Sono le borse iconiche e intramontabili oggetto del desiderio di ogni donna; dietro la storia di ogni it bag c’è quella di alcuni dei volti più importanti dello star system, tra questi Grace Kelly, Lady D, Jackie Kennedy, Alexa Chung e Kaia Gerber, un perfetto connubio tra passato e presente.

Hermès, crea la borsa Kelly, la Birkin e la Bolide

La Kelly nasce alla fine degli anni 50, inizialmente come semplice complemento per l’equitazione e poi consacrata ad accessorio di lusso;  prende il nome dalla principessa di Monaco e attrice Grace Kelly. Indossa la borsa per la prima volta durante le riprese del film di Hitchcock “Caccia al ladro”. Un accessorio che non abbandona nemmeno durante la vita privata, infatti nel 1956 viene fotografata dai paparazzi durante un’uscita non ufficiale mentre ne porta una al braccio; quale fu lo scandalo? Grace, grazie all’ampiezza della borsa, cercò di nascondere dagli occhi indiscreti della stampa le rotondità della sua nuova gravidanza. Per il pubblico quella diventa la borsa Kelly della principessa di Monaco, anche se verrà rinominata ufficialmente solo nel 1977. 

borse donna intramontabili Life&People MagazineLa Birkin, invece, prende il suo nome dalla meravigliosa Jane Birkin; il prototipo prende forma da un racconto della stessa attrice fatto durante un volo Londra-Parigi nel 1984 insieme a Jean-Louis Dumas, presidente di Hermès. La donna spiega la sua difficoltà, adesso che è appena diventata mamma, di trovare una borsa abbastanza capiente e chic che potesse soddisfare le esigenze sue e della sua bambina. Una volta tornato a Parigi, Dumas mette in produzione immediatamente la famosa Birkin, ricordando il racconto di Jane, pensando ad un prodotto elegante ma capiente. Una borsa elitaria, acquistabile solo in lista d’attesa. Le Birkin oggi sono tante; Birkin Cargo, Birkin Faubourg e la più costosa la Himalayan Birkin, il prezzo, in generale, parte da una base di circa 7000 euro.  borse moda donna intramontabili Life&People MagazineLa storia della Bolide, uno dei maggiori successi firmati Hermès è ancora poco nota. Nasce dall’amicizia tra Emile-Maurice Hermès, nipote di Thierry, il fondatore della prima bottega francese e Ettore Bugatti, costruttore automobilistico, espatriato in Francia. Prima della Bolide, viene realizzato il modello Torpedo, una borsa adatta a lunghi viaggi in macchina, della giusta misura per scivolare facilmente all’interno della portiera; sono gli anni ’20 ed è la prima collaborazione tra Ettore e Emile-Maurice. La Bolide rappresenta l’evoluzione della prima borsa madre, la Torpedo. Siamo nel 1994, una vera rivoluzione per la moda dell’uomo contemporaneo.  borse donna intramontabili Life&People Magazine

Diana Spencer: musa ispiratrice di stile ed eleganza

Sono tre le borse iconiche che si rifanno alla principessa del Galles:

  • la Gucci Diana,
  • la Tod’s D bag  
  • la Chouchou di Christian Dior, ribattezzata Lady bag.

Icona degli anni 90, figura insolita, non amava i protocolli reali, operatrice benefica e vero mito per le ragazze dell’epoca. La sua innata classe ha reso celebri questi modelli di borse ormai intramontabili. Nel 1991 Gucci produce una shopping bag con manici in bamboo; la principessa ama indossarla con diversi outfit, da quelli più sportivi a quelli più eleganti, come non ricordare il suo look composto da leggings da ciclista e felpa. borse donna intramontabili Life&People MagazineA 30 anni dalla sua nascita, la borsa viene ribattezzata proprio Gucci Diana, con restyling in tre versioni; la mini, la midi e la maxi, declinata in più colori da Alessandro Michele. Quella di Tod’s è una bellissima shopping bag di pelle pregiata; la Tod’s D bag racconta il il savoir-faire di Lady Diana, eclettica, alla moda e mai fuori luogo. In occasione della collezione autunno/inverno 22-23, Walter Chiapponi, attuale direttore creativo del brand, rivisita il modello classico che diviene simbolo dello stile italiano in tutto il mondo.borse moda donna intramontabili Life&People Magazine

