Pratico, low-budget e buono. Tutti pazzi dello street food (il cibo da strada)  l’Italia nazione maestra in questo.

In Puglia pare che già in età antica i romani prediligessero gustare cibo vicino a locali aperti, immediatamente prospicenti la strada. E quindi via alle numerose specialità locali apprezzate dagli amanti dello street food.

Arancini siciliani, piadina romagnola, olive ascolane, filetti di baccalà romano, arrosticini abruzzesi, polenta fritta veneta, le focacce liguri, il pesce fritto nelle diverse località marittime.

Inoltre gli immancabili panini ripieni con le tipiche farciture locali, senza dimenticare la porchetta laziale. 

Ma qualcuno è andato oltre, ha avuto un’idea geniale.

Stiamo parlando di Graziana e Giorgio, una coppia pugliese, che da qualche mese hanno deciso di dare un senso alla loro vita, acquistando un ape car tutta speciale. Loro non vendono cibo ma vino, nella perfetta tradizione pugliese. Il loro progetto si chiama WalkingWine Puglia. Portano il vino pugliese ovunque ci sia una piazza, una festa, un panorama, uno scorcio che siano degni di essere vissuti con emozione.

Abbiamo incontrato Graziana, ideatrice del progetto. 

Perché aprire un wine truck?        

Durante un viaggio, io e mio marito Giorgio, abbiamo vissuto la suggestiva esperienza di bere un calice di vino di fronte a un panorama mozzafiato. L’esperienza è stata possibile grazie a un wine track che stazionava nei punti panoramici della città. Pensando al ritorno in Puglia, e alla vasta offerta di vini e panorami della nostra terra, abbiamo deciso di lasciarci ispirare e lanciarci nell’avventura WalkingWine.

Tutti i pregi di questo fantastico “furgoncino” delle meraviglie in Puglia

Puglia WalkingWine

Puglia WalkingWine

Ape piaggio e vino, da 70 anni la prima e da molto più tempo il secondo, sono l’immagine dell’Italia nel mondo. Insieme, per noi, rappresentano la quinta essenza del made in Italy.

La​ tre ruote che trotterella a ritmo lento, in giro per paesi, spiagge, campagne, che si ferma davanti al tramonto o a uno scorcio degno di essere vissuto con un calice di buon vino, è un’alta forma di promozione del territorio attraverso le nostre eccellenze. Il vino che, per italiani e stranieri, rappresenta inoltre una caratteristica identificativa di un territorio; funge da collante sociale, da rituale perfetto per celebrare ricorrenze o fermarsi a godere di un momento di relax.
Le scelte del nostro servizio sono eco-friendly, i calici in policarbonato infrangibile ci permettono di ricreare un’enoteca dall’aspetto curato in qualsiasi luogo incontaminato senza lasciarne traccia. I calici brandizzati sono un omaggio al cliente che, dopo l’esperienza, ne porta a casa il ricordo.

Quale è stato il riscontro dei clienti?


La gente ci accoglie con sorpresa ed entusiasmo, riceviamo molti complimenti e sono in molti ad affezionarsi alla tre ruote, tanto da tornare a trovarci in ogni location.

Tu e Giorgio, soci in affari e nella vita privata.

 Pro e contro fanno parte di ogni rapporto, non pensate sia tutto rose e fiori.
Io e Giorgio siamo molto affiatati e questa è una componente immancabile sia per il rapporto lavorativo che per quello privato. Siamo una famiglia che ama le sfide e che non si tira indietro di fronte all’azzardo e alle avventure un po’ pazze. WalkingWine è un percorso molto impegnativo che sarebbe rimasto un sogno nel cassetto se non avessi avuto accanto una persona che condivide a pieno la filosofia di vita e lavoro.

Siete impegnati nell’ambito turistico ormai da tanti anni. Cosa c’è ancora da offrire al turista che viene in visita in Puglia?

La Puglia è una territorio che pare tenere insieme numerose regioni diverse. L’offerta paesaggistica ed esperienziale è molto ricca. Il territorio che abitiamo quotidianamente, quello sito tra la valle d’Itria e l’alto Salento, è una fonte di esperienze ancestrali e genuine. Un luogo dove poter ritrovare la pace lontani dal caos delle città, meglio ancora se con un calice di vino pugliese. Un tramonto e il clima placido della sera estiva.

Anticipaci qualche progetto futuro che riguarderà il WalkingWine

Stiamo per lanciare il nostro blog: BloggingWine, che sarà il nostro salotto dello storytelling. Racconteremo le nostre avventure, suggeriremo luoghi da visitare, divulgheremo le storie dei vini e delle cantine di Puglia e spiffereremo i segreti degli chef sulle ricette più antiche di questo territorio.

Sogno nel cassetto?

Avere una WalkingWine in tutte le regioni di Italia!

Nicola Pistoia

Condividi sui social