Passerelle a Firenze in Fortezza da Basso, presentate le anteprime delle nuove collezioni a/i 2018-19

Immagine Italia, l’appuntamento unico dove è andata in scena anche quest’anno l’undicesima edizione dedicata alle anteprime delle nuove collezioni a/i 2018-19 biancheria intima e lingerie. Protagonista assoluta, mantiene la sua posizione di rilievo internazionale. Evento imperdibile per tutti gli operatori dell’underwear italiani ed esteri che incontrano le migliori proposte delle attuali tendenze moda nel “salotto bello delle fiere”.

Una ambiziosa sfida intrapresa undici anni fa, grazie alla Camera di Commercio di Pistoia che con proprie risorse si è rivolta a favore delle imprese di settore. L’obiettivo, mettere a disposizione dell’imprenditoria un format che partisse dal “know how” del fare impresa per poi passare al confronto e, quindi, al business. Un percorso lungo dove sono stati raggiunti risultati importanti fino ad oggi in termini di quantità ma soprattutto di qualità. Risultati che hanno fatto parlare bene imprese, istituzioni e mass media. Così anno dopo anno gli investimenti si sono rilevati importanti sulla riuscita di un evento che è dimostrazione di successo ed innovazione.

“Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti. Riuscire oggi a mantenere il trend degli anni passati è un segnale incoraggiante” commenta Stefano Morandi, Presidente della Camera di Commercio di Pistoia. “Il merito di questo risultato ottenuto da Immagine Italia è in primo luogo delle aziende che, anche quest’anno hanno proposto collezioni di alto livello. Una sintonia perfetta con la qualità indiscutibile del nostro Made in Italy“.

“Dieci anni di immagine italia & Co.” il libro presentato prima dell’imperdibile fashion show inaugurale.

Ricordi, immagini impresse nella memoria, dediche, un modo per ricordare tutte le persone che hanno fatto parte di una grande squadra nei ruoli più disparati.

Nel lungo cammino la presenza di oltre 3400 brand e oltre 90mila visitatori, anche quest’anno oltre 200 brand tra i più prestigiosi e diverse nuove presenze di aziende italiane ed estere che consolidano una vetrina internazionale. Sulle passerelle sfilano capi ed accessori moda in linea con le tendenze più recenti, variegati gli stili e colori dell’underwear di domani.

Una donna raffinata ed easy chic capace di valorizzare una femminilità armonica. Tessuti in licra e raso stampato, si accostano a pizzi e sete preziose. Reinventato il gusto anni ’90 trasformando la lingerie in un inno al femminismo per nuove generazioni di giovani donne. Donne che vogliono esaltare al massimo la loro bellezza giovane e sofisticata, contaminata da tratti genderless e androgini. L’intimo cambia rispetto al passato. Si mostra in una visione più asciutta e simbolica con grafiche rivisitate in nuovo stile che trasmettono un messaggio artistico capace di unire le generazioni future.

Una miriade di colori in passerella, dagli intramontabili nero e bianco ai contrasti cipria, rosso, rosa, verde, varietà di blu. Spazio anche a un nuovo modo di raccontare la lingerie in stile boudoir dal gusto glamour, dove viene esaltato il lato sensuale rispetto quello erotico.

Un trend minimale e sobrio che rielabora raffinatezza ed eleganza in versione moderna e originale, colori che si incontrano con stampe grafiche e digitali attraverso trasparenze e sovrapposizioni per apparire sexy ma con stile.

Enrico Sanchi

Condividi sui social