L’arte entra nelle terme e nelle Spa e lo fa nella maniera più consona… ovvero attraverso l’acqua.

E’ infatti l’acqua la protagonista  di una serie di opere create dall’artista Raoul Gilioli. In questo suo ultimo progetto ha cercato di catturare il movimento e l’emozione dell’acqua.

Una energia fluida e magnetica in lastre di cristallo che, come scatole magiche diventano specchi interattivi e oggetti preziosi fra arte e design.

Le opere raccontano fra vetro e scultura il valore dell’acqua e la sua importanza in questo preciso momento storico.

Raoul Gilioli è un artista specializzato in progetti installativi di levatura internazionale. In questo suo ultimo lavoro presenta l’acqua, in tutte le sue forme e immagini.

L’acqua, portatrice di vita ispira  la sua produzione dando origine ad una serie di opere interattive di art-design. Opere che raccontano attraverso il vetro, il valore dell’acqua, della sorgente e le sue proprietà.

La sorgente diventa simbolo, l’importanza di tornare alle origini, la possibilità di riscoprirle anche attraverso l’esperienza termale dove il benessere diventa arte.

L’incontro con Cinzia Galletto, giornalista e consulente specializzata in progetti di comunicazione per Terme e Spa,

ha dato origine al progetto TERMAE  pensato per attirare l’attenzione su destinazioni termali e Wellness Resort.

Le opere di Roul Gilioli infatti si prestano, proprio come l’acqua, a seguire le esigenze di spazi e geometrie della singola Spa e Hotel.

L’arte si inserisce così, armoniosamente, in un contesto che dedica all’acqua termale e sorgiva non solo un esistenza  concreta fatta di vasche, piscine, trattamenti ma anche simbolico-artistica grazie alla presenza di queste installazioni tematiche.

L’inedita collezione è dedicata alle fonti d’acqua termale che zampillano dal cuore della terra. La magia dell’acqua è raccontata con immagini tridimensionali impresse nel vetro in cui poter immergere lo sguardo e assimilarne la forza e la purezza.

Per l’artista, il vetro è il materiale principale del suo percorso grazie alle caratteristiche di preziosità, trasparenza e luce.

Raoul Gilioli - Life&People Magazine

Il progetto TERMAE è curato da Cinzia Galletto,

può essere declinato, all’interno di ogni destinazione termale, Spa o Hotel, secondo formule diverse.

Grazie al posizionamento di alcune opere stanziali che andranno a tematizzare e rendere unica la singola spa.

Attraverso la creazione di spazi personalizzati dall’artista-designer per l’ambientazione della spa in fase progettuale o di rinnovamento strutturale e di immagine.

Ospitando temporaneamente la mostra di arte-design interattiva e multimediale creando in questo modo un evento comunicativo di grande rilievo per attirare l’attenzione di media e pubblico.

L’evento espositivo TERMAE, ha l’obbiettivo di proporre al pubblico un’innovativa e coinvolgente esperienza sensoriale tra arte e benessere perfettamente integrata nel percorso termale.

Le opere sono collocate nel percorso stesso per raccontare una nuova forma di espressione che coinvolge i sensi e l’anima. L’arte da sempre ha avuto quel ruolo. (basti pensare ai vetri  cattedrali nelle chiese romaniche gotiche e in generale l’arte viva dei grandi maestri).

“L’arte oggi è esperienza”

Il pubblico entra simbolicamente all’interno dell’opera, diventa attore e non semplice spettatore. Inizia così una interazione con l’opera d’arte che prende vita e crea un’esperienza  sensoriale emozionante e coinvolgente.

L’opera inserita in un percorso termale diventa un elemento innovativo, originale, unico. L’artista, specializzato in arte multimediale pubblica e in galleria, sceglie come luogo ideale per la sua nuova collezione, lo stabilimento termale.

Uno spazio sensoriale per eccellenza dove il pubblico ritrova se stesso e la propria sorgente attraverso le esperienze proposte nei percorsi termali.

Raoul Gilioli ha ideato per Blu Communication, una collezione specifica, composta da 4 elementi di art design in vetro che riproducono il flusso corroborante dell’acqua impresso su lastre appositamente lavorate.

Le opere di Raoul Gilioli sono interattive e multimediali e permettono al pubblico di vivere una vera e propria esperienza sensoriale sul tema dell’acqua che si integri e dialoghi con quelle che si vivono alle Terme.

Raoul Gilioli - Life&People Magazine

Le opere Termae: un percorso polisensoriale

Specchio tunnel Acqua – LA VISTA

Lo specchio si presenta come uno specchio rotondo nero con una cornice ondulata composta da tre lastre di vetro distanziate tra loro su cui sono impressi tre momenti dell’acqua.

Avvicinandosi e guardandosi nello specchio nero, lo specchio diventa chiaro e trasparente come una porta che si apre verso la luce e la cornice intorno inizia una lenta rotazione.

Lo spettatore vedrà il suo viso riflesso nel vetro circondato da una massa di acqua come se fosse all’interno di una cascata, l’onda di un fiume come se la natura gli avesse spalancato le sue porte invitandolo nel suo regno, che è l’origine di tutto, la sorgente.

Scultura verticale Zampillo – L’OLFATTO

L’opera si presenta come lo zampillo di una sorgente ed è composta da tre lastre di vetro distanziate tra loro su cui sono impressi tre momenti dell’acqua.

All’avvicinarsi dello spettatore, dalla base dello zampillo uscirà un flusso di vapore composto da essenze miscelate dall’artista. Riprodurranno l’odore dello zolfo, il profumo dell’acqua, del muschio, immergendolo in un’esperienza sensoriale unica e coinvolgente.

Quadro Onda – L’UDITO

L’opera si presenta come un altorilievo composto da tre lastre di vetro distanziate tra loro su cui sono impressi tre momenti di un onda del fiume.

Avvicinandosi lo spettatore sentirà un suono sempre più avvolgente provenire dall’opera stessa che riprodurrà il suono di un fiume impetuoso, immergendolo in una esperienza sonora emozionante che lo renderà parte dell’opera stessa.

Consolle Cascata – IL TATTO

La quarta opera raffigura una forma poliedrica quadrata come fosse una grande cornice in vetro su cui è impresso il momento in cui la cascata si infrange nel fiume.

Tutta la potenza è imprigionata dall’artista in una forma geometrica  per potenziarne la forza.

Lo spettatore, toccandola attiverà un suono profondo e potente incluso nell’opera che riproduce il rombo della cascata e si troverà al centro di quella forza beneficiandone e ritrovando l’energia di quell’istante.

Sarà anche possibile avere una live experience con l’artista tramite una video-proiezione che la persona realizzerà con un selfie.

Condividi sui social