Avete in mente di cimentarvi in piatti ispirati a chef stellati o a ricette nouvelle cousine, ma pensate che sia troppo complicato. Eppure avete già esplorato vari ricettari e comprato gli ingredienti! Niente paura, con alcune semplici indicazioni riuscirete a replicare i piatti firmati dalle “star“ della Guida Michelin.

Chef stellati e ricette per occasioni speciali, direttamente a casa tua

Chi segue la cucina di Enrico Bartolini, fra gli chef stellati più blasonati d’Italia, potrà ritrovare l’estro del cuoco preparando il Riso Rapa.

 Risotto profumatissimo alle rape rosse e crema di erborinato.

Ingredienti:

Crema di rape rosse 180 g
Brodo vegetale  200 g
Crema di Erborinato San Carlo – Luigi Guffanti 1876, g.105

Preparazione 

Diluisci il brodo con l’acqua naturale e porta a bollore. Sciogli a bagnomaria la crema di erborinato. Tosta il riso in pochissimo burro, bagna con vino bianco e lascia sfumare.
Continua la cottura aggiungendo il brodo bollente e poco sale. Cuoci per circa 11/12 minuti.

Togli dal fuoco il risotto e manteca con burro, grana, qualche goccia di limone, amalgamando la crema fredda di rape rosse. Finisci il piatto guarnendolo con la crema di erborinato. 

Vi sembrerà di avere uno chef in casa preparando ricette facili e gustose.

Fra gli chef stellati italiani Eugenio Boer incorpora nei suoi piatti tre qualità fondamentali: libertà, creatività e innovazione.

La cucina di Eugenio Boer, infatti, è una combinazione armonica di luoghi e sapori: Olanda, Liguria e Sicilia, passando attraverso l’esperienza delle cucine stellate in Toscana, Berlino e Alta Badia.

Risotto al gorgonzola piccante, mortadella di fegato e sedano croccante

Ingredienti:

  • 280 g di riso Carnaroli
  • 120 g di gorgonzola piccante
  • 60 g di burro
  • 60 g di Parmigiano Reggiano
  • 200 g di mortadella di fegato (4 fette da 50 g)
  • 1 costa di sedano
  • sale e pepe nero

Preparazione:

Prepara il brodo con carote, cipolle, sedano e pomodoro. A parte, tosta il riso a secco. Non appena è caldo sfuma con un bicchiere di vino bianco. Bagna quindi con il brodo e porta a cottura il riso, mantenendolo piuttosto asciutto. Lontano dal fuoco, manteca con gorgonzola, burro e parmigiano reggiano grattugiato.

Servi il risotto su un piatto bianco e una fetta di mortadella di fegato, assieme a sottili losanghe di sedano.

Come dessert potrete optare per:

Teneri biscotti dal cuore amaro, mandorle e cioccolato fondente

Ingredienti:

  • 225 g di farina 00
  • 150 g di burro morbido
  • 50 g di zucchero
  • 3 tuorli d’uovo
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 50 g di mandorle in lamelle
  • 2 g di lievito artificiale in polvere
  • 1 arancia

Preparazione:

Setaccia la farina con il lievito in polvere. Al centro metti il burro, lo zucchero e i tuorli d’uovo con una scorzetta d’arancia grattugiata. Impasta velocemente. Stendi l’impasto a forma di cerchio. Lascia riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Intanto, taglia un ulteriore pezzo di cioccolato e scioglilo a bagnomaria. Cuoci a 220° per 10/15 minuti.

Servi i biscotti decorando il piatto non solo con cioccolato caldo, ma anche con mandorle croccanti.

Le migliori ricette degli chef stellati a casa tua, in pochi e semplici minuti!

Bruno Barbieri, non ha bisogno di tante presentazioni: cuoco e ristoratore celebre per il programma televisivo Masterchef, dal 2011, è uno chef perennemente in cerca di ricette perfette. Inoltre, se non sapete come cuocere le uova in modo creativo, questa ricetta fa al caso vostro.

