Inizia oggi 2 settembre il festival di Venezia 77 con precauzioni e distanze di sicurezza. Una Mostra del cinema che sarà ricordata per l’assenza delle super star, impossibilitate a superare i confini nazionali, e per per i party esclusivi, quanto piuttosto per le mascherine e il red carpet “a distanza”.

Nell’anno segnato dal Covid saranno molti palazzi nobiliari e altre meravigliose scenografie veneziane a rimanere chiuse per il rischio troppo alto e il poco ritorno di immagine viste le poche presenze.

Festival di Venezia 77: una Mostra del cinema dedicata alle donne

Il festival del cinema si rinnova con la presenza di più registe. La presidente della giuria Cate Blanchett è convinta che l’evento in laguna sia di buon auspicio e un buon punto di partenza per archiviare i problemi legati all’attuale pandemia in atto. La Mostra di Venezia in questi tempi non facili, deve trasmettere un segnale, un’idea di cambiamento.Venezia 77 Festival del Cinema Life&People Magazine LifeandPeople.it

“L’occasione per dire al mondo che ce la possiamo fare”. Le parole di Anna Foglietta madrina del 77 Festival di Venezia

”Si può, si deve fare. La Mostra del Cinema di Venezia offre un’enorme opportunità, e di contro una grande responsabilità. Per la prima volta, il cinema può dimostrare che, rispettando le regole, si può tornare alla normalità e far ripartire l’economia. Una sorta di immagine che dice alle persone ‘tranquilli, si può fare”. Sono le parole della madrina della Mostra del Cinema di Venezia, per raccontare come vive l’edizione 77 della storica manifestazione. Un anno speciale, quasi un’edizione ‘zero’. ”Un’edizione che resterà nella storia, una ‘Venezia Zero”.

8 registe donne su 18 nomi in concorso

Blanchett è la terza presidente donna in quattro anni, dopo Lucrecia Martel e Annette Bening. Un arduo compito che ha svolto anche nel 2018 al Festival di Cannes (con Un affare di famiglia di Hirokazu Kore-eda che si portava a casa la Palma d’oro).Cate Blanchett quando stava a Cannes, insieme alla giuria capitanava la protesta #MeToo sul tappeto rosso. Lo faceva insieme ad altre artiste, da Ava DuVernay ad Agnes Varda. Quello che stiamo vivendo sarà ricordato come l’anno spartiacque -ricorda l’attrice australiana-.La diva, Cate Blanchett, sarà protetta al massimo, pronta ad apparire ed illuminarsi solamente sul tappeto rosso del Palazzo del cinema con make up e abiti del suo stilista di riferimento italiano sponsor della Mostra.Cate Blanchett Venezia 77 Life&People Magazine LifeandPeople.it

 

La cena d’apertura è riservata solo alle giurie e gli 8 direttori di festival europei, sarà nel salone al chiuso dell’Hotel Excelsior. Niente tendoni all’aperto con buffet a rischio goccioline infette.

Altro snodo nevralgico della Mostra, la terrazza davanti al Casinò, dove ci sarà come ogni anno lo spazio Campari main sponsor della 77 edizione.

Il 4 settembre Claudia Gerini e Tania Cagnotto saranno presenti per il premio Diva e Donna al Sina Hotel Centurion Palace a Venezia, location sul Canal Grande da anni gettonatissima.

La cena ufficiale del premio Kineo si svolgerà il 5 Settembre nella dimora cinquecentesca dei Dogi Morosini: Cà Sagredo. Pare sia l’unico palazzo nobiliare veneziano ad aprire in occasione della mostra. La serata di premiazione invece sarà all’aperto in Campo Santa Sofia con le ospiti d’onore ex Bond Girl, Olga Kurylenko, Katherine Waterston, Anna Foglietta e Sara Serraiocco.

Tiziana Rocca per Filming Italy Best Movie Award il 6 annuncia tra gli altri »Berlino« della Casa di Carta ossia Pedro Alonso, il comico americano Adam Sandler, il protagonista di American Crime Story, Edgar Ramìrez, l’ereditiera Ariana Rockfeller e l’attrice Annabelle Belmondo.

I premi

Anche quest’anno il Premio Filmagogia verrà consegnato all’Hotel Excelsior. Una edizione speciale, ha annunciato la Presidente della Fondazione Loretta Guerrini Verga: “la Fondazione ha selezionato, in collaborazione con l’Università di Bologna, il Cisa di Locarno e il Consiglio della Rete Nazionale dei Licei Artistici, una serie di video e foto realizzati dai ragazzi dei Licei Artistici durante il lockdown.

Ne è nato così un racconto della pandemia” ed i migliori video saranno premiati nel giorno di chiusura il 12 Settembre.

Festival di Venezia 77 Life&People Magazine LifeandPeople.it

Qui il programma completo del Festival del Cinema 77

Un anno fa a Venezia 76 sul red carpet della Mostra del Cinema c’erano le celebs con i loro top look . Da Brad Pitt e Johnny Depp, Mick Jagger e Roger Waters, l’immensa Meryl Streep e Scarlett Johannson.

Quest’anno per i ben noti motivi, andrà diversamente e diverse stars non saranno confermate. Le incertezze sono tante, verosimilmente la lista dei talent, di organizzatori e uffici stampa, è più secretata di sempre. L’organizzazione per evitare assembramenti ad alto rischio contagio dovrà essere ferrea.

C’è la francese Ludivine Saigner e Matt Dillon, entrato in corsa per sostituire Puiu.

Pierfrancesco Favino sarà protagonista di Padrenostro di Claudio Noce.

Presente anche l’attrice inglese Romola Garai protagonista di Miss Marx di Susanna Nicchiarelli e Adele Exarchopoulos per Mandibules di Quentin Dupieux.

Confermato anche l’arrivo dell’attrice inglese Vanessa Kirby per il film in concorso Pieces of a woman di Kornél Mundruczo e per l’americano The World to come di Mona Fastvold anch’esso in gara.

Per Mainstream ci sarà la regista Gia Coppola che arriva dall’America.

Luca Guadagnino accompagnerà il corto Fiori Fiori Fiori e il fuori concorso su Ferragamo ‘Salvatore – Shoemaker of dreams.

Infine Alessandro Gassmann per Non Odiare di Mauro Mancini, unico film italiano.

Condividi sui social