisicità.

Brigitte Bardot outfits Life&People Magazine LifeandPeople.it

Brigitte Bardot, l’ icona di moda degli anni Sessanta e Settanta

Tra gli inconfondibili look anni Sessanta di Brigitte Bardot c’è la pettinatura a “nido d’api”,

la cosiddetta choucroute e gli abiti di percalle, che rende famosi dopo aver indossato un vestito a quadretti rosa,

progettato da Jacques Esterel, al suo matrimonio con Charrier.

Un altro punto cardine dell’estetica degli outfits di Brigitte Bardot, divenuto in seguito riferimento universale per tutte noi,

infatti è proprio il quadretto Vichy, colorato o in bianco e nero, inserito su abiti, su gonne a ruota e su camicette.

Tra i meriti di Brigitte Bardot c’è anche quello di aver reso celebre il bikini, l’ormai 

comunissimo costume da bagno a due pezzi che ha festeggiato il 5 luglio scorso i suoi primi 74 anni di vita.

La famosa attrice francese indossa, con estrema grinta e sicurezza, il celebre due pezzi nel 1953 a Cannes.

A soli 19 anni Brigitte Bardot sconvolge il pubblico del Festival cinematografico di Cannes sfoggiando uno striminzito bikini con stampa floreale.

Sorride, bellissima, in riva al mare, sulla spiaggia della Croisette, mentre viene immortalata in uno scatto che poi sarebbe diventato iconico.

Da allora il legame tra l’attrice e Cannes è diventato fortissimo.

Ed è proprio grazie alla Bardot che il bikini prende piede in Costa Azzurra.

Brigitte ha anche il merito di aver fatto conoscere al pubblico le città di  Saint-Tropez e Armacao dos Buzios in Brasile;

dopo che lei e il suo fidanzato, il musicista brasiliano Bob Zagury, le avevano visitate nel 1964.

In generale, gli outfits di Brigitte Bardot sono composti da abiti semplici, da “ragazza della porta accanto”, non sexy.

Mise diametralmente opposte da quelle indossate da Elizabeth Taylor o da Marlene Dietrich.

L’icona francese sa come trasformare qualsiasi cosa, da una maglietta e jeans, a una tuta, a una gonna completamente coperta, come l’elemento più sexy mai creato.

La Bardot indossa abitualmente mini gonne o abiti lineari con orli incredibilmente corti, per mettere in mostra le sue splendide gambe.

Quando Brigitte si veste, di solito, il vestito mette in bella mostra le sue curve impeccabili.

L’attrice diventa icona di eleganza, infonde ispirazione e lezioni di stile nel vestire grazie ai suoi abiti unici.

L’abito minuscolo è un must-have della Bardot. Le piace sfoggiare le sue lunghe gambe toniche indossando tacchi o stivali alti fino al ginocchio.

Tra i capi must have ispirati all’attrice troviamo la maglia marinier o il Breton top,

che la diva ama interpretare sulle rinomate spiagge di Saint Tropez, così come tutte le donne più chic dell’epoca.

Anche Audrey Hepburn è regina indiscussa della marinière.

Un capo attualissimo persino nel 2020, infatti la Duchessa di Cambridge, Kate Middleton non può assolutamente farne a meno.

La Bardot, inoltre, è perfettamente consapevole dell’importanza di un cappello per completare mirabilmente il suo look. Ed è proprio lei che rende celebre i cappelli di paglia, molto spesso adornati da fiori.

Un grande copricapo può vestire qualsiasi cosa, da un costume da bagno a una tuta. Brigitte lo sa bene e infatti indossa il cappello ovunque: dalla spiaggia, alle passeggiate.

Ben presto il singolare accessorio diventa il suo marchio distintivo, che aggiunge sempre grinta a qualsiasi cosa indossi.

Nel film Le Mepris (Il Disprezzo, 1963) di Jean-Luc Godard, tra i fautori del «nuovo» cinema francese di rottura

chiamato Nouvelle Vague di fine anni Cinquanta e  Sessanta, Brigitte sfoggia inoltre una serie di fasce alte che accompagnano la sua chioma cotonata all’indietro.

Ma non solo: semplice e chic è il fiocco in testa, che lascia i capelli morbidi incorniciati sul volto e che rende bon ton anche i look più basici.

Brigitte Bardot Life&People Magazine LifeandPeople.it

Le ballerine  sono la scarpa must di Brigitte Bardot, che è fan del marchio di calzature francese Repetto.

Nel 1956 diviene testimonial e chiede all’azienda di progettare una scarpa che imiti la vera scarpetta da ballo destinata ai ballerini.

