Un’alimentazione sana ed equilibrata è l’abc per vivere in salute, ma spesso mangiare fuori casa può mettere a dura prova il nostro metabolismo. Pause pranzo lavorative o scolastiche sono nemiche della linea.

E se si è a dieta? La questione diventa assai più complicata.

Come seguire un regime alimentare sano?

Per restare in forma, dovrete seguire piccoli accorgimenti che vi consentono di scegliere i giusti nutrienti, senza fatica.

Bisogna prendere in considerazione tre fattori: scelta dei cibi; modalità di cottura; abbinamenti.

Scegliendo cibo a base di verdure, bresaola o pesce, non sforerete con le calorie: l’associazione proteine-insalata, infatti, è sempre la più indicata, d’estate come d’inverno.

Fondamentale è trovare il luogo giusto, bar o ristorante che sia, capace di offrire un menù fresco: carpaccio, pesce ai ferri, roast-beef o prosciutto e melone.

Il primo piatto è sempre una grande tentazione, e in particolar modo lo sono i sughi, come la panna e il ragout.

Certo, rinunciarvi sarà difficile, specie se i vostri colleghi vi tenteranno in tutti i modi. Se non potete proprio farne a meno ordinate una variante condita con verdure.

Evitate il pane e bevete più acqua aromatizzata con zenzero fresco…

Mangiare bene fuori casa si può, basta non esagerare con le porzioni! Bere più acqua, inoltre, vi farà sentire più sazi.  Il vino è consigliabile berlo a fine pasto, per evitare il secondo bicchiere.

Mangiare una pizza è concesso, ma non più di una volta a settimana! Oltretutto, anche in questo caso, è preferibile la margherita, la marinara con olive o capperi o ai frutti di mare.

Una macedonia di frutta fresca può sostituire un mascarpone. Avrete qualche astinenza di zucchero, ma in compenso farete il pieno di vitamine e sali minerali.

Cibi da mettere al bando

Le patatine fritte sono al primo posto! L’olio e i fritti sono da evitare se si vuole conservare il giusto peso. Anche con il burro dovrete fare attenzione: è accettabile solo nella quantità di 10 g, tre volte a settimana.

In tema di dieta anche l’insalatona, non è poi così leggera. Spesso esageratamente condita, va bene, nella sola eccezione che non contenga troppi ingredienti.

Nessun pasto pantagruelico dunque, e ricordatevi di bere anche una spremuta di pompelmo: ha un effetto altamente bruciagrassi ed è ipocalorica.

E se avete sgarrato con le calorie, sarà la vostra più cara amica!

Leggi anche – Come faccio a non mangiare per non ingrassare?

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News