“FACE”: il nuovo progetto firmato Q Group che si propone di guardare al futuro con un obiettivo preciso.

“Essere se stessi per crescere”. Un messaggio evocativo, importante è quello dell’agenzia di comunicazione di Rimini.

Specializzata in servizi di consulenza, marketing, social media, web design ha scelto di lanciare e sottolineare il messaggio in occasione del suo quinto compleanno.

Face è stato valorizzato e presentato in occasione dell’evento societario

tenutosi al Teatro degli Atti di Rimini. Grande risalto al lavoro e alle persone di QGroup, ovvero quel gruppo di uomini e donne che, quali professionisti, con expertise propria raccontano il loro punto di vista sulla comunicazione e sul modo di fare marketing.

L’azienda riconosce il ruolo chiave ad ogni singola persona che apporta esperienze uniche ed originali per la crescita aziendale.

Q Group Life&People Magazine

“Face” Q Group Elena Borghi – Giandomenico Murru

Ad avvalorare questa visione di pensiero è Elena Borghi, direttore creativo e responsabile commerciale di Q Group che afferma:

“Una crescita non può che prescindere dalle persone. L’ importanza verso il lavoro e la passione al marketing che Q Group ed ogni suo membro pone nello svolgimento delle attività quotidiane è fondamentale”.

Con il progetto “Face” ci mettiamo la faccia afferma Giandomenico Murru Ceo di QGroup,

una visione e un progetto chiaro per guardare al futuro con un obiettivo preciso: Futuro, Azione, Crescita Evolutiva. Con Face, l’azienda sviluppa e avvalora una nuova filosofia e uno nuovo way of working.

Una visione innovativa del marketing e della vita aziendale, che si sposa con le richieste di coloro che desiderano trovare una nuova etica del lavoro e della comunicazione.

Elena Borghi in occasione dell’evento ci ha raccontato qualcosa in più.

Cosa significa oggi per un’azienda non essere presente sul web? Quali sono le limitazioni in cui incorre?

Al giorno d’oggi non essere presente sul web è come essere morti, obsoleti , per una azienda significa “chiusura”. La totale assenza di visibilità è una limitazione che non permette di essere trovati sia da un pc che da uno smartphone.

In una condizione di limitate risorse aziendali da investire sul web su quali canali conviene puntare a livello prioritario?

Facebook ancora è il canale primario, anche se le tendenze si orientano verso la piattaforma Instagram, sta andando alla grande…Per quanto riguarda il “be to be” consigliatissimo il social Linkedin dedicato esclusivamente ai professionisti ed al lavoro.

Aziende piccole, medie e grandi. Come si differenziano le strategie che queste devono implementare sul web?

Il problema è comune a tutte le aziende, non importano le dimensioni. Esserci vuol dire per tutti: essere vivi. E’ chiaro, più’ grande è l’azienda più dovrebbe corrispondere la capacità di spesa e investimento.

Bisogna cercare di essere primi sia per immagine, che per contenuto. Essere ricordati con un click è gratificante…

Quale valore aggiunto offre Qgroup ai suoi clienti?

Un servizio tuttotondo, un solo referente per ogni esigenza di comunicazione. Prendiamo per mano i nostri clienti e li portiamo lontano… Li accompagnamo passo dopo passo, dalla creazione del logo alla comunicazione integrata a 360 gradi.

Enrico Sanchi

Condividi sui social