Anche il make up può essere haute couture. Lo dimostra Path Mc Grath con l’iconico trucco presentato alla recente sfilata haute couture Margiela divenuto virale sul web. Ancora una volta la leggendaria truccatrice (nonché imprenditrice) lascia a bocca aperta, trasformando il viso della modelle in vere e proprie opere d’arte grazie ad un lavoro certosino sulla glass skin; e, in rete è già partita la caccia al prodotto.

Il sodalizio vincente di Path McGrath e Maison Margiela

D’altronde, non poteva che nascere qualcosa di unico dall’incontro di due geni come John Galliano, – attuale Direttore Creativo di Maison Margiela -, e Path Mc Grath. La truccatrice in questo caso ha osservato da vicino il concept della sfilata, incentrata sul tema delle bambole, trasformate dallo stilista in cortigiane logore e in ballerine dark del Mouline Rouge, portate in passerella con tanti elementi contemporanei come la crinolina in lattice. Uno spettacolo magnifico, addirittura uno dei migliori degli ultimi dieci anni, esaltato in ogni minimo dettaglio, trucco compreso. Nello specifico la make up artist ha impreziosito le splendide silhouette rendendo la pelle delle modelle con un magnifico effetto porcellana, realizzato grazie a una lunga e meticolosa tecnica in grado di donare un risultato trasparente ma, allo stesso tempo, specchiato. Qualcosa che ricorda ai migliori défilé di Alexander McQueen, con un riferimento palese alla collezione Autunno Inverno 2008-2009.

trucco virale sfilate moda | Life&People magazine

I prodotti utilizzati

Visto l’enorme impatto scenico, già nelle ore immediatamente successive alla sfilata i look beauty visti sulla runway sono diventati l’ossessione di molte content creator, intente a voler ricreare il capolavoro di Path Mc Grath per mostrarlo ai propri follower.  Ma quali sono le tecniche e i prodotti utilizzati dalla make up artist, in quasi totalità provenienti dalla sua importante casa cosmetica? In prima battuta, la truccatrice ha sbiancato le sopracciglia delle modelle, disegnando poi sottili archi in modo da rievocare i tratti delle classiche bambole di porcellana.

trucco virale sfilate moda | Life&People magazinePer ricreare invece il rossore nelle gote si è servita della sua “Mthrshp Mega Palettes”, prodotto comprendente nove ombretti e due blush, particolarmente utili per dare un tocco raffinato al viso. L’effetto glamour è determinato dalla sua formulazione, capace di sfumare e soprattutto di stratificare in modo eccellente. Tra gli altri prodotti spicca poi il “Divine Blush: Legendary glow colour balm”, stick di fard in crema perfetto per dare un velo nutriente e brillante. vCertosino infine il lavoro sulle labbra, reso goth e dark dal “MatteTrance Liptstick in Guinevere”, applicato prima del “List:Gloss Nude Negligee”, lussuoso balsamo noto per donare brillantezza senza risultare pesante.

Manca l’ingrediente segreto

Nella lista tuttavia manca il vero ingrediente segreto, ovvero il prodotto che ha reso possibile l’effetto scenico iper lucido del viso delle modelle. Una serie di teorie hanno portato influencer e beauty guru a cercare di indovinare l’item. La scelta è ricaduta sul “Liquid Glass” del brand professionale Kryolan, la cui preparazione viscosa a bassa gradazione uniforma i dettagli della pelle asciugandola con un finish molto lucido, riconducibile a quello proposto da Path McGrath.

trucco virale sfilate moda | Life&People magazineNonostante la “Liquid Glass” sia andata sold out in pochi minuti, in molti sostengono che dietro l’effetto in porcellana creato dalla truccatrice ci sia in realtà qualcosa di più complesso. Effettivamente, studiando le poche immagini pubblicate sui social, sembra che lo staff di make up artist impegnati nella sfilata abbia utilizzato l’aerografo, strumento che serve a spruzzare parti di prodotto con un nebulizzatore d’aria compressa. Un particolare molto importante che potrebbe suggerire anche l’utilizzo di determinate maschere viso o, meglio ancora, un trucco ancora inedito e prossimo ad essere lanciato sul mercato, magari sfruttando il grande hype creatosi con la sfilata Margiela.

Leggi anche: “L’altra passione” di Karl Lagerfeld: in un libro le case più belle dello stilista

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News