La Bardot, prima di fare la modella e l’attrice, si forma come ballerina all’Opéra di Parigi.

Ed è proprio la sua richiesta alla fondatrice di Repetto, Rose Repetto, di farle un paio di scarpe per il ruolo in “And God Created Woman” che porta alla creazione delle prime calzature del marchio per uso esterno: il modello Cendrillon, che è ancora oggi un punto fermo della collezione della griffe.

“È stata la scintilla che ha scatenato le cose“, ha dichiarato Jean-Marc Gaucher, attuale amministratore delegato di Repetto.

La gente voleva avere lo stesso prodotto di Brigitte. 

È diventata un simbolo dell’emancipazione delle donne. Ha rotto con i codici dell’epoca. “

Riguardo il make up Brigitte ama il moderno “smokey eyes”.

Per il trucco, infatti, preferisce l’effetto “occhi di gatto”, che si ottiene definendo la linea degli occhi con eyeliner o matita.

I suoi capelli sono di solito legati con una semplice fascia larga nera o in strati leggermente disordinati e spettinati.
Il fatto di essere scompigliata le conferisce un allure decisamente sexy.
A volte la modella indossa degli occhiali grandi sopra i capelli a mò di cerchietto e anche piccoli anelli.
Tra le mani l’immancabile sigaretta. Molto spesso cammina anche a piedi nudi per attirare l’attenzione.
Brigitte non è mai troppo sofisticata, è una ragazza che abita sia in città che sulla riviera francese, quindi preferisce i tessuti e i colori naturali come il cotone, il lino, la paglia.

Il suo stile adorabile è all’avanguardia, ma anche molto sexy e femminile, motivo per cui è incredibilmente influente nel mondo della moda.

“È divertentissimo sposare un uomo!”, afferma la femme fatale che infatti si sposa ben quattro volte!

Il suo primo abito da sposa è elaborato dal famoso sarto parigino degli anni Cinquanta, Madame Ogive.

Ispirato all’epoca tardo vittoriana è sorprendentemente vecchio stile.

Ha un collo alto, maniche lunghe, ma la silhouette accentua le sue curve e i suoi accessori includono un elegante manicotto bianco, un velo ricamato e scarpe a punta aperta.

Per il suo matrimonio con l’attore Jacques Charrier, sceglie invece un abito a quadretti rosa (quadretto Vichy) straordinariamente facile.

Nel 1966 Brigitte Bardot sposa l’industriale e playboy tedesco Gunter Sachs e indossa un semplice mini abito estivo per il suo matrimonio a Las Vegas.

I look degli anni Sessanta si ispirano alla liberazione, e questa mise casual a piedi nudi scioccano tutti, poiché sono esattamente l’opposto dell’abito abbottonato che indossa per il suo primo matrimonio.

E’ indubbio che l’influenza degli outfits di Brigitte Bardot sulla moda, attualmente, sta riscuotendo un rinnovato interesse.

L’icona di stile, che oggi ha 85 anni, è un’attivista esplicita per i diritti degli animali, spesso criticata dalla stampa francese per le sue scelte politiche.

Ho dato la mia bellezza e la mia giovinezza agli uomini. Ho intenzione di dare la mia saggezza e la mia esperienza agli animali”, afferma la diva.

C’è persino una linea di abbigliamento di Brigitte Bardot.

La Brigitte Bardot Clothing Collection lanciata due anni fa, dopo che l’attrice vende la licenza al suo nome e la sua immagine agli investitori.

Nonostante la vasta gamma di prodotti non sponsorizzati ampiamente disponibili, è stata la prima volta in cui Brigitte abbia firmato una simile licenza.

Le condizioni per l’utilizzo del nome Brigitte Bardot non includono l’uso di pellicce o pelle e il rispetto per l’immagine della stessa diva.

L’icona, ritiratasi dalla recitazione nel 1973, ora vive nel sud della Francia, dove dirige la Fondazione Brigitte Bardot, che raccoglie fondi per la conoscenza dei diritti degli animali.

Oggi, la sua eredità estetica è raccolta da una nuova generazione di “it girls” francesi e da una schiera di attrici che, come lei, portano alta la bandiera dello stile parisienne nel mondo.

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News
2020-08-01T16:06:22+02:00People|

Scritto da:

Avatar
Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna a Roma. Presentatrice, consulente di eventi aziendali e wedding planner. Scrive su varie riviste riguardo tematiche che la appassionano quali la moda, l'arte, lo spettacolo e gli eventi.
Torna in cima