Uova in cocotte con fonduta di taleggio e frutta secca e uova di salmone

Ingredienti:

  • 8 uova
  • 100 g di taleggio
  • 100 g di frutta secca tra nocciole pistacchi e mandorle
  • 0,75 dl di panna
  • 0,90 dl di panna per la fonduta di gorgonzola
  • olio extravergine di oliva

Preparazione:

Taglia la parte a punta dell’uovo, e separa il rosso dall’albume. Sbatti non solo l’albume, ma anche una noce di burro in una terrina. Scalda in padella e appena l’albume è pronto, aggiungi la panna, sala e pepa. Fondi, inoltre, il taleggio e unisci la panna e la paprika al formaggio.

Preparazione delle uova

Riempi a strati i gusci con la fonduta e con la frutta secca. Aggiungi una noce di burro e scalda l’uovo nel forno per qualche minuto.

Moreno Cedroni, chef marchigiano de La Madonnina del Pescatore (due Stelle Michelin) vi propone un piatto freschissimo a base di pesce.

Dumpling con canocchie, carciofi e patata dolce

Ingredienti:

  • 10 carciofi
  • 150 g olio extravergine d’oliva
  • 3 g aglio tritato
  • 190 g farina “0”
  • acqua, quanto basta
  • 500 g canocchie
  • 20 dl di cognac
  • 5 g salsa di soia
  • 0,3 g pepe bianco
  • 200 g patata dolce
  • 200 dl di brodo di pesce
  • 5 g prezzemolo

Preparazione:

Porta a ebollizione tre litri d’acqua con 75 g di sale e cuoci le canocchie per 4 minuti, scola e lascia raffreddare. Pulisci i carciofi privandoli delle foglie esterne e tagliali in 6 spicchi. Poi immergili in acqua con alcune gocce di limone. In una padella con olio extravergine d’oliva salta l’aglio tritato con metà dei carciofi.

Con l’altra metà prepara la salsa aggiungendo il brodo di pesce, il sale, il pepe bianco e il prezzemolo. Frulla e passa al setaccio.

Per il ripieno dei tortellini rosola le canocchie pulite in olio extravergine d’oliva e aglio tritato, sfuma con il cognac e cuoci per qualche minuto. Successivamente raffredda le canocchie, sgusciale e aggiungi salsa di soia e parte della salsa di carciofi, quindi frulla il tutto.

Per la pasta impastare la farina con l’olio e l’acqua e farla riposare una notte in frigorifero. Lessare la patata dolce in acqua non salata, togliere la pelle e tenere la polpa al caldo.

Tirare la pasta molto sottile, ritagliare dei cerchi, mettere sopra a ogni cerchio l’impasto e richiuderlo. In una pentola portare l’acqua a ebollizione, in un cestello per la cottura al vapore inserire i tortellini e cuocerli per 3 minuti.

Carlo Cracco e Chicco Cerea, due “star”, due chef  stellati blasonati in tutto il mondo, propongono ricette semplici, ma allo stesso tempo ricercate.

Millefoglie di tonno

Ingredienti:

  • 100 g di tonno fresco tagliato a fette
  • Per la mousse di carciofi:
  • 2 carciofi
  • 1 scalogno
  • 20 dl di panna
  • 40 dl di panna montata
  • sale e pepe
  • Per la riduzione di liquirizia: 50 g glucosio, 50 g acqua, 10 gr liquirizia in polvere

Preparazione

Unisci il tutto e fai bollire; filtra e raffredda. Soffriggi lo scalogno e aggiungi i carciofi mondati e tagliati sottilmente. Fai cuocere lentamente per 10 minuti e unisci la panna.

Quando il composto è ben freddo unisci anche la panna montata. Per il pane guttiau: 1 foglio di pane carasau, olio di girasole, sale.

Preparazione

Friggi in olio ben caldo il pane carasau a pezzi irregolari e condisci con il sale. Finisci il piatto alternando il pane, il tonno e la mousse di carciofi con qualche goccia di liquirizia.

Leggi anche – Alberto Faccani: a Cesenatico brilla la seconda stella Michelin

Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News