Con un po’ di fantasia potrete realizzare una piccola spa casalinga. A fine giornata, specialmente di sera, iniziate con l’accendere qualche candela profumata, e, abbassate le luci mentre vi preparate un’aromatica doccia calda.

Cosa sono le docce emozionali? Lasciatevi andare a un meraviglioso benessere…

La doccia emozionale si basa sull’alternanza del getto d’acqua e nella pressione di uscita dall’erogatore. L’acqua calda e fredda che esce dalla plafoniera con intensità differenziata crea un effetto nebulizzazione.

I colori e gli erogatori di profumo sulle lampade multi-colore creano delle atmosfere particolari, adatte ad emozionare e provare diverse sensazioni di benessere e relax.

I benefici delle doccia emozionale sono svariati: ad esempio l’acqua a bassa temperatura aiuta a rassodare i tessuti, mentre il calore ha un effetto vasodilatatore, utile a depurare e pulire l’epidermide.

Scegliete poi gli oli essenziali che più vi piacciono. Potete diffonderli direttamente nell’ambiente, oppure utilizzarli all’interno di nutrienti scrub.

L’olio essenziale di incenso, ad esempio, è un riequilibrante del sistema nervoso, combatte agitazione e paura, e predispone alla calma.

Con il sale e un cucchiaio d’olio d’oliva mescolato al miele, invece, aiuterete la vostra pelle a disintossicarsi dalle impurità.

Il sale costituisce un rimedio prezioso per illuminare l’epidermide e cicatrizzare eventuali screpolature prodotte dal freddo.

Con movimenti circolari, massaggiate le gambe partendo dal basso e risalite lentamente verso l’inguine.

Ripetete lo stesso movimento sulle braccia, frizionandole delicatamente.

Se volete ricreare, anche a casa, una doccia emozionale, potete alternare getti d’acqua calda e fredda che stimolano la micro circolazione sanguigna, migliorando il tono dei tessuti.

E’ fondamentale a fine giornata, prendersi cura anche degli occhi, che sono spesso stanchi e sofferenti.

Abbassare le luci e creare un ambiente sotf vi consentirà senz’altro di godere della magia di una doccia in penombra.

Ascoltate le emozioni, sentite l’acqua che scorre sulla pelle e abbandonatevi completamente.

Doccia cromoterapica

Come associare la cromoterapia a una doccia fa da te?

La terapia del colore, è praticata sin dall’Antico Egitto, per aiutare il corpo e la mente a ritrovare la giusta armonia.

Determinati colori stimolano specifiche reazioni riequilibranti, specie se combinati ai benefici derivanti una doccia rilassante.

I colori caldi (rosso, giallo, arancione) stimolano l’energia e la positività, mentre i colori freddi (blu, verde e viola) ispirano la tranquillità, e l’introspezione.

Installando specifici soffioni doccia a parete, si possono ottenere magnifiche varietà di sfumature. Le luci a led sono alimentate dall’acqua corrente, e si attivano grazie alla pressione dell’acqua.

Circondate dal riflesso di un costante arcobaleno, dopo lo scrub, massaggiatevi con un olio doccia della fragranza che più preferite.

Doccia nebulizzata

Dotata di  “plafoni luminosi” consente di diffondere luci, e al contempo, il profumo di diverse essenze aromatiche, alternando atmosfere vaporose, quasi esotiche, a nebbie fresche.

In questo modo goderete dei magnifici benefici dell’acqua nebulizzata, che può cadere “a lama” o a pioggia.

Per quanto riguarda il getto, può essere verticale, come nelle comuni docce, ma anche orizzontale grazie agli erogatori posizionati sulle pareti del vano doccia.

Se state pensando a un restyling del vostro bagno, potrete optare per questa variante super tecnologica.

Infine, dopo il rituale, avvolgetevi in un telo caldo, e per un istante, restate nella calma della vostra spa casalinga.

Leggi anche – La terapia del freddo dall’effetto antiage: la crioterapia

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News