Sotto l’ombrellone, questa estate 2020, compagni fedeli sono spesso i nostri libri. Ingialliti dal sole, con le pagine laccate di crema e sabbia, sono le nostre evasioni culturali.

Del resto, non si ha mai abbastanza tempo per leggere!

Ci vuole un lockdown o una giornata al mare per riuscire a sfogliare con calma le pagine dei nostri bestseller preferiti.

I libri da leggere questa estate 2020 sono i bestseller intramontabili del Premio Strega

Per i profani del Premio si ricorda che la sua nascita si deve al gruppo degli Amici della domenica, alla volontà di creare  un nuovo premio letterario.

Un contributo, in termini culturali,  all’Italia del primo Dopoguerra.

Il suo compleanno si festeggia il 17 febbraio 1947, assieme a quello del liquore prodotto dall’azienda Strega.

Da allora gli Amici della domenica, che oggi costituiscono un corpo elettorale di quattrocento persone, diversamente inserite nella cultura italiana, si riuniscono ogni anno per scegliere in due successive votazioni il vincitore: la prima in casa Bellonci, in giugno; la seconda al Ninfeo di Villa Giulia, a Roma, ai primi di luglio.

I romanzi del Premio Strega

Se volete ritrovarvi in un’isola alla stregua di Ulisse, Procida fa al caso vostro.

Elsa Morante scrive L’isola di Arturo, romanzo del 1957. Racconta la storia di un adolescente, alle prese con la vita. Arturo, orfano di madre, figlio di Wilhelm Gerace, vive solo nella casa dei Colombi.

Il padre è quasi sempre assente e trascorre la sua vita viaggiando.

Ma le cose cambiano quando un giorno  Wilhelm Gerace torna a Procida con la nuova moglie, Nunziata.

Fra i libri da leggere in vacanza troviamo anche La grande sera di Giuseppe Pontiggia, 1989.

Il romanzo inizia in un pomeriggio di giugno. Una grande città e un uomo che sparisce senza lasciare tracce.

Ecco che parte una lenta, inestricabile ricostruzione della sua scomparsa da parti di amici e parenti.

Gli “altri”, che fanno da sfondo alla vicenda, reagiscono in modi imprevedibili a un evento inesplicabile.

Libri da a-mare per sempre

La bella estate, di Cesare Pavese. Originariamente intitolato La tenda, viene scritto nel 1940.

Il libro racconta la storia di Gina, una ragazza che lavora presso una sartoria.

Si confronta con una realtà opposta alla sua: quella dei pittori della Torino degli anni ’40, dove vive con il fratello Severino.

“Lettere da capri”, di Mario Soldati, del 1954. E’ la storia di un amore e dei suoi tradimenti.  Harry è un americano che, durante la Seconda Guerra Mondiale conosce Jane, americana come lui.

La sposa: sono una coppia perfetta. Ma dietro questa perfezione si nascondono altre relazioni. Harry la tradisce, anche se innamorato della moglie, al limite della patologia.

Il colpo di scena arriva quando scopre che Jane intrattiene a sua volta una relazione con un altro uomo.

Ma ora torniamo ai giorni nostri. Fra i 10 libri top ten dell’estate 2020 troviamo Valérie Perrin e Marta Orriols.

Cambiare l’acqua ai fiori (edizioni E/O).

Violette è la protagonista del romanzo. Guardiana di un piccolo cimitero francese, non è una persona triste.

Anche se la sua vita è costellata da molte infelicità e da una grande tragedia.

Imparare a parlare con le piante di Marta Orriols (Ponte alle Grazie)

A Barcellona, Paula sta per chiedere a Mauro di fare assieme ‘il grande passo’,  ma lui la anticipa, confessandole di avere un’altra donna e di volerla lasciare.

I due parlano in un ristorante, ma presto Mauro se ne va, lasciando Paula sconvolta e arrabbiata.

Non sa che quella sarà l’ultima volta che vedrà Mauro.

Ora a voi la scelta e… buona lettura!

Leggi altre News su: Life&People

Seguici sui nostri canali socialFacebook – Instagram – Twitter

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News