I look che hanno calcato il tappeto rosso, e i protagonisti della serata al David di Donatello.

Dopo gli Oscar di Hollywood, è giunto il momento anche per noi italiani di proclamare e premiare i grandi talenti del mondo del cinema.

Si è svolta la 64° edizione dei David di Donatello a Roma trasmessa su Rai1, condotta dal volto noto del piccolo schermo Carlo Conti.

David di Donatello Life&People Magazine lifeandpeople.it

David di Donatello 2019

Molti i premi assegnati per le diverse categorie in gara, che rispecchiano a tutto tondo il grande lavoro che c’è dietro al mondo cinematografico.

Non solo il premio come migliore attore, o miglior film, ma anche miglior regista, trucco, acconciatore, costumista, canzoni, colonna sonora, scenografo, musicista.

A trionfare durante la serata ‘Dogman’ di Matteo Garrone che riceve ben nove statuette su sedici candidature

Alessandro Borghi vince il premio migliore attore protagonista interpretando Stefano Cucchi nel film “Sulla mia pelle” di Alessio Cremonini.

Miglior attrice Elena Sofia Ricci, premiata per la sua interpretazione di Veronica Lario in ‘Loro’ di Paolo Sorrentino. Miglior attrice non protagonista è Marina Confalone, ‘Il vizio della speranza’ di Edoardo De Angelis.

David di Donatello Life&People Magazine lifeandpeople.it

David di Donatello 2019

Molti volti noti che hanno sfilato sul famigerato red carpet

A differenza degli Oscar, per quanto riguarda i look, si osa molto meno rispetto le star americane. Se quest’ultimi prediligono stupire, attirare l’attenzione di fotografi e non solo, sfoggiare creazioni studiate dai più grandi couturier solo per quella magica notte, in Italia è come se ci fosse una sorta di dress code intrinseco e non dichiarato: l’amato e tanto caro total black.

Solo pochi personaggi hanno deciso di dare un tocco di colore alla serata, tutti gli altri, hanno scelto di celarsi dietro l’elegantissimo nero.

Perché ormai il nero indossato in determinate situazioni, importanti come queste, diventa un manifesto di pensiero. Etica da rispettare ed idea poetica.

Ed è proprio su questo tema che ricade l’attenzione di chi ha scelto l’abito migliore,

chi lo ha indossato meglio, chi lo ha saputo adattare alla propria età e personalità, seppur tutti dello stesso colore.

Allora non ci resta che decretare chi ha vinto come migliore black dress.

Che ne pensate?

Martina Manzo

Condividi sui social