La ventunenne è la nuova Miss Italia arrivata a Jesolo con la fascia di Miss Trentino Alto Adige.

E’ una corona speciale conquistata al termine di un lungo testa a testa con Laura Coden e Samira Lui rispettivamente seconde e terze classificate al termine del concorso di bellezza italiano per eccellenza.

“Una corona che dedico alla famiglia, al mio ragazzo e alle mie amiche che mi hanno sostenuto dall’inizio alla fine.

Un attimo che dura ore, la pronuncia del numero, tanta la tensione che sale, poi finalmente il pianto liberatorio e l’esplosione di gioia per un percorso difficile e arduo.

Arrivare in finale e indossare la corona di Miss Italia. Sono contentissima ed emozionantissima, curiosa di vedere cosa mi riserverà questa corona”, così Alice ha commentato la sua vittoria.

Un titolo che rischiava di sfumare per una manciata di voti visto l’orientamento della giuria. Giuria formata da Christina De Sica,Gabriel Garko, Manuela Arcuri, Nino Frassica, Francesca Chillemi che preferivano Laura Coden.

Poi però il televoto con il voto degli italiani da casa ha incoronato Alice. Una sorpresa che va contro luoghi comuni visto che, il voto espresso per telefono risulta utile alle miss che vivono in zone densamente popolate.

Alice vent’anni, alta 1.78, occhi verdi, capelli castani, diplomata al liceo classico. Il suo obbiettivo, la laurea da conseguire in Giurisprudenza. Il sogno: diventare un bravo avvocato che difende e si impegna a garantire eguaglianza sociale e tutela sui diritti delle minoranze.

Quale è stato il successo di questa edizione?

“La bellezza in tanti sensi, etica e contemporanea a tratti sfregiata”. Testimone è l’ospite d’eccezione la Miss Gessica Notaro, ex reginetta della romagna vittima di violenza.

Le sue cicatrici sono un monito contro il femminicidio, ambasciatrice contro la violenza sulle donne, lancia un appello per una nuova legge che dovrebbe sensibilizzare ogni donna.

Si dovrebbe imparare e capire chi si ha a fianco da subito, ogni piccola mancanza di rispetto fa male per questo dovrebbero esserci più tutele e meno superficialità nei rapporti.

La sua canzone live per la prima volta sul palco del Pala Arrex di Jesolo “Gracias a la vida” ha un valore diverso.

Una edizione trionfale grazie alle ragazze partecipanti che hanno tenuto alto il livello. Una giuria eccezionale e una stampa attenta e riflessiva, grande apertura mentale e onestà intellettuale sulle tematiche trattate.

Quest’anno ha vinto “La bellezza italiana, la semplicità, la purezza, e la modernità, ma anche determinazione ad emergere visto che Alice vive in un paese di poche anime” il commento a caldo di Patrizia Mirigliani.

Figlia dello storico patron Enzo nonché organizzatrice e direttrice artistica dell’evento assieme al padre dal 1989.

Una fascia conquistata e riportata in Trentino a distanza di undici anni, un obiettivo centrato con determinazione e volontà, un anno di emozioni, opportunità  lavorative, ed esperienze nuove.

Altre fasce importanti assegnate durante la serata finale, Maria Cristina Lucci si è aggiudicata Miss Voce 2017, premiata dalla conduttrice Roberta Lanfranchi.

Una voce chiara e spigliata che possiamo riascoltare presto su Rds, Radio partner di Miss Italia.

Quest’anno per la prima volta blogger e influencer hanno formato una giuria voluta dal conduttore Francesco Facchinetti e hanno assegnato a Linda Pani la fascia di Miss Italia Social appena diciottenne, capelli biondi e occhi azzurri, 1,70 di altezza, studentessa all’ultimo anno di liceo linguistico.

Disinvolta e dalla facile parlantina è seguitissima sui social network. Facebook 1200 seguaci e 2500 follower Instagram.

Proclamata dal voto del suo pubblico social oltre a quello dei giurati.

La finale più vista di sempre con un alto share di ascolto, anche i dati social con #miss italia si posizionano al primo posto tra i trend topic italiani.

Enrico Sanchi

Photos: © Daniele La Malfa

Condividi sui social