Tatuaggi autentici di durata temporanea che scompaiono nel tempo e contraddicono il mito del “per sempre”.

Non c’è nulla di immutabile, tranne l’esigenza di cambiare.
(Eraclito)

In un mondo sempre più mutevole nel quale cambiare idea è una possibilità elogiata dai più eminenti personaggi della cultura di tutti i tempi, ci vengono finalmente incontro i tatuaggi effimeri. Tutto ciò che consideriamo effimero è di breve durata, fuggevole, transitorio ma al contempo accattivante. Quando non ci sentiamo più soddisfatti di quello che stiamo facendo o di quello che ci sta intorno, il fatto di cambiare, anche qualcosa di piccolo, può diventare una rampa di lancio per l’inizio di una nuovo vita.

Creare un mondo in cui ogni corpo è una tela, un’espressione di sé senza limiti.

Ora più che mai, le persone desiderano dare seguito all’ispirazione momentanea e alle forme più autentiche dell’espressione del sé. E la body art non fa eccezione. I tatuaggi che sfumano sono particolarmente adatti all’umore dei tempi, in cui anche i prodotti di bellezza e il mutamento dell’estetica sono sempre più visti come strumenti di sperimentazione. I tatuaggi riguardano l’auto-espressione e l’arte e, per la prima volta in assoluto, danno la possibilità di cambiare man mano che pensieri e interessi si evolvono. È un concetto innovativo, oltre che una tecnica innovativa: un inchiostro per tatuaggi impermanente è rivoluzionario.

Chi era riluttante a farsi un tatuaggio prima, ora può fare il grande passo senza temere le conseguenze di una scelta definitiva. Allo stesso modo, chi non ha scrupoli a farsi tatuare, ora può sentirsi libero di sperimentare stili o disegni che altrimenti avrebbe evitato. Per anni, i tatuatori dilettanti di tutto il mondo, hanno offerto tatuaggi “semi-permanenti”, sostenendo che l’uso di inchiostro vegetale, a base di Hennè tanto per intenderci, e una minore penetrazione della pelle li avrebbe fatti scomparire. Non va a finire esattamente così, anzi. Nella pratica, i tatuaggi cosiddetti “semi permanenti”, diversamente dai semplici trasferibili che vanno via dopo un paio di lavaggi, tendono solo a deteriorarsi. Non svaniscono mai del tutto e in modo non omogeneo.

La Ephemeral Tattoo, studio e brand di Brooklyn fondato da cinque amici conosciutisi all’Università di New York, ha rivoluzionato il settore con tatuaggi che vengono realizzati in modo tradizionale ma durano solo dai nove ai 15 mesi.

Il segreto sta nell’esclusivo inchiostro ideato e sviluppato internamente da due ingegneri chimici e un team di dermatologi. I tatuaggi tradizionali rimangono permanenti perché le particelle di inchiostro sono troppo grandi per essere scomposte dal corpo. I tatuaggi che scompaiono nel tempo funzionano in modo simile, ma le particelle sono abbastanza piccole da essere gradatamente scomposte e assorbite dal corpo. Già largamente utilizzati nel settore alimentare e nella cosmesi, gli ingredienti scelti per l’inchiostro effimero sono biocompatibili, biodegradabili e garantiti per tutti i tipi di pelle.

Per ora è disponibile solo inchiostro nero, ma sono allo studio altri colori. Secondo gli esperti, quarantadue milioni di persone tra i 20 e i 55 anni ammettono che la ragione principale che li trattiene dal farsi un tatuaggio sia la permanenza. Da qui ecco l’intuizione; generare un inchiostro che, seppur tatuato da veri professionisti e in modo tradizionale, sia formulato per avere una durata di vita più breve. Alcuni sceglieranno al tatuaggio semi-permanente come un modo per stare al passo con le tendenze e potranno sperimentare ciò che significa vivere uno “stile di vita da tatuato”. Si, perché è uno stile di vita; per i veri amanti del tatooing il fatto che sia permanente è imprescindibile; è il motivo principale che porta alla scelta, è il significato preponderante.

I tatuaggi di temporanea durata, che sfumano, creati con l’inchiostro effimero dureranno solo un anno, dando a ogni persona il tempo sufficiente per prendere una decisione consapevole.

Alcuni coglieranno l’occasione per sembrare cool solo in modo temporaneo, mentre altri potrebbero scoprire che il loro amore per il tatuaggio è una relazione duratura. Ma avranno sempre la possibilità di cambiare idea sulla grafica scelta. Una sorta di “prova generale” di lunga durata che aiuta a scegliere la forma e la posizione preferita di un disegno, prima di metterlo per sempre sulla propria pelle. Significa spogliare l’esperienza del tatuaggio di qualsiasi timore con la libertà di esprimere la propria individualità senza paura o rimpianto.  Non si tratta di una rivoluzione che mette in discussione tutto, ma solo una evoluzione, un modo per abbracciare i cambiamenti e renderli più semplici.

Potrebbe interessarti anche – Tatuaggi come coprirli? Tutte le regole da sapere

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News