Mattone del cuore: a Forte dei Marmi è il galà d’eccezione, che ogni anno viene organizzato dall’associazione Onlus delle Olimpiadi del Cuore di Paolo Brosio.
Una serata speciale, ricca di musica, celebrità e tanta solidarietà. 320 invitati, stampa selezionata nella suggestiva location del bagno Alpemare di Andrea e Veronica Bocelli, uno dei più esclusivi della Versilia.

“Mattone del cuore” 2020, un progetto benefico ideato da Paolo Brosio all’Alpemare a Forte dei Marmi

Raccogliere fondi in favore di famiglie in difficoltà. I fondi destinati a un territorio che va dalla Diocesi di Livorno a quella di Bergamo.
L’associazione, inoltre, si batte per la costruzione del primo ospedale della pace, il Peace Hospital, in Bosnia, nei luoghi delle apparizioni mariane.
Per le Olimpiadi del Cuore,  in diretta su “Stasera Italia” Rete4, si esibisce la ballerina Brittany O’Connor; Paolo Vallesi canta “La forza della vita”, uno dei successi del Sanremo (1992),  poi è la volta di Jo Squillo, interprete eccellente di diversi brani musicali.
Musica e divertimento sono i veri protagonisti della serata; tanta allegria per superare assieme le difficoltà nate dalla pandemia.
Le risate non mancano con Pago Pacifico,  showman della nuova edizione di “Tale e quale show”.
Sandro Giacobbe e Marina Peroni riportano in auge la grande musica italiana degli anni Settanta.
Il grande maestro Andrea Bocelli, sale sul palco interpretando insieme a Marco Masini l’indimenticabile canzone “Ci vorrebbe il mare”, nella versione, originale, pianoforte e voce.

Carlo Conti, re dei conduttori televisivi italiani, Leonardo Pieraccioni e Massimo Ceccherini mattatori della serata e dell’asta di beneficenza.

Non mancano momenti esilaranti, come quando Pieraccioni decide di mettere all’asta perfino la sua camicia.

Fra gli invitati, un divertito Maurizio Setti, presidente dell’Hellas Verona, squadra rivelazione dell’ultimo anno, Massimo Boldi, Valeria Marini, Mara Venier, Giorgio Panariello e Marco Masini.
Vendute dodici magliette: una autografata da Leo Messi, poi un magnum di 9 litri di champagne, gioielli e vestiti da sera haute couture, e dulcis in fundu alcuni servizi di porcellana bone china.
Ma il vero colpo della serata  è la vendita della camicia di Pieraccioni, venduta a un imprenditore fortemarmimo, che se l’assicura per la fantomatica cifra di 1200 euro.
Una splendida iniziativa, un grande evento solidale, tanta simpatia per una raccolta fondi scoppiettante.
Leggi altre News su: Life&People

Seguici sui nostri canali socialFacebook – Instagram – Twitter

 

Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News