La bava delle lumache non è altro che la secrezione di un gasteropode di superficie, definito con termine scientifico Helix Aspersa. Comunemente è chiamata chiocciola.

Esistono diverse varietà di lumache dalle quali si estrae la bava, ma la specie che contiene la percentuale maggiore di principi attivi utili al vigore della pelle è la Helix Aspersa Muller. Questa è una chiocciola molto versatile. Infatti, si adatta facilmente a tutte le condizioni climatiche.

La sostanza prodotta dalle lumache è una mucosa, chiamata bava

Una volta filtrata e microfiltrata, la bava pura delle lumache si presenta, come un colore lattescente, semitrasparente. A volte è tendente al giallo paglierino. La colorazione varia secondo il tipo di alimentazione della lumaca. Esse si alimentano di ortaggi e questo influisce non solo nella colorazione, ma anche nella profumazione. Al tatto la bava è densa e viscosa.

Queste ultime due proprietà permettono al mollusco di scivolare su terreni scoscesi e, allo stesso tempo, di rimanere attaccati sia su superfici orizzontali che verticali. La bava delle lumache fa presa sul terreno, permettendo alla chiocciola di rendere fluido il proprio passaggio.

Oltre a ciò, la bava delle lumache lenisce e cicatrizza le piccole ferite che la chiocciolina si procura durante i suoi spostamenti.

La cosmesi naturale

Fin dall’antichità i prodotti naturali erano utilizzati per curare inestetismi della pelle, migliorare l’aspetto fisico e, persino, come medicamenti per guarire dalle malattie.

Negli ultimi anni, con un ritorno alle cure arcaiche, c’è una nuova imperante conquista nel mondo della bellezza e della salute: la cosmesi naturale.

Nella cosmetica la bava delle lumache è largamente usata per le sue proprietà antiossidanti, anti age, idratanti, protettive, nutrienti e lenitive. Il ritorno alle applicazioni di origine vegetale e animale oggi avviene attraverso la creazione di crema da viso, oli, estratti, essenze e diversi altri prodotti con contenuti assolutamente naturali.

La bava delle lumache ha, quindi, proprietà miracolose, un vero alleato di bellezza, un elisir di bellezza.

La bava di lumaca è ricchissima di mucopolisaccaridi. Fornisce alla pelle umana un’importante azione protettiva, filmogena e idratante. Di conseguenza, un anti-age naturale e molto efficace.

Principi attivi della bava delle lumache

Il mondo della cosmesi, utilizzando la bava di lumaca, la quale contiene diversi principi attivi, ha ottenuto risultati importanti grazie alla preparazione di sieri, creme viso, collo e décolleté, oltre a gel per viso e corpo.

Tra i principi attivi della bava delle lumache abbiamo l’acido glicolico, il collagene, l’allantoina, elastina: tutti elisir di bellezza.

L’acido glicolico presente nella bava delle lumache stimola la produzione di collagene e dell’elastina nella pelle, favorendo il rinnovamento dell’epidermide.

Eliminando le cellule morte dalla superficie cutanea, dona al derma un aspetto più luminoso, levigato, idratato e uniforme.

Con l’avanzare degli anni la produzione naturale di collagene del nostro corpo si riduce moltissimo, avviando, così, il processo d’invecchiamento di tessuti.

Il collagene è il principale elemento fibroso della pelle. Si tratta di una proteina costituita unicamente da amminoacidi che, unitamente all’elastina, altra proteina caratteristica della pelle, dona sostegno ed elasticità all’epidermide. Infatti, la produzione collagene agisce come ristrutturante del tessuto cutaneo.

L’allantoina, invece, ha funzione rigeneratrice degli strati epidermici. Grazie alle sue diverse proprietà attive, agisce come nutriente e protettivo. Consente, pertanto, di mantenere il giusto grado di idratazione.

La bava di lumaca come antibatterico

La bava delle lumache ha anche un’azione antibatterica, tant’è che spesso è usata nel trattamento contro l’acne, poiché ha la capacità di uccidere i batteri che la causano. Per questo motivo può essere anche impiegata per l’attenuazione di altre imperfezioni della pelle, come brufoli, ustioni, cicatrici, rughe, finanche per le escoriazioni.

Grazie alla presenza di collagene ed elastina, la bava di lumaca è utilizzata come siero rigenerante per tutti i tipi di pelle: mista, secca, grassa e impura.

La bava pura delle lumache si assorbe molto velocemente e non lascia la pelle lucida. È spesso usata nei centri benessere, ad esempio, nel trattamento di pulizia viso. E’ particolarmente adatta per le pelli secche e miste.

La crema viso bava di lumaca è anche un’ottima base per il trucco.

La bava delle lumache è stata scoperta in Cile

La prima scoperta della bava delle lumache, come elisir di bellezza, pare sia accreditata al Cile.

Intorno al 1980, per puro caso fu scoperta, indirettamente, da alcuni contadini.

Sembra che dopo giornata particolarmente umida e piovosa, molte lumache fossero uscite allo scoperto. I contadini raccolsero le chiocciole e le posero all’interno di alcuni secchi. Dopo questa operazione, si accorsero che le loro mani erano diventate più morbide e lisce.

Da questo episodio, degli studiosi iniziarono a compiere delle ricerche, i cui risultati portarono alla scoperta delle proprietà naturali di questa straordinaria mucosa.

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News