May I order food on line? Sembra proprio un passo del Cluedo… La signorina Scarlet ordinerà pomodori e pizzas? Mister Verde vorrà la consegna di verdure fresche? Ovvero: faranno la spesa ordinando on line con consegna cibo a domicilio?

Senza infrangere la legge? Certificazione alla mano?

L’addetto alle consegne avrà un volto di cui ti puoi fidare? Il suo colorito ti insospettisce?

Quando ti porterà la spesa a domicilio potresti chiedere: dov’è stato lei, nelle ultime ventiquattrore?

C’è un’applicazione per ordinare cibo on line? Fiducia o necessità, personaggi forzati dall’emergenza attuale Coronavirus, a parte, chi comanda la trama del racconto è semplicemente il tempo.

Non tanto il tempo di consegna cibo a domicilio

(non è più fondamentale negli estremi del servizio che sia indicato con precisione in quanto tempo arriverà pronto il cibo a domicilio, il tempo, fino a pochi mesi fa calcolato con impazienza minuto per minuto già seduti a tavola…con quello che si fanno pagare! E bla, bla, blu, bla …) che ci mettono per consegnarti la spesa a casa.

Comanda il percorso il tempo che passi al computer, al cellulare o ancora tutto il tempo che hai…Appunto: tutto, e allora… Allora diventi un ispettore immerso nel Cluedo, salti da una pagina ad un’altra come da una stanza all’altra del CSI esaminando l’oggetto, il suo colore, il suo prezzo…

Quanto costa, quanti giorni dura, quanto potrà stare in frigorifero. Cosa cucinerò stasera? “E visto che c’è, quando mi consegna il cibo a domicilio, ci aggiunga uno stick mono uso, anzi tre dato che c’è l’offerta. (questa dell’offerta e degli sconti e delle promozioni è una linea che si sta esaurendo…chissà perché…avete notato che mentre prima con 50 euro ti organizzavi ora ne servono almeno 70) di colla istantanea cianacrilica che mi si è spezzato il candelabro…”.

In quanto tempo la consegna? E chi l’ha chiesto? Io non mi muovo mai di casa…

Miss Scarlet la sa lunga. Era allenata da prima del Covid-19 alla spesa on line. Entrava in boutique sceglieva toccava, annusava, indossava in cabina prova e si certificava con un “… sa com’è, sono un po’ indecisa, ci penso un attimino, magari torno domani…” e poi, puntualmente…click!

Ordine on line al 20% in meno con consegna a domicilio che quando ti arriva il pacco è sempre una festa.

La spesa on line… La si attende come un amante, più della pizza, più dell’amazzonico pacchetto ordinato dall’estero. Questo ruolo protagonista della felicità all’arrivo resiste ancora.

Anche col Corona Virus Emergency. Suona il campanello o il cellulare e ci si prepara: guanti, mascherina, una spruzzatina di Chanel e un bel sorriso. Voilà! Come… ma è già qui?

Potrebbe anche interessarti – Il Coronavirus ordina: restare a casa parte 1

 Il Coronavirus ordina: restate a casa parte 2 

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News