Il 29 giugno 1994 è una data epocale per Lady Diana: il Principe Carlo confessa alla Bbc di averla tradita con Camilla Parker Bowles.

In verità la coppia si era separata formalmente nel dicembre 1992, ma l’intervista resterà nella memoria di tutto il mondo.

Quando Lady Diana indossa il Revenge Dress, fu subito “scandalo”!

Le prime pagine dei tabloid, britannici e non sono affollate da questa notizia, ma la stessa sera Lady Diana sorprende tutti indossando un abito che passerà alla storia come il “revenge dress”, ovvero l’abito della vendetta.

Lady D esce trionfante dal “tradimento” dell’ex marito, mostrandosi  seducente a un gala della The Serpentine Gallery a Londra.

Alla sua stylist, Kerry Taylor, dice:

«Voglio brillare come un milione di dollari».

Infatti l’abito che la principessa sceglie di indossare è incredibilmente audace: in seta nera, attillatissimo, con scollatura e spacco, a cui aggiunge un chocker di perle con smeraldo.

icone femminili festa della donna Lady Diana Altezza Reale Principessa del Galles Life&People Magazine Lifeandpeople.it

Lady D cambia idea all’ultimo momento, inizialmente aveva pensato a un vestito firmato Valentino,

annunciando questa scelta alla stessa maison di moda con un comunicato stampa.

Invece, alla fine, opta per una creazione della stilista greca Christina Stambolian, che aveva scartato tre anni prima perché giudicato “scandaloso”.

L’orlo asimmetrico scopre uno spiraglio di gambe, lo strascico di chiffon “vola” in aria, nella brezza serale estiva.

“Dio ci scansi e liberi dalla furia di una donna tradita”,

commenta giustamente il Telegraph.

Diana è bella, agile, sensuale. Tutto il suo corpo è un inno al “guarda cosa ti stai perdendo!”.

David Sassoon, ha più volte ribadito alla stampa che indossando quel miniabito nero nel 1994, Lady Diana ha dato al mondo una lezione di glamour e audacia femminile: a rendere straordinario il look resta la persona.

Sono stati il suo sorriso, la sua sicurezza e le spalle scoperte a renderla memorabile. Era radiosa, felice e aveva il controllo di sé.

Il giorno dopo, sulle pagine dei giornali non c’è competizione.

Da una parte Carlo, erede al trono, che ammette di aver tradito la moglie; dall’altra l’ex moglie tradita che, vestita di nero, celebra la fine di una relazione sbagliata.

L’intervista, non rilancia come dovrebbe la popolarità di Carlo.

Ha, invece, effetti così negativi che ancora oggi, nei sondaggi fra i sudditi, non sono in molti a ritenerlo adatto a succedere alla madre, la regina Elisabetta.

Dopo la tragica morte di Lady Diana nel tunnel dell’Alma, il 31 agosto del 1997, nel suo guardaroba non si trovano molti vestiti.

La principessa era abituata a donarli in beneficenza per far spazio a quelli nuovi.

Lady D è da sempre considerata la quintessenza dell’eleganza: dall’iconica fotografia scattata nel 1981 della principessa in un fiabesco abito lilla, allo slip dress di Dior indossato al Met Gala del 1996.

Solo pochi mesi prima della sua morte aveva fatto mettere all’asta il cosiddetto Travolta Dress, l’abito con cui ha ballato con John Travolta al gala della Casa Bianca, nel 1985.

Lo aveva comprato per 128 mila dollari una donna d’affari di New York.

Ma il Revenge Dress era rimasto nel suo guardaroba, simbolo dell’inizio di una nuova vita.

È stato venduto nel 2013 in un asta che ha fruttato quasi 350 mila dollari, versati in beneficenza.

Guarda anche – Lady Diana: eterna Principessa 

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News