Una serata speciale per Elisabetta Rogai. L’artista fiorentina si esibirà in una performance live per presentare la produzione di Arenaja.

Arenaja è un pregiato vino Syrah IGT, dell’Azienda Agricola Villa Caprareccia a Bibbona.

La famiglia Galli  proprietaria dell’agriturismo toscano incontra l’artista Elisabetta Rogai

per dedicare una serata all’arte e alla tradizione culinaria. Una famiglia che ha a cuore il rispetto per la terra, la fantasia, le mani e la mente per creare situazioni e trasmettere emozioni.

Elisabetta Rogai, si ispira alla terra, usa il Syrah Arenaia prodotto dall’ azienda per dipingere dei cavalli con le criniere al vento su di una tela enorme.

Si celebra la presentazione del nuovo vino davanti ad un folto pubblico in un luogo straordinario. Da questo agriturismo si vede il mare, si vivono emozioni tra poesia ed arte, un momento e un contesto splendido che la natura offre.

La performance a Villa Caprareccia non è una novità per l’artista fiorentina Elisabetta Rogai che si esibisce spesso davanti al suo pubblico. Ha ideato una tecnica che consente alle sue opere di cambiare colore col passare del tempo invecchiando sulla tela perchè realizzate esclusivamente con vino rosso.

I suoi dipinti evidenziano il cambio delle stagioni, i colori che cambiano, i profumi che la terra emana, uno scenario unico.

A fare da sfondo, un suggestivo agriturismo in mezzo la natura, dove l’arte per una serata unisce colori e antichi sapori di questa terra.

Un magico incontro, quello della Famiglia Galli con l’Artista Elisabetta Rogai Life&People Magazine lifeandpeople.it

Lia Galli è la chef della tenuta che ospita la performance, delizierà i palati degli ospiti durante la serata con la sua cucina a chilometro zero.

Ancora di più: piatti raffinati, ingredienti naturali, la materia prima coltivata all’interno della tenuta agricola adiacente al ristorante. Un mix di sapori, gusti, fragranze: la gioia per gli occhi degli invitati.

Una serata memorabile in mezzo al verde dei prati, ai secolari ulivi e ai filari delle viti che compongono un invito a perdersi nell’atmosfera incantata di Villa Caprareccia dove il vino diventa colore su tela.

Allo stesso modo due donne, due artiste, si cimenteranno per stupire ed affascinare, sedurre sia per arte e tecnica l’una, che per gusto e qualità l’altra.

La straordinaria tradizione culinaria e i grandi vini della magnifica Toscana saranno sollievo di mente e corpo per chi stima le antiche usanze della campagna.

Enrico Sanchi

 

Condividi sui social