Il futurismo e Giacomo Balla colorano l’estate di Laura Biagiotti

//Il futurismo e Giacomo Balla colorano l’estate di Laura Biagiotti

E’ una collezione dinamica, fresca e colorata quella che la stilista propone sulle passerelle milanesi

Dinamismo, bellezza, velocità, cambiamento, colore, creatività e gioia di vivere. Gli abiti fanno propri gli elementi futuristi e sprigionano una grande forza che esprime ottimismo.

La donna Biagiotti è un consapevole vortice di semplicità, colore, leggerezza e libertà.

I colori degli abiti sono molto naturali, non manca il famoso bianco della maison, i tessuti sono di lino, cotone, seta, garze, maglieria ultrasottile.

I bagliori futuristi, illuminati e asimmetrici definiscono i ricami. Afferma Lavinia Biagiotti, ormai al timone della maison dopo la perdita della mamma: 

“Avevo molta voglia di futuro. Io credo che l’estate sia la stagione dell’ottimismo, della gioia e della fiducia. Il mio futuro è estremamente concreto.

Credo che si dovesse rinnovare un patto di fiducia tra la donna e l’abito, perché l’abito consentisse alla donna di sentirsi sempre più consapevole, più forte, ma con una grande leggerezza.

Ho voluto proprio navigare nel mare della moda e nel mare della vita con una ritrovata leggerezza e voglia di vivere

Io cerco sempre di tenere insieme nella mia vita e nella mia moda passato, presente e futuro.

Il filo di maglia caratterizza la nostra storia da cinquantatre anni. L’azienda è stata fondata nel sessantacinque da mia nonna Delia. Credo che rappresenti anche la forza generativa della donna riuscire a tenere insieme il passato, il presente e il futuro sempre con sé.

Mai come adesso abbiamo bisogno di una nuova visone, di una nuova energia. Ecco perché ho scelto come ispirazione il futurismo, Giacomo Balla, i colori vitali.

Siamo tutti in movimento, abbiamo bisogno di muoverci grazie agli abiti fluttuanti, leggerissimi ma anche grazie ad una energia rinnovata”.

Ed è ecco qui l’ottimismo dell’estate che ci accompagna nella vita di tutti i giorni e ci dà fiducia nel futuro. I pantaloni proposti sono ampi, i trench voluminosi, le camicie lasciano le spalle scoperte . Fra gli accessori compaiono collane e bracciali di pietre dure come quarzo grezzo e onice.

Il Bianco Biagiotti è comunque il vero protagonista della collezione primavera estate 19 e stupisce attraverso inedite trasparenze. Le stampe della collezione sono energiche e dai colori intensi e forti in contrasto al bianco che appare con tutta la sua leggerezza negli abiti estivi.

Tra gli accessori compaiono i cerchietti che aggiungono una goccia di vivacità agli outfit proposti, mentre gli occhiali aereodinamici ci fanno guardare al futuro con felicità e ottimismo.

Elena Parmegiani

Condividi sui social
2018-10-17T20:45:06+00:00Moda|