Esxcence: le note olfattive dei maestri profumieri francesi

Esxence “the scent of excellence” ha festeggiato il suo primo traguardo di successo raggiungendo la decima edizione. La più importante manifestazione dedicata alla profumeria artistica si è tenuta a Milano. In questo palcoscenico internazionale i marchi francesi si riconfermano come i leader indiscussi del Salone.

Non una fiera ma un appuntamento che ha visto il gotha del settore. Case madri, nasi, cultori, ricercatori, buyer, specialisti, distributori, professionisti, appassionati, ritrovarsi in nome della cultura olfattiva più autentica e ricercata. 

Oltre duecento le case madri presenti, marchi rigorosamente selezionati dal comitato tecnico, composto da otto esperti e un presidente. Qualità delle proposte olfattive, criteri distributivi e coerenza del concept al mondo della profumeria per perseguire l’obiettivo di dare visibilità alle eccellenze di qualità. 

Esxence conferisce opportunità ai partecipanti poiché è un luogo d’incontro e confronto per le esigenze d’élite del settore e per il cliente finale. Soprattutto è una kermesse che celebra l’arte e l’eccellenza della Profumeria D’autore.

Precedentemente era un mercato trascurato dai grandi gruppi della cosmetica, oggi suscita sempre più l’interesse delle multinazionali. La produzione delle “Maison de Parfum” di nicchia è, ad oggi, un settore in forte crescita. 

La Francia a Esxence è stata la più nutrita di tutte: in particolar modo, Business France accompagnerà ventisette artisti del settore contribuendo notevolmente al grande successo di una manifestazione artistica molto ambita, dedicata ai lavori olfattivi. 

exscence-the-scent-of excellence-maestri-profumieri-fiera-milano-aprile 2018

exscence-the-scent-of excellence-maestri-profumieri

Le fragranze francesi sono il frutto di una tradizione secolare nata in Costa Azzurra, tra il Seicento e il Settecento, con un’eccellenza manifatturiera di alta qualità ed è proprio questo che li ha sempre contraddistinti.

Gli artigiani francesi hanno rappresentato al meglio la loro cultura olfattiva ed hanno inebriato “nasi” e sensi dei partecipanti all’appuntamento, dalle note olfattive profumate, più esclusivo di sempre.

“Abbiamo creato il culto della profumeria d’autore” ha dichiarato Maurizio Cavezzali, presidente di Equipe International e co-fondatore di Esxence. “Da questa manifestazione transita ogni anno l’85% dei brand più rilevanti. Non solo. Esxence costituisce il trampolino di lancio per gli emergenti che vogliono affermarsi”. Se da un lato, infatti ci sono i Main Brand, realtà già presenti e consolidate nel mercato, dall’altro Esxence darà spazio gli Spotlight ovvero il meglio dei marchi emergenti.

Silvio Levi co-fondatore di Esxence ha aggiunto: “Esxence ha saputo dare un’identità e una consistenza alla Profumeria Artistica internazionale diventandone il più importante punto d’incontro e incubatore di opportunità. Una realtà che può contare su centinaia di operatori e migliaia di appassionati consumatori. I fatturati del settore sono cresciuti nei dieci anni. Grazie a questo lavoro è cresciuta la conoscenza di questa profumeria di qualità, ma anche la consapevolezza del suo valore estetico e innovativo che ci fa parlare di vera arte”.

Per il quarto anno consecutivo l’area espositiva del salone ha ospitato la speciale sezione dedicata allo skincare di nicchia Esxkin – The Excellence of Beauty. I brand più esclusivi si sono distinti per le formule innovative, l’efficacia degli ingredienti, la qualità delle materie prime e l’approccio originale al settore della cosmetica d’autore.

Non potevano mancare i percorsi olfattivi e le presentazioni di libri: uno dedicato alla storia del profumo a Venezia, l’altro ai segreti dell’Oud. Tradizione e cultura che si unisco all’unisono per sposare la stessa causa: Esxence.

Condividi sui social