Tutto e il contrario di tutto si può dire di Iris Apfel, ma lei resta un’icona senza tempo che naviga nel mondo del fashion con il suo stile inconfondibile, unico e creativo.

Come dice Iris: “Nella vita devi provarci, sempre. Hai un unico viaggio. Devi sempre ricordartelo”

Iris Apfel: “l’adolescente più attempata del mondo”

C’era una volta e c’è ancora … una donna newyorkese che ha cambiato la cultura del fashion.

Un compleanno d’eccezione quello avvenuto a New York il 29 agosto del 1921 (in alcune città dell’America in questa data si festeggio il Iris Apfel Day). Iris Apfel, all’anagrafe Iris Barrel, ha spento ben 98 candeline! Una vita straordinaria, la sua, figlia di Samuel Barrel e di Sadye, entrambi di origine ebrea. La madre era nata in Russia, poi immigrata negli Stati Uniti.

A differenza di tante sue coetanee, Iris ha la fortuna di studiare. Frequenta  l’Università di New York. Appassionata di storia si laurea in breve tempo. Dopo la laurea inizia la sua prima esperienza lavorativa, collabora con il “Women’s Wear Daily”. Un magazine di moda famosissimo per l’epoca, all’inizio era addetta alle fotocopie, pensate un po’!

Qualche hanno dopo, con determinazione, riesce a conquistare la copertina di un magazine parigino.

Da qui ha avviò la sua brillantissima esperienza di vita. Dopodiché Iris Apfel, curiosa e intuitiva, vivace e alla ricerca della propria identità lavorativa, assiste l’illustratore Robert Goodman.

Qualche anno dopo la Seconda Guerra mondiale, la giovane Iris si sposa. Carl Apfel è l’amore della sua vita, con lui passa tutta la sua esistenza, un amore forte, progettuale, complice, creativo. Il marito è il suo supporto, il suo stimolo, la sua fonte di motivazione. Insieme aprono un’industria tessile. Nasce la Old Wild Weavers.

La vena artistica e creativa di Iris Apfel non si arresta, negli anni dopo l’apertura dell’azienda tessile, lavora come interior designer.

Non è una semplice interior designer ha da subito incarichi importanti come quello prestigioso di progettare gli interni della Casa Bianca per ben 9 Presidenti degli Stati Uniti.

Iris Apfel Life&People Magazine lifeandpeople.it

La mostra Rara Avis (Uccello raro) conquistò la Big Apple, grazie a Bill Cunningham che le fece un meraviglioso articolo sul New York Times.

È senza dubbio un incarico prestigioso che la inserisce in un panorama internazionale d’eccezione.

Iris Apfel con il marito Carl arrivano in Europa nel 1953. Un viaggio rivelatore. Soprattutto la vacanza in Italia fu per entrambi qualcosa di speciale.

In Italia hanno incontrato il gusto raffinato, le stoffe pregiate, la sapiente capacità di dar vita a una moda che si distaccava in maniera significativa dalla tendenza parigina.

Quello italiano era uno stile che ha affascinato la creativa Iris Apfel, tanto che ha curiosato in ogni dove cercando nuovi spunti e nuove possibilità di sorprendere.

Dalla madre ha ereditato la passione sfrenata per i vestiti e gli accessori, il buon gusto e la raffinatezza. Ama curiosare nei mercatini delle pulci di tutto il mondo, è un’appassionata ricercatrice di gioielli eccentrici, ama il colore, le linee eccessive, i capi che sorprendono, cerca accessori, abiti e occhiali che caratterizzano il suo look.

«Compro vestiti per indossarli non per collezionarli. Se una cosa mi piace mi piace»,

afferma con determinazione Iris Apfel.

Schietta, ironica, indipendente, offre consigli preziosi, non solo per quello che riguarda la moda ma anche per il matrimonio. Un vero e proprio decalogo per un matrimonio lungo e felice, acutissimo e commovente. Lei con l’amato Carl Apfel, ha vissuto 68 meravigliosi anni.

Deve a lui la sua brillante carriera sotto i riflettori e il successo che, anno dopo anno, è riuscita sempre più ad ottenere. Carl è stato il suo primo mentore, la persona che da sempre ha creduto in lei. Insieme hanno costruito una famiglia solida, hanno dato vita a progetti importanti, si sono sempre sentiti in perfetta sintonia, l’uno e l’altra si sono tenuti per mano camminando insieme.

Il 2005 segna una nuova svolta nella vita di Iris Apfel, Harold Koda, direttore del Costume Institute al MET Museum di New York, la incontra proponendole di realizzare una mostra sulla sua collezione di abiti e bijoux. Iris Apfel accetta pensando che le sue cose venissero raccolte ed esposte in una teca, invece qualcosa di unico e straordinario stava nuovamente accadendo.

Iris Apfel icona fashion Life&People Magazine lifeandpeople.it

La mostra Rara Avis (Uccello raro) conquistò la Big Apple, grazie a Bill Cunningham che le fece un meraviglioso articolo sul New York Times.

