Il grande fermento che c’è a Milano per l’imminente inizio della settimana della moda coinvolge anche il brand della “camicia biancaBalossa alla Milano Fashion Week 2019. 

Infatti, la stilista lituana Indra Kaffemanaite presenterà per la primavera/estate 2020 la nuova collezione ispirata al Pop.

Luci e ombre saranno le caratteristiche che riguarderanno i colori moda tendenza. Il bianco emblematico di questo brand, infatti, si alternerà al nero, in un gioco modulare fronte/retro in grado di ribaltare il completo giacca pantaloni e l’abito elegante.

L’attenzione della stampa non potrà non rivolgersi anche alle novità che Balossa porterà in scena nei saloni della città meneghina durante la #MFW.

Balossa sarà presente al White Show Milano, il più grande salone italiano di moda in concomitanza con la Milano Fashion Week. Leader nella ricerca nel settore fashion, questa fiera dell’artigianato della moda non è dunque solo un evento collaterale ma uno dei più importanti del fashion show.

Il brand Balossa presenterà le creazioni sartoriali con le quali stupire pubblico e stampa per la prossima primavera/estate.

La collezione p/e 2020 di Balossa alla Milano Fashion Week

A colpire sono innanzi tutto le forme: tagli a vivo e orli sfrangiati, come se si trattasse di lavori non finiti. Spolverini smanicati, colli di camicia di grandi dimensioni, gonne asimmetriche, pantaloni con enormi revers che ricordano calle rivoltate in giù.

Caratterizza la collezione anche la scelta e l’utilizzo dei tessuti: vigogna dalla morbidezza dolce e sensuale, soprattutto cotone organico, per abbracciare il principio della sostenibilità.

La produzione di Balossa è infatti impegnata nel progettare collezioni sostenibili, nel rispetto dell’ambiente. La scelta di convertire la propria attività in questa direzione non è affatto scontata e molte case di alta moda ancora non si muovono con decisione in tal senso. Il primo applauso, dunque, va all’impegno dell’azienda.

Balossa alla Milano Fashion Week 2019 Life&People Magazine lifeandpeople.it

Indra Kaffemanaite sceglie la sostenibilità

Creativa e fondatrice del brand ha fatto della camicia bianca un capo iconico per poi sviluppare un vero e proprio marchio di moda. L’azienda ormai conta circa duecento punti vendita in tutto il mondo:

Europa,
USA,
Russia,
Cina,
Giappone,
Australia,
e numerosi Paesi Arabi.

Questa nuova collezione proietta il brand più che mai al futuro. L’innovazione delle creazioni sartoriali presentate, propone una moda sostenibile, attenta all’ambiente.

La scelta è ricaduta dunque sull’impiego di tessuti che derivano da una filiera che segue processi di produzione certificati e che ricorre a fibre naturali. E per quanto riguarda le colorazioni delle stampe non si è ricorso a prodotti chimici.

La camicia: musa ispiratrice di Balossa alla Milano Fashion Week

La camicia bianca è stata il punto di partenza per Balossa. I modelli con cui questo brand si è lanciato nel mondo del fashion sono apparsi fin da subito reintepretazioni contemporanee ed ironiche.

La strategia di Balossa è stata senza dubbio vincente e Indra Kaffemanaite ci ha fatto entrare in modo intelligente nel suo laboratorio creativo, partendo dal suo linguaggio base.

 

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News