La storia dell’azienda Naj-Oleari, facilmente riconoscibile dal suo stile romantico, inizia con un vero e proprio boom negli anni Ottanta.

Dai tempi del fondatore Riccardo Naj-Oleari, che l’aveva lanciata come azienda tessile, ad oggi, il brand ha cambiato completamente veste.

Il marchio italiano ha vissuto diversi momenti di alti e bassi, ma negli ultimi anni è tornato a splendere come non mai.

La storia di Naj-Oleari: dalla nascita fino alla cessione a Bottega Verde

Fondata nel lontano 1916 da Riccardo Naj-Oleari con il nome di “Manifatture Naj-Oleari“, inizialmente l’azienda si occupava prevalentemente di abbigliamento sacro.

In un secondo momento, il figlio Carlo ha pensato di allargare la produzione all’industria degli ombrelli, dando vita a federe le cui tonalità andavano dal grigio al nero.

Negli Anni Settanta, la Naj-Oleari vede una prima grande rivoluzione.

I nipoti del fondatore, Angelo, Riccardo e Giancarlo, decidono di aumentare la varietà dei tessuti.

Introducono cotoni colorati e alcune fantasie ideate dalla signora Maurizia Dova, moglie di Angelo.

La novità non viene accolta con gioia dalla clientela delle Manifatture, pertanto nasce il primo negozio dedicato alla vendita al dettaglio.

Lo shop, aperto a Milano nei pressi di Porta Ticinese, è un successo.

Al suo interno c’erano “ombrelli coloratissimi, stoffe disegnate, borse del medesimo disegno, qualche capo d’abbigliamento, molte felpe”.

Il vero e proprio boom arriva negli Anni Ottanta, quando possedere un accessorio o un capo firmato Naj-Oleari diventa uno status symbol.

Cartelle con le cinghie, jeans con toppe e tasche posteriori ricoperte con stoffe disegnate, cerchietti imbottiti, ombrelli pop, articoli per la scuola e tanto altro ancora diventano un must have.

Nel giro di cinque anni, il fatturato dell’azienda passa da 6 miliardi di lire a ben 35 e i negozi monomarca aprono sia in Italia che nel mondo.

Nel febbraio del 1991 la famiglia Naj-Oleari conta ben 50 shop sul suolo italiano e 10 in città internazionali come Parigi, San Francisco, Vienna, Copenaghen e Dusseldorf.

Nonostante il successo, nella prima metà degli Anni Novanta, l’azienda vive una brutta battuta d’arresto.

Nel 1996, il brand viene rilevato dal gruppo biellese “Bottega Verde”, di proprietà della famiglia Lavino, che ne amplia gli orizzonti.

Da questo momento, Naj-Oleari inizia a dedicarsi anche all’abbigliamento e alle calzature bimbo, alle scarpe donna, ai profumi, alle creme di bellezza, agli occhiali da sole e perfino ad una speciale sedia ergonomica.

Fin dalla sua fondazione, obiettivo costante del brand è stato creare prodotti unici, dal design rigorosamente italiano, di alta qualità ed economicamente accessibili.

Nel 2017, il marchio italiano ha festeggiato il suo 101° compleanno e ha lanciato sul mercato nuove collezioni e tante novità.

Lo stile di Naj-Oleari ha segnato la storia della moda e, seppur con qualche variazione, è rimasto negli anni inalterato.

Naj-Oleari Life&People Magazine LifeandPeople.it

Gusto romantico, ricco di fiorellini, è destinato a coloro che prendono la vita con allegria, senza mai dimenticare di emozionarsi.

Il segreto del brand è uno: riesce a riportare alla memoria i mitici Anni Ottanta rendendo i prodotti attuali come non mai.

I decori e il design sono inconfondibili ed è proprio per questo che il marchio è riuscito a fidelizzare i suoi clienti.

Le fantasie sono fresche e semplici e solo a guardarle trasmettono quel senso di leggerezza di cui tutti abbiamo bisogno.

I colori che da sempre contraddistinguono il marchio – azzurro, lilla, rosa e verde – sono oggi declinati in più tonalità e a contrasto tra loro.

Dalle borse all’abbigliamento donna, dagli accessori al nightwear, dall’homewear al tessile: lo stile Naj-Oleari entra in ogni ambito della vita.

Naj-Oleari: make-up e cosmesi 100% Made in Italy

Una menzione a parte meritano i prodotti make up by Naj-Oleari, di proprietà dell’EuroItalia.

Azienda leader nel commercio delle fragranze italiane più apprezzate al mondo, opera nel settore luxury beauty a livello internazionale.

Prodotti viso, occhi, labbra, capelli, mani e tutti gli accessori indispensabili per la beauty routine: questo è quanto offre il brand.

E’ bene sottolineare che i cosmetici di Naj-Oleari sono di qualità italiana, non sono testati sugli animali, sono senza parabeni e sono dermatologicamente testati.

“La felicità è racchiusa in piccoli momenti. È saper trovare ogni giorno una ragione per sorridere. Questa è la bellezza che ci piace!”

il motto dell’azienda è il mantra che dovremmo ripeterci ogni giorno.

Leggi anche – Make up del 900: un secolo di moda

 

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News