Da lì la mostra prese il volo, dal Norton Museum of Art di West Palm Beach al Nassau Country Museum of Art di Roslyn Harbor, fino alla vera svolta nel 2009 quando venne inaugurata la sua mostra al Peabody Essex Museum di Salem.

Le mostre hanno permesso a Iris Apfel di collaborare con tantissime persone.

Iris Apfel oltre una grande creatività ha una spiccata simpatia, i suoi 98 anni le stanno regalando infinite opportunità. E’ una donna che ancora lavora con interesse e determinazione, tanto che lei ama definirsi: “l’adolescente più attempata del mondo”, come lei ama ripetere: “Non importa quanti anni hai, giovane è solo chi piace a me”.

Quindi, per l’affascinante Iris Apfel, l’età non conta, è essenziale ciò che realmente sei!

“Cari miei divertitevi, usate la fantasia. Se non ci si diverte tanto vale morire”, sostiene Iris Apfel.

I look che più ama Iris

Iris Apfel racconta che ha iniziato a comprarsi i vestiti da sola a 12 anni e da quel momento non ha mai smesso. La sua curiosità la portava a ricercare cose particolari, accessori fuori dal classicismo, sceglieva il colore a scapito del total black.

Ancora oggi i suoi ospiti le chiedono di vedere i suoi armadi dove sono collezionati infinite varietà di accessori, outfit, borse, scarpe, insomma un vero e proprio museo del costume.

Iris Apfel non si è mai omologata al dictat della moda come ama dire: “non ho nessuna regola, anche perché le infrangerei tutte”. Lei è così: inarrestabile, vivace, creativa, sorprendente, uno tsunami nel suo essere donna, nella sua capacità di creare uno stile fuori dallo stile, un outfit alla moda non seguendo nessuna regola della moda.

Ha un’anima ribelle ma al tempo stesso delicata e sensibile. Iris non ama il minimal, adora eccedere, creare, costruire, giocare e coniugare insieme più stili. È una vera fuoriclasse del costume.

Tutti la definiscono la fashion icon più famosa al mondo. È innegabile Iris Apfel fa invidia alle influencer più accreditate nella piattaforma social.

Chiara Ferragni, l’italiana Influencer più famosa al mondo in confronto a davvero tanto da imparare. Perché Iris Apfel non è soltanto una creativa a tutto tondo, con le sue celebri frasi rafforza il suo stile, il suo esserci, la sua ricca capacità di sorprendere.

Iris Apfel è una donna unicamente speciale

Nella sua autobiografia “Iris Apfel: icona per caso, riflessioni di una star della terza età” (Harper Collins), si tessono le trame della sua vita, le tappe significative, gli incontri, il suo desiderio di non fermarsi mai, di non arrendersi anche di fronte a dolori importanti.

Emerge l’amore infinito per il marito Carl Apfel, compagno di vita (e affari) scomparso nel 2015, a pochi giorni dal centesimo compleanno.

Nel 2018 è testimonial per marchi come Coach e Citroën, ideatrice di una linea di make-up per MAC nonché di una collezione di gioielli. E non dimentichiamoci dei suoi meravigliosi occhiali, grandi occhiali rotondi di tutti i colori, le coprono il viso, li indossa con una disinvoltura da far invidia alla più bella e affermata modella.

Iris Apfel icona fashion Barbie Life&People Magazine lifeandpeople.it

Dal gennaio 2017 è scritturata, con il suo primo contratto dall’agenzia di modelle IMG Models

Non sorprendetevi poiché è la stessa agenzia di Gigi e Bella Hadid, e Iris Apfel all’epoca ha a 97 anni.

Che dire non è mai troppo tardi. Pensare che molti anni fa, un’importante giornalista americana, direttrice di un Magazine di moda molto famoso, le ha detto: “tu non sei affatto bella, però hai una cosa che ti renderà per sempre bellissima: tu hai stile”.

Già perché è innegabile lo stile rende una donna perfettamente bella.

Iris Apfel ha trasgredito le mode che ha attraversato, è stata una delle prime donne ad indossare i jeans. All’epoca le signorine non indossavano assolutamente i jeans, un capo di abbigliamento che utilizzava la classe operaia.

Poi è cresciuta, i musei espongono i suoi abiti e lei in fatto di stile non ha eguali. Indossa ancora a 98 anni il rossetto rosso, per lei un accessorio assolutamente fondamentale, è tanto semplice ed elegante quanto forte d’impatto e glamour.

Un po’ come le rughe che come sostiene… “ti fanno bella”.

Arriva la Barbie Iris Apfel

Iris Apfel non avrebbe mai creduto di diventare un mito di stile. Attualmente ha milioni di follower nel suo profilo Instagram, firma importanti collezioni di moda.

Il suo volto appare in prestigiosi Magazine di tutto il mondo, la Martell le ha addirittura dedicato una Barbie.

È stata la Maison Gucci che ha vestito la Barbie Iris Apfel creando per lei qualcosa di assolutamente speciale.

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News