Pitti Immagine 95 porta con sé l’indicazione delle mode e delle tendenze per il prossimo anno relative alla moda uomo.

Una kermesse dedicata al fashion system che attira brand e personalità di rilievo del settore dettando futuri trend e novità. Numerosi i marchi che hanno partecipato da protagonisti a Pitti Uomo evidenziando le novità di materiali, forme e colori.

Firenze ha aperto la porte alla moda uomo con Pitti Immagine: la manifestazione chiave a livello globale per il menswear e il lifestyle contemporaneo che si ripete ogni anno.

Ben 1.230 marchi di cui il 46% esteri che hanno mostrato le loro collezioni su una superficie espositiva di 60.000 metri quadrati. Accolti oltre 35 mila buyer e visitatori, di cui circa 9 mila esteri.

L’edizione del trentesimo anno si è caratterizzata infatti per un format nuovo e innovativo

contraddistinto dall’organizzazione di una serie di eventi collaterali preposti all’esaltazione e alla valorizzazione dei trend e della moda uomo.

Un’iniziativa, strutturata in differenti sezioni, ha visto la creazione di tredici tappe volte a valorizzare e a guidare un percorso dentro la moda uomo.

Eventi esclusivi, fashion show e percorsi dedicati non sono mancati nel corso della settimana

L’edizione si è distinta per la presenza di aree forward-thinking create dalla combinazione di progetti che coniugano passione outdoor e attitudine fashion, esaltando le nuove anime del guardaroba athletic-minded e svelando la creatività di giovani artigiani globali.

Tra gli eventi di rilievo che  hanno caratterizzato questa edizione si sottolineano le iniziative curate e organizzate da Y/PROJECT. Il designer belga Glenn Martens ha mostrato la nuova collezione uomo FW2019/20 attraverso uno speciale fashion show affermandosi come una delle “voci” più originali della scena fashion contemporanea.

Pitti Immagine 95 People | Life&People Magazine

Life&People Magazine @ Pitti Immagine 95

Aldo Maria Camillo ha esordito con il brand che riporta il suo nome e Slamjam con  Carhartt Wip. Nike e Stussy hanno presentato in un contesto fatto di arte, moda, musica e sport un Museum Shop con  un’installazione performante del duo franco-danese Orta Miklos.

Tra le principali novità stilistiche emerse durante Pitti Uomo 95

si annoverano il crescente focus verso l’eco-tecnologico, la contaminazione proveniente dal mondo outdoor, la valorizzazione del nomade metropolitano e un inno alla natura e alla capacità di rispondere alla sua chiamata.

L’interesse verso il mondo outdoor cresce andando a diventare parte integrante dello stile metropolitano di alta gamma.

La natura e la sua celebrazione si afferma come importante trend che sviluppa e valorizza caldi capi Brit style. Un piacevole tocco old conferisce loro una impronta familiare e personale, ricca di nonchalance.

And Wander, Brooksfield, Boglioli, Ernesto, Forét, Gabriele Pasini, Gallo, L.B.M.1911, Manuel Ritz, Scaglione, Tagliatore si sono fatti portavoce di questa tendenza.

In occasione dei trent’anni di Pitti Immagine 95 uno dei designer italiani tra i più conosciuti e apprezzati,

Italo Lupi, ha disegnato un francobollo in Italia dedicato all’evento volto a ricordare questo importante “compleanno”.

Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine afferma: “Abbiamo voluto ricordare questo compleanno con un evento ufficiale”.

Cosa c’è di più ufficiale di un francobollo, un rettangolo di carta che anche nell’epoca della comunicazione immateriale conserva la sua aura e il fascino discreto di qualcosa legato alla storia?

Enrico Sanchi

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News