  • La Chouchou di Christian Dior risale agli anni 90,

momento in cui venne ribattezzata Lady Bag, in onore della principessa Spencer; è un modello piccolo e compatto, dalla forma rettangolare ma poco allungata, possiede due manici ad archetto bombati, facili da maneggiare e confortevoli al tatto, trapuntato con il motivo Cannage tipico della maison francese. Dettaglio sfizioso quello dei 4 charms che formano la scritta D I O R, super contemporaneo che fa di questo accessorio uno dei più amati dalle it girl. borse moda donna intramontabili Life&People Magazine

  • La Jackie 1961 in onore di Jackie Kennedy Onassis

Nel mirino del gossip per il suo imminente matrimonio con Aristoteles Onassis, Jackie Kennedy indossa più e più volte questo modello di borsa ormai iconico di Gucci; è una borsa a sacco con la classica chiusura a pistone, la hobo bag ha subito diversi restyling nel tempo, fin quando Alessandro Michele non l’ha riportata in auge, tra le preferite della nuova generazione.

borse moda donna intramontabili Life&People Magazine

  • La Speedy di Louis Vuitton per Audrey Hepburn

Prima borsa iconica della maison, realizzata sotto richiesta dell’attrice nella produzione di un accessorio maneggevole e comodo anche per viaggiare. Una borsa di 25 cm, evoluzione della mia presente in 30 cm e del borsone Keepall; nasce così il celebre bauletto con tela monogram.

 Life&People Magazine

  • Mulberry, il brand delle giovani it girl

Sono sue le tre versioni iconiche contemporanee realizzate per Alexa Chung. La Alexa Bag, lanciata nel 2010, una borsa postina con cinghie delicate, prodotta in tantissimi colori. Lana Del Rey, la Lana bag realizzata durante il successo di Born to die, singolo della cantante, e Cara Delevingne, la Cara bag, in collaborazione diretta con la modella e attrice, un modello versatile che può diventare anche uno zaino.  

borse moda donna intramontabili Life&People Magazine

  • Ralph Lauren, la sua musa e moglie Ricky Anne Loew-Beer

Dopo il grande successo delle iconiche polo Ralph Lauren, il brand lancia la produzione di una borsa che potesse essere identificativa dell’anima della maison; lo stilista si lascia ispirare dalla moglie Ricky, dalla sua creatività e dinamicità. Sulla base della già esistente borsa Cooper del XIX secolo, la Ricky bag ha più strati di pelle realizzati tutti artigianalmente. Oggi il modello è più soft e meno spigoloso, proposta anche in versione mini e tracolla.  Al centro risalta la placca di metallo che ricorda il “porta briglie”. 

 Life&People Magazine

  • La Sofia bag di Sophia Loren

Icona del cinema italiano in tutto il mondo, Salvatore Ferragamo realizza per lei un modello di borsa senza tempo, morbida e sensuale proprio come l’attrice, riproposta anche per la primavera estate 2009. 

Life&People Magazine

  • Saint Laurent e la Kaia bag

Kaia Gerber, figlia della top model Cindy Crawford, è anche lei come la madre una delle modelle più richieste al mondo. Molto seguita dalla nuova generazione, lancia tendenze e le interpreta secondo un suo stile personale. Saint Laurent rende omaggio a questa nuova stella con una borsa a tracolla dalla forma rotondeggiante con chiusura in metallo con iconico logo. Una bag giovanile ed elegante.  Quali saranno le prossime muse ispiratrici delle bag di lusso? Quali le prossime borse iconiche? Siamo in attesa di scoprirlo…

Potrebbe interessarti anche – Kelly e Birkin: le borse più costose al mondo firmate Hermes

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News