Piera Gabrieli: vestire con stile e poesia

//Piera Gabrieli: vestire con stile e poesia

Stylist e poetessa, Piera Gabrieli, padovana, nata a Correzzola, da genitori artigiani, è stata attratta fin da giovanissima dal mondo della moda.

Piera Gabrieli dagli anni ’80 si è dedicata ad alcune linee dentro l’azienda Americanino, disegnandole e progettandole.

Ha collaborato con grandi marchi quali: Armani, Trussardi, Coveri, La Perla, Burberry e Furstenberg.

Attualmente lavora per il suo marchio “Piera Gabrieli”, nato da un’idea di sviluppo ed accrescimento, commercializzando i suoi capi anche in Germania, Spagna, Inghilterra.

Le sfilate delle sue  collezioni sono presentate in ambiti fashion come lo storico Caffè  Pedrocchi e Villa Italia a Padova.

Vestire con stile e poesia, sottolinea, è quel sentimento che mi emoziona quando realizzo qualcosa di bello per me e per gli altri.

Un’eterna soddisfazione donare una piacevole carezza, vertigine creativa.

‹‹Ideare e progettare un abito per me non è solo ricercare uno stile, creare un modello, usare una tecnica, comporre, tagliare e cucire.

Diventa emozione e poesia quando l’abito prende forma e vita esaltando la bellezza interiore di chi lo indossa; in questo esaudisco con piacere ai desideri e ai sogni di molte persone.

Le forme create e la vestibilità adottata, il materiale ricercato, e i dettagli inseriti rendono uniche ed esclusive le mie creazioni. L’abito porta così equilibrio e benessere alla persona stessa e diventa “una piacevole carezza” per chi l’ha ideato e costruito.

Tramite l’abito si trasmette la personalità, la sensualità, o la voglia di evadere, o di annunciare, o di proclamare al mondo la propria esistenza.

Diventa un’eterna soddisfazione quando l’abito viene definito un bisogno non un simbolo. Cerco di dare un’anima alla mia creatura portando avanti la mia filosofia aziendale: “non la donna per l’abito ma l’abito per la donna››.

L’eleganza, sottolinea ancora, non va mai fuori moda. Ma non è elemento insito in tutti e non è di tutti. Il resto è kitsch!

Il portamento è l’eleganza naturale che distingue una persona da un’altra. A volte mi capita di incontrare persone con un carisma particolare e lo trasmettono con naturalezza, altre invece cercano di copiare il loro “eroe o vip” preferito sminuendo così la classe insita in loro diventando ciò che non sono.

L’eleganza è restare nella propria situazione, nel proprio stile di vita indossando l’abito che più ci assomiglia interiormente. “Ci sono donne che si vestono con semplicità ed eleganza, indossando il loro carisma, come le piccole donne.

Ogni tanto bisognerebbe ritornare bambine per non perdere la semplicità acquisita dalla nascita.

Il tempo passa veloce e per ogni donna si arriva a fare i conti con il proprio aspetto che cambia e si trasforma.

Però la mente non è mai preparata al cambiamento.

Succede allora che tante donne si confondono. È la mentalità virtuale che le porta a spogliarsi. Trasmettere l’anima della donna, deve vestirla di poesia, deve inebriarla di profumi e sapori irresistibili a qualsiasi persona le stia accanto!

Allora sì! Evviva le donne, che sanno essere se stesse!››

La sua nuova linea Steampunk è aggressiva, determinata, coinvolgente, seducente, sensuale, poetica come lei. Capi unici, esclusivi in edizione limitata.

Una collezione ispirata alla rivoluzione delle forme, al meccanismo del tempo passato, all’era del futurismo. Abiti che aderiscono al corpetto mostrando la sinuosità delle linee, e sul fondo ampie corolle.

Gonne lunghe fino le caviglie che lasciano intravedere l’andamento dei passi, e corpetti stretti annodati sul dietro abbinati a gonne con coda dietro arricciate sul davanti.

Questo è lo stile Steampunk, l’Alta Moda per donne particolari che amano distinguersi, tutto in edizione limitata. Una linea sensuale e femminile che incontra le esigenze di donne determinate che vogliono apparire ed esser se stesse.

Immaginare qualcosa di più grande è la fantasia degli uomini, aggiunge Piera Gabrieli.

Difficile trovino nella realtà quello che esiste solo nella loro mente .

Marcello Tosi

Condividi sui social
2018-05-22T11:59:45+00:00Moda|