Il guardaroba, si sa, rappresenta uno di quei posti di cui una donna conosce ogni segreto. Ogni angolo è perfettamente studiato per contenere al meglio ciò che indossiamo ogni giorno e per far spazio a tutto ciò che di nuovo acquisteremo.

Ecco perché è fondamentale tenere in ordine il guardaroba

Del resto, ognuno può organizzarlo come vuole, l’importante è che tutto sia a portata di mano: esattamente lì dove sappiamo di trovarlo. La tecnologia viene in aiuto anche in questo, ecco quindi alcuni segreti per riordinare gli armadi più fashion.

Basta scaricare alcune app per averne la conferma. Nessun problema per i cambi di stagione; la soluzione è a portata di click. Il principio di queste applicazioni è: fare un censimento dei propri abiti, catalogarli e poi ordinarli in base “agli eventi”, al fine di ripescare la mise giusta per ogni occasione.

In pratica è necessario monitorare l’intero armadio, fotografando gli abiti. Poi si possono ordinare i completi in base alle categorie: preferiti, everyday, event, evening, vacation and work.

Come per “My Fashion Closet”. In questo caso, infatti, si deve semplicemente immortalare i capi  per poi suddividerli per categoria. Si potrà così creare volta per volta un database di abiti, scarpe, accessori e creare outfit con tante combinazioni.

C’è poi “Closet – Clothing Organised

In questo caso bisognerà fotografare ogni singolo capo e sistemarlo in un’apposita categoria. L’app consente inoltre di segnalare gli outfit preferiti e di tenere traccia di ciò che si indossa attraverso un planning in cui si può annotare ogni singolo look. Molto interessante anche “Stylish girl”.

Questa app consente non soltanto di dividere i capi per tipologia, ma anche per stagione. Insomma, svolge perfettamente il suo ruolo.

Guardaroba: ecco alcune app per una soluzione a portata di click. Life&People Magazine lifeandpeople.it

Così come “Dress-Up”. Il meccanismo è sempre lo stesso: si fotografano i capi, si aggiungono tutte le informazioni del caso e il gioco è fatto. In questo caso si potrà addirittura annotare se un capo è stato portato in lavanderia oppure prestato.

Da non perdere, per tutte le fashion victims, “Stylebook”,

perché oltre a consentire di fare un inventario di quello che si indossa, attraverso una serie di statistiche mostra quante volte è stato indossato sempre lo stesso capo e di conseguenza ricorda che ci sono degli abiti rimasti nel fondo dell’armadio ormai da tempo.

Oltre alle immagini dei propri vestiti si possono caricare altre foto direttamente dalla rete, con una vasta scelta di alternative che vanno dalla condivisione allo shopping.

É inoltre possibile eseguire un backup del guardaroba e ricevere una notifica quotidiana per non dimenticare il look precedentemente selezionato o suggerito dall´app.

Infine “Trende mee” permette di tenere in ordine il proprio guardaroba, creare e salvare svariati abbinamenti tra i capi di abbigliamento. Una volta sistemato il guardaroba virtuale, è possibile abbinare i vestiti e salvare gli outfit, in modo da fornire delle risposte pronte all’uso.

Federica Dibenedetto

 

Condividi sui social