Lidiya Ponomareva, 23 anni appena compiuti, è stata già travolta dal successo in maniera inaspettata e consacrata tra le modelle russe più promettenti.

La ragazza dell’est senza veli sulle pagine della rivista erotica più conosciuta del mondo, ha fatto girare la testa a tanti.

Ancora incredula di tutto ciò che le è successo, da quando è stata scelta per posare la copertina dell’edizione russa di PlayBoy.

E, tra le pagine del rotocalco, fondato a Chicago negli anni Cinquanta, sono finite anche diverse coetanee russe.

Classe 1996, Lidiya Ponomareva è studentessa della Facoltà di Ecologia a Tyumen, in Siberia

È proprio qui che – spronata dal suo migliore amico – decide quasi per gioco di partecipare al casting per posare in copertina PlayBoy.

“Tutte le ragazze presenti al casting erano straordinarie, bellissime. Mai avrei pensato di vincere” racconta Lidiya, tanto da tornare immediatamente alla sua normale vita universitaria subito dopo aver preso parte alla prima selezione.

Poi, la chiamata inaspettata: “Sei tra le 12 finaliste in lotta per la copertina”.

Lidiya con un aereo vola a Mosca, dove si tiene la cerimonia per incoronare la vincitrice del concorso,

come in un sogno, ottiene il primo posto.

Lydia Ponomareva cover PlayBoy Russia-Life&People Magazine lifeandpeople.it

“Guardando le altre ragazze mi sono inizialmente lasciata prendere dall’insicurezza, pensavo di poter ottenere un terzo posto, già quella sarebbe stata una vittoria per me: mai avrei lontanamente immaginato di poter vincere”.

Oggi, Lidiya si è ufficialmente trasferita a Mosca, dove prosegue a gonfie vele la sua carriera di modella.

Sta iniziando a muovere i primi passi anche nel mondo della televisione, prendendo parte a trasmissioni e video musicali.

Il mio sogno è sempre stato quello di fare l’attrice, adesso sto studiando per poter arrivare al grande schermo. L’altro mio obiettivo rimane quello di diplomarmi, ma al tempo stesso voglio continuare a sfruttare l’opportunità incredibile che ho avuto”.

Vista la sua giovane età non sono mancate le critiche, ma Lidiya ha le idee ben chiare su questo argomento

“La mia famiglia mi ha sempre sostenuta in questo percorso che ho deciso di intraprendere, per me è quello che conta.

Per questo motivo le critiche non mi toccano: ben vengano quelle costruttive. Preferisco non dare peso a coloro che parlano solo per pura cattiveria. Essere sulla copertina di PlayBoy per me è soltanto un onore”.

Lidiya ama dedicarsi alle sue passioni e stare a contatto con la natura

“Mi piace andare a cavallo, leggere, scrivere poesie, tutto questo mi tranquillizza e mi fa stare bene. Il successo è bello, ma non bisogna perdere di vista i sentimenti e le emozioni.

Non mi lascio trasportare dal business del sistema, l’armonia con me stessa è fondamentale”.

 

Condividi sui social