Ad Anok Yai piace brillare: questo si era già capito ammirandone i look nelle ultime edizioni del Met Gala, a partire dall’abito cristallo creato per lei da Oscar de la Renta. Ma quest’anno, sfilando sul red carpet  dell’evento più esclusivo della moda e del costume newyorkese, ha alzato ulteriormente l’asticella. Completamente fasciata da una jumpsuit, in tre sfumature color cobalto, ha incantato la platea grazie allo scintillio di 98.000 cristalli Swarosky che hanno fatto risplendere la sua silhouette dalla testa ai piedi. Ma chi è questa moderna sirena che con il suo sguardo felino ha ammaliato fotografi e media?

Una decisione imprevedibile

«Tutto può cambiare in qualsiasi momento, improvvisamente e per sempre». La frase tratta dal romanzo di Paul Auster “Il libro delle illusioni” sembra la sintesi perfetta della storia di Anok Yai, giovane ragazza  statunitense di origini sudanesi, che ha visto la propria vita stravolta da un giorno all’altro. Appassionata fin da bambina di America’s Next Top Model, condotto da Tyra Banks, cresce in una famiglia che la educa alla praticità e che la vuole medico. La moda è un mondo lontanissimo: o almeno lo è fino a quel famoso 21 ottobre 2017, data che l’allora diciannovenne Anok non dimenticherà mai. Iscritta al secondo anno della Plymouth State University nel New Hampshire, decide di raggiungere un amico per partecipare ai festeggiamenti dell’Homecoming della Howard University. Una banale decisione all’apparenza, che però sarà decisiva.

L’incontro con il fotografo TheSUNK

È venerdì sera, fa caldo e allo Yardfest decide di indossare shorts in denim e una shirt trasparente. Rispetto alle altre ragazze, si sente un pesce fuor d’acqua, eppure il suo sguardo, intimidito e misterioso, cattura l’attenzione del fotografo TheSUNK, pseudonimo di Steve Hall.

chi è anok Yai modella nera - Life&People MagazineLe chiede uno scatto, caricato il giorno dopo sul suo profilo Instagram, inconsapevole di cosa sarebbe successo da lì a poche ore. Il post raggiunge 13.000 like in un solo giorno e quasi 29.000 in poco tempo. Lo stesso profilo di Anok, seguito da appena 300 persone, ha un’improvvisa impennata arrivando a 50.000 followers. La foto diventa virale su Instagram e attrae l’attenzione delle principali agenzie di moda: tutti vogliono la ragazza dalla pelle color ebano e dalla bellezza esotica. Esattamente una settimana dopo, Anok firma il suo primo contratto con  la Next Model Management.

La seconda modella nera ad aprire una sfilata Prada

Quel sogno, che, fino a poche settimane prima sembrava lontano, diventa  realtà. Meno di sei mesi dopo, alla Milan Fashion Week apre la sfilata Fall/Winter di Prada.

“Il fatto che io apra per una delle più importanti case di moda è una dichiarazione al mondo, soprattutto per le donne di colore. La loro bellezza merita di essere celebrata»

dichiara, schierandosi apertamente verso una maggiore inclusività nel mondo del fashion. È la seconda modella di colore ad avere questo onore, esattamente 23 anni dopo la sfilata Spring Summer 1995 di Miuccia Prada che volle per l’opening la Venere nera Naomi Campbell.

chi è anok Yai modella nera - Life&People MagazineDal febbraio 2018 tutto cambia velocemente. Lavora per Nike, Mugler, Versace, Valentino; posa per fotografi del calibro di Steven Meisel e Mario Sorrenti; diventa global spokesmodel per Estée Lauder, conquistando anche il mondo del beauty; partecipa ai video musicali di Travis Scott e Lil Yachty.

Anok incanta il Met

Anok è ormai una Top Model, ma a consacrala definitivamente è Anna Wintour che la invita al Met gala 2019. Il tema è il  “Camp” e Anok indossa un vestito di Riccardo Tishi per Burberry. Creato interamente con piume cucite insieme, la modella non solo interpreta il tema dell’evento ma soprattutto dimostra di farlo con stile. Capacità che ha mantenuto intatta anno dopo anno. Incanta i fotografi nell’edizione 2021, nel 2022 con un abito gilded glamour Michael Kors e, nel 2023 con l’incredibile creazione di Prabal Gurung. Quest’anno, trasformatasi in una divinità appena emersa da acque cristalline, grazie all’outfit Swarosky, Anok ha indossato 200 carati di diamanti, mentre la make-up artist Sheika Daley ha enfatizzato il suo incarnato con un look luminoso dall’effetto bagnato. E se una foto l’ha scoperta, mille altre scatti l’hanno trasformata un’icona di stile, bellezza e glamour.

Condividi sui social