Strano a dirsi ma nell’epoca dei social network siamo proporzionalmente più soli. La sensazione di essere sempre connessi è purtroppo ingannevole perché quando chattiamo o commentiamo un post, in realtà lo facciamo nella solitudine delle quattro mura domestiche. Questo senso di solitudine è spesso oggetto di studi e di proposte di soluzioni come nel caso delle agenzie che organizzano viaggi di gruppo tra sconosciuti.

Se ti senti solo e non sai con chi andare in vacanza, potresti prendere in considerazione questa opzione per fare nuove amicizie, non credi?

A primo impatto questa novità fa storcere il naso ma noi la troviamo comunque una bella idea. Potresti anche non affidarti ad agenzie e organizzare tutto da solo per dare una bella svolta alla tua estate in solitaria. Basta rimboccarsi le maniche e seguire alla lettera i nostri consigli. Vedrai, ci ringrazierai.

Prima cosa: sfrutta i social per reclutare gente

I social offrono il vantaggio duplice di inibire la nostra timidezza e di far arrivare il nostro messaggio ad un sacco di gente. Su Facebook spopolano gruppi privati, suddivisi per interessi, in cui non è raro trovarsi in sintonia con altre persone. Certo è vero che su Facebook si litiga anche molto ma non siamo qui a parlare di questo.

Ciò che vogliamo dirti è che puoi lanciare una bella proposta di viaggio per solitari dopo aver scelto una meta interessante e selezionato con cura cosa vedere o fare. Scrivi un bel post, seleziona i gruppi su cui pubblicare e includi tutte le informazioni che riguardano il viaggio.

Vedrai che qualcuno si farà avanti e, come testimoniano le persone che hanno già partecipato a queste iniziative, ci sarà da divertirsi.

Scegli bene la meta di viaggi di gruppo

Per non complicare troppo le cose potresti dare uno sguardo alle bellezze del nostro Paese. Noi italiani siamo soliti farci ammaliare dalle tendenze estive estere dimenticando che l’Italia è piena di bellezze mozzafiato e di spiagge paradisiache.

Il tutto riduce di molto i costi di viaggio e ti darà la possibilità di amare un po’ di più il nostro Paese, troppo spesso dato per scontato. Così per esempio potresti scoprire le Eolie o buttarti a capofitto nelle bellezze greche siciliane. Potresti visitare l’Elba o ammirare Ischia.

Le mete italiane sono infinite e per scovarle basta fare una ricerca su Google. Per esempio lo sapevi che esiste un paesino che viene visitato da tutto il mondo e che è definito “La città che muore”?

Si tratta di Civita di Bagnoregio ed è una fortezza a cui si accede solo a piedi. Ad oggi conta solo 7 abitanti ed è un posto davvero caratteristico da visitare.

Stabilisci una quota di partecipazione equilibrata e accessibile

Il denaro è importante per tutti, anche per chi ne ha tanto. Per questo dovrai stabilire i costi di partecipazione senza forzare troppo la mano su itinerari troppo dispendiosi.

Ricorda che dovrai pianificare un viaggio in stile on-the-road dove ci si dovrà pur sempre accontentare. Molte zone turistiche offrono servizi di navette, pranzi al sacco e sistemazioni confortevoli a buon prezzo.

Sii chiaro nell’esposizione dei costi e calcola sempre anche le eventuali emergenze. Se semplifichi le cose, in ogni caso, avrai meno problemi.

Personalizza i viaggi e fai gruppo

Per incentivare alla partecipazione potresti creare un piccolo set di benvenuto da includere nella quota di viaggio. Un esempio potrebbero essere gli zainetti e le borse da viaggio, ottimi esempi di brand merchandising per promuovere la tua immagine.

Per questo scopo puoi ricorrere a tanti siti online che rivendono gadget personalizzati, ad esempio Duelle-Promotions.com. Il punto è che per fare gruppo e creare un’atmosfera gradevole, dovrai lavorare molto per spazzare via la timidezza tipica delle persone solitarie.

Quale miglior modo se non quello di offrire loro un pacchetto viaggio che includa anche un omaggio?

Dopotutto quello resterà un bel ricordo di una vacanza insolita a cui mai avresti pensato di poter prendere parte. Non credi?

 

Condividi sui social