Come potrebbe esistere un anno peggio di questo? Se ce lo avessero raccontato non ci avremmo creduto e dopo un anno difficile come quello che sta per concludersi, speriamo che riti e tradizioni di Capodanno propizino fortuna per l’anno nuovo.

Il 2020 sta finalmente per concludersi e di certo non lo rimpiangeremo viste le fatiche e sofferenze di ogni genere legate ad una pandemia mondiale che ha colpito il Mondo intero.

Dall’oroscopo alle lenticchie, dal bagno gelato al bacio sotto il vischio vediamo alcune ricorrenze per iniziare il 2021 sotto i migliori auspici.

I riti scaramantici di buona fortuna a Capodanno

  • Il bacio sotto il vischio

Baciarsi sotto il vischio è  una tradizione molto antica e diffusa, promette la fioritura di un nuovo amore e garantisce una vita lunga e felice a una storia già nata.

Possiamo donare un rametto di vischio alla persona del cuore, come simbolo di un sentimento intenso e passionale, da appenderlo a una porta per tenere lontani gli spiriti maligni dalla casa.

  • Cosa indossare… il look di Capodanno

Quest’anno non ci saranno veglioni e feste, però la tradizione non ci impedisce di indossare l’intimo rosso di Capodanno, dall’elevato potere scaramantico.

Il rosso secondo le leggende avrebbe il potere di cacciare le streghe e maledizioni che possono scagliarsi sulle parti intime.

Speriamo che questo rito possa aiutarci a tornare presto liberi di incontrare il nostro o la nostra partner, visto che il lockdown ci ha imprigionati in luoghi diversi.

Altre tradizioni, invece, vogliono che il primo giorno dell’anno si indossi almeno un indumento nuovo di zecca per propiziare buona sorte.

  • Il menu di buona fortuna

I riti scaramantici legati al cibo sono innumerevoli.

Nel menù di San Silvestro non devono mancare lo zampone, lenticchie e Champagne: i legumi portano guadagni e prosperità.

L’origine di questa tradizione è la forma delle lenticchie simile a monete; ma anche le proprietà che ha il legume di favorire i transiti intestinali, da sempre considerati simbolo di prosperità economica.

La melagrana è il frutto di buon augurio: simbolo di fertilità e fortuna in virtù del suo colore rosso e della sua forma che la fa assomigliare a uno scrigno.

Infine, tenere in tavola grappoli d’uva e mangiarne dodici chicchi allo scoccare della mezzanotte, è una tradizione che arriva dalla Spagna.

Anche con l’uva denaro e prosperità dovrebbero essere garantiti per i dodici mesi successivi.

In Estonia, il rito è mangiare sette volte nel giorno di Capodanno per assicurarsi forza ed energia per il nuovo anno.

Meno impegnativa per lo stomaco è l’usanza che arriva dalle Filippine di mangiare frutta rotonda.

  • Botti, falò e fuochi di Capodanno

Sparare petardi e fuochi artificiali per accogliere il Nuovo Anno è una tradizione che nasce per spaventare e scacciare gli spiriti maligni facendo quanto più rumore possibile.

Gli spettacoli pirotecnici sono belli e divertenti da ammirare, ma maneggiare materiale esplosivo è sempre molto pericoloso, quindi bisogna lasciare la mansione a chi è del mestiere.

Il fuoco è un elemento di purificazione fin dalla notte dei tempi: per questo sono molte le culture che salutano l’anno che finisce e quello che sta per cominciare con fuochi e falò rituali.

L’usanza dei falò è un retaggio dalla cultura contadina e di antiche tradizioni pagane, in cui si bruciava ciò che è vecchio e doloroso per lasciare spazio e accogliere le cose nuove che arriveranno.

  • Pane e sale dall’Irlanda

In Irlanda le consuetudini vogliono che si accolga il nuovo anno regalando un sacchetto di sale agli amici.

Il sale è pegno di buona fortuna per l’anno in arrivo, mentre l’anno che finisce viene scacciato lanciando a tutta forza una pagnotta di pane contro il muro.

  • Riti di Capodanno: rompere i piatti

Anche questa usanza di rompere piatti vecchi tirandoli a terra o contro una parete ha lo scopo di cacciare demoni, è diffusa nel Sud Italia ma anche in Danimarca.

Speriamo davvero che il 2021 porti normalità ad ognuno… Considerando il carico di fatica e sofferenze del 2020, c’è solo da augurarselo.

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News