Un piano molto ambizioso quello annunciato da Mini per il futuro legato ai veicoli elettrici. All’evento #NEXTGen il marchio inglese ha presentato MINI Vision Urbanaut, un auto elettrica che è in grado di offrire un’interpretazione dello spazio completamente nuova.

Una particolare idea di veicolo del futuro che oltre ad essere elettrico sarà anche connesso, autonomo e in grado di offrire un’esperienza di mobilità diversa. Un mezzo con ingombri contenuti ma con tanto spazio dentro.

Per raggiungere questo obiettivo, è stato progettato partendo dall’interno.

Il concept dispone di quattro posti con la possibilità di modificare la disposizione interna degli elementi dell’abitacolo.

In pochi passaggi, l’interno può essere trasformato in un salotto, quando l’auto è ferma.

Il cruscotto si abbassa e la zona del guidatore diventa un comodo angolo di seduta, il “daybed”, dove è possibile aprire il finestrino anteriore e sedersi in una zona luminosa, la cosiddetta “Street Balcony”.

Il “Cosy Corner”, invece, nella parte posteriore è l’area più tranquilla dell’auto.

Il materiale predominante all’interno dell’auto è il tessuto.

MINI ha voluto deliberatamente evitare l’uso della pelle. Dall’auto si entra e si esce da una grande porta scorrevole presente sul lato.

Il design presenta un nuovo look con alcuni richiami alla tradizione della MINI come la forma circolare dei fari anteriori.

L’aspetto compatto è enfatizzato dalle ruote che si trovano agli estremi dell’auto e dagli sbalzi corti.

Il marchio inglese pensa che il suo concept possa offrire quelli che chiama “MINI moments” per identificare i possibili scenari d’uso.

MINI Vision Urbanaut offre ai suoi passeggeri tre “MINI moments”:

“Chill”, “Wanderlust” e “Vibe”.

  • Chill

Nel primo, l’auto diventa una sorta di rifugio dove rilassarsi o lavorare senza distrazioni durante un viaggio.

  • Wanderlust

Il secondo, invece, è l’unico momento in cui la MINI Vision Urbanaut è guidata di persona o affidandosi ad un un sistema di guida autonoma.

  • Vibe

Nel terzo, invece, le persone sono “al centro” con l’auto che diventa una sorta di salotto.

Monovolume Mini

Per offrire il massimo dello spazio Mini ha scelto per Vision Urbanaut la formula del monovolume portando le ruote agli angoli del veicolo.

Il frontale richiama allo stile classico Mini, ma i gruppi ottici Matrix Led sono ora celati da una struttura in alluminio quando non sono attivati.

Anche i gruppi ottici posteriori adottano la tecnologia Matrix Led.

La tinta esterna Zero Gravity Matt con riflessi versi, blu e grigi evita di oscurare i vetri, ottenendo comunque riflessi in grado di garantire la privacy dei passeggeri.

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News