Se il mondo della moda è avvolto in una nebulosa, di un solo accessorio abbiamo la certezza che diventerà un must have per la prossima stagione. Sono senza dubbio le mascherine adatte al Coronavirus che, da dispositivo di protezione, si sono trasformate in breve in accessorio cult e fashion. Difatti svariati brand sono pronti ad esprimere tutta la loro creatività e a renderlo un nuovo elemento di seduzione.

Diverse case di moda hanno infatti convertito la propria produzione in quella dei dispositivi di sicurezza, fino a dar vita al nuovo trend delle mascherine fashion. Attualmente i modelli di mascherine adatte al coronavirus sono due: quelle FFP2 e FFP3, ma anche l’occhio vuole la sua parte. Piuttosto che indossare quelle anonime bianche e azzurre, gli stilisti hanno introdotto delle alternative trendy.

La tendenza era già nell’aria, attraverso le proposte da parte di varie griffe di mascherine anti-smog adatte al Coronavirus, sulla scia dei paesi asiatici

mascherine adatte al coronavirus Life&People Magazine LifeandPeople.it

Basta ricordare la giovane star Billie Eilish ai Grammy 2020. Si è presentata con la sua mascherina di Gucci, in tulle nero e logo in cristalli. Altri stilisti, quali la francese Marine Serre l’ha proposta con l’avveniristica mezzaluna. Off White in un giallo sgargiante e brand nero, accessorio ricercatissimo dagli adolescenti.

Del tutto inedita l’idea di Faliero Sarti. Con il suo progetto Monni Face Mask, utilizza ritagli delle sue note sciarpe per realizzare delle mascherine raffinate.

Qui a risaltare sono le tonalità quasi uscite fuori da un quadro impressionista e le stoffe piu’ svariate che vanno dalla seta al cotone, fino al cashmere e al modal, regalando charme ed eleganza all’accessorio. Un accessorio che viene proposto anche come bandana coprimascherina, vendute insieme alla loro personale custodia.

Iniziativa encomiabile quella dello stilista inglese Christopher Kane. Nel Regno Unito, regala dei kit per realizzare in casa delle splendide mascherine fashion con i tessuti avanzati delle sue collezioni. Stampe briose, fresche che richiamano i paesaggi fioriti, quelli del cielo e dell’universo stellato.

Non solo dispositivo medico, ma anche accessorio trendy, le mascherine ideate da Cristina Tardito, titolare del brand Kristina Ti.

Le KTimask vengono realizzate con un tessuto antibatterico interno, ecologico e lavabile, mentre all’esterno le stoffe utilizzate sono quelle vintage, ma anche della nuova stagione. Le stampe sono vivaci: righe, fiori, passamaneria per donare un tocco di brio a quest’accessorio e renderlo piacevole a chi lo indossa.

Per chi è amante del minimalismo, il colosso Wolford propone una mascherina fashion total black, realizzata in tessuto traspirante di alta qualità, che la rende confortevole oltre che estremamente elegante.

Moda solidale mascherine Coronavirus Life&People Magazine LifeandPeople.it

Sulla scia basic ma con un tratto fortemente futuristico, l’idea del designer newyorkese Joe Doucet, che rielabora il concetto della classica mascherina traducendolo nella “Face Shield”.

Un oggetto glamour che ha le caratteristiche degli occhiali da sole. Maggiori dimensioni e capacità schermanti ovviamente, una sorta di scudo facciale incantevole, per difendersi in maniera “attraente” dal contagio, accantonando l’idea e la sensazione di indossare un “corpo estraneo”.

Dunque un nuovo modo di reinetrpretare la moda… probabilmente ci porterà a vedere, nelle prossime passerelle, piu’ volti “nascosti” che in bella mostra. Protagonisti saranno gli sguardi, ornati e impreziositi dalle nuove mascherine capaci di renderli ancor piu’ intriganti e seducenti.

 

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News