Molto più di una semplice bambola. La Mattel pesca ancora nella moda presentando un nuovo modello (in edizione limitata) della collezione Barbie Signauture dedicato a Claudia Schiffer. Un omaggio non solo verso una supermodel icona di stile negli anni Novanta, ma anche per la maison Versace: il vestito della doll infatti riprende il look sfoggiato in occasione della sfilata haute couture Autunno Inverno 1994-1995 del brand della Medusa, attirando nuove generazioni e fan.

Un tributo a Gianni Versace

Già disponibile per i collezionisti italiani celebra uno dei momenti iconici della carriera della top model tedesca: la release, presentata il 29 Novembre, ripristina così in modo simbolico il rapporto che intercorreva tra lo stilista e la sua musa in nome di un sodalizio che ha donato momenti di grande bellezza fuori e sulla passerella. L’ex regina dei défilé in tempi recenti ha omaggiato l’amico stilista chiudendo la sfilata Spring Summer 2023 Versace presentata lo scorso settembre alla Milano Fashion Week, tributo che ha preceduto l’immortale show del 2018, conclusosi con la presenza delle storiche top model Carla Bruni, Naomi Campbell, Cindy Crawford e Helena Christensen.

Barbie Claudia Schiffer | Life&People Magazine

“Barbie perfection”

Non è passato inosservato il modo in cui Claudia Schiffer ha annunciato il lancio della nuova bambola a lei dedicata. La modella, sfruttando il suo profilo Instagram – con oltre due milioni di follower -, ha pubblicato una foto divenuta in poco tempo virale: nello scatto, posa sul letto distesa con la sua Barbie, con indosso il meraviglioso look d’archivio Versace: un abito in azzurro ceruleo, bustier in taffetà, una luccicante gonna plissé semitrasparente e sandali con tacco a spillo.

Il post ha raggiunto oltre centomila persone, generando oltre mille commenti tra cui quello dell’attuale Direttrice Creativa Donatella Versace:

Barbie perfection, love you Claudia”.

La modella ha lavorato a fianco di Mattel durante la realizzazione della Barbie, scegliendo dunque personalmente l’abito considerandolo il suo look preferito:

“I miei primi ricordi sono quelli di quando giocavo con Barbie e desideravo essere proprio come lei – ha detto la Schiffer – Mezzo secolo dopo, Mattel ha realizzato il mio desiderio disegnando una bambola a mia immagine e somiglianza. Spero che la mia bambola possa ispirare tutte le fan per sognare in grande e a seguire le proprie passioni”.

Barbie Claudia Schiffer: la seconda bambola dedicata alla modella

Non è la prima volta che la Mattel dedica una Barbie a Claudia Schiffer. Appare evidente che il successo stratosferico ottenuto grazie al film diretto da Greta Gerwig (capace di incassare oltre due miliardi di dollari), abbia spinto l’azienda statunitense a sfruttare l’onda di “nuova” popolarità proponendo sul mercato un nuovo pezzo da collezione.

Barbie Claudia Schiffer | Life&People MagazineÈ infatti il 2017 quando, per festeggiare i trent’anni di carriera della modella, esce la prima Barbie Claudia, anche in questo caso caratterizzata da un look Versace, in particolare quello con l’immortale maglia metallica dorata. Tre anni più tardi, per celebrare il cinquantesimo compleanno della tedesca, la Mattel pensa invece di realizzare due prototipi di bambole non destinate all’acquisto: uno è il modello appena lanciato, il secondo è invece contrassegnato da un capo nero Balmain, liberamente ispirato alla campagna pubblicitaria della collezione primavera 2016, in cui la super model appare con un top in macramè a manica lunga, maxi cintura e gonna traforata.

E la storia non è finita: la sensazione è quella che le strade siano destinate ad incrociarsi ancora. In tanti infatti ormai ipotizzano un coinvolgimento della super model in un prossimo capitolo cinematografico di Barbie: una collaborazione che rinnoverebbe anche sul grande schermo un rapporto storico, vincente e soprattutto proficuo in termini economici: la nuova bambola infatti, a poche ore dal lancio, è andata sold out.

Leggi anche: La Barbie con la sindrome di down: il significato di una svolta epocale

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News