“Varietà” è la parola d’ordine dei look visti nella nona serata del Festival del Cinema di Venezia; un terz’ultimo giorno di rassegna decisamente impegnativo, contrassegnato dalla presentazione dell’ultimo film italiano in concorso: “Lubo”, pellicola di Giorgio Diritti con protagonista la splendida Valentina Bellè (una delle più affascinanti sul red carpet) e l’acclamato tedesco Franz Rogowski. Intanto sul tappeto rosso del Lido si è fatta spazio una proposta molto diversificata, impreziosita da tanti outfit d’alto profilo. Una 80esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia che volge lentamente al termine (chiuderà sabato con la cerimonia di premiazione), e che sul nono Red Carpet trova un accordo cromatico piuttosto unanime tra le innumerevoli star approdate al Lido: nero, tutto nero, classicamente nero.Look nona serata Festival Venezia Life&People Magazine

Applausi per “Lubo”, storia di un genocidio non ricordato

Non delude le aspettative la quinta opera del cineasta, tratta dal romanzo “Il seminatore” di Mario Cavatore. La storia parla di un artista nomade Jenisch, appunto Lubo (Franz Rogowski) che viene coscritto nell’esercito svizzero per proteggere i confini da una possibile invasione tedesca. Il protagonista tuttavia scopre in poco tempo che durante la sua assenza la polizia ha preso i suoi tre figli malgrado la disperazione della moglie, morta nel tentativo di impedirlo. I pargoli dunque vengono affidati ad orfanotrofi e famiglie adottive svizzere all’interno del Kinder Der Landstrasse, programma nazionale pensato per sradicare cultura e tradizione degli Jenisch. Seguirà dunque una lunga vendetta da parte di Lubo. Il regista, apparso in totale stato di grazia, si è permesso di prendersi poco sul serio sul red carpet, simulando il volo con tanto di papillon rosso.

Look nona serata Festival Venezia Life&People Magazine

Nel cast spicca anche la presenza di Valentina Bellè, donna elegantissima che ha infiammato il tappeto rosso con un capo di Valentino nero imbastito da una struttura leggera, sobria e dal grande effetto scenico.

Look nona serata Festival Venezia Life&People Magazine

Particolarmente acclamata l’interpretazione di Rogowski, bravo a calarsi nei panni di una persona estremamente buona che riceve un’ingiustizia talmente grande da far mutare anche una parte del suo carattere e della sua personalità. L’attore, recentemente nelle sale italiane anche con “Passages” (ultima fatica di Curt Sachs) ha fatto impazzire i fotografi con una rivisitazione dell’abito classico, impreziosita da una parte di sotto raffinatissima e particolare.

Look nona serata Festival Venezia Life&People Magazine

Holly convince nella proiezione pomeridiana 

Nel pomeriggio si è invece svolta la proiezione di “Holly”, opera di Fien Troch con Cathalina Geeraerts e Felix Heremans. Un film dai contorni spettrali che narra appunto di Holly, ragazzina di quindici anni che sceglie di non andare a scuola dopo aver avuto il presentimento di una tragedia imminente che, puntualmente, si avvera.  Tre capi molto diversi per le attrici e per la regista, comunque particolarmente carismatiche al photocall.

Look nona serata Festival Venezia Life&People Magazine

Tutti pazzi per “Mare fuori”

In questi giorni, anche se a corrente alternata, si sono susseguiti sia sul Red Carpet che negli eventi di contorno molti protagonisti della fortunatissima serie italiana “Mare fuori”. Nello specifico ieri ha fatto ad esempio capolino Giacomo Giorgio, risultato impeccabile con un outfit firmato Versace.

Look nona serata Festival Venezia Life&People Magazine

E a proposito di piccolo schermo, ha lasciato decisamente il segno anche Gianmarco Saurino, impeccabile in una creazione da manuale proveniente dalla maison Valentino.

Look nona serata Festival Venezia Life&People Magazine

Elisabetta Gregoraci fa discutere, Dayane Mello sempre top

Potrebbe essere proprio lei la più discussa della nona serata del Festival di Venezia, Elisabetta Gregoraci, la quale ha optato per un vestito di Luana Polimenti che si distingue per il reggiseno in vista con scultura dorata.

Look nona serata Festival Venezia Life&People Magazine

Sensualissima e sinuosa poi la showgirl, Dayane Mello, apparsa con un abito lungo imbastito di punti luce.

 Life&People Magazine

Laura Barth effetto notte, nero per X

Tra le altre personalità poi non è passata inosservata Laura Barth, sul tappeto rosso con un abito blu notte di Peter Langner dallo scollo sottile. A completare l’outift gioielli Messika.

Life&People Magazine

Classicità, con tanto di rosa, nel look di Esra Bilgiç curato da Rasit Bagzibagli.

Life&People Magazine

Effetto dorato per Federica De Benedettis, tulle per Dereviankina

Torna l’effetto dorato sul Red Carpet, stavolta grazie alla giovane attrice Federica De Benedettis, la quale ha scelto un capo di Sandro Paris.

Look nona serata Festival Venezia Life&People Magazine

Tulle su tonalità giallo tenui per la modella Daria Dereviankina.

 Life&People Magazine

L’eleganza ormai eterna di uno dei primi sex symbol italiani: Raul Bova che, in questa occasione, ha scelto un completo nelle tonalità del blu. Il concorso è agli sgoccioli: manca l’ultima serata di proiezioni prima del Gran Finale previsto per domani. Davvero impossibile fare previsioni sul vincitore finale, sperando che l’Italia possa portare a casa qualcosa di molto importante.

Leggi anche: Festival del Cinema di Venezia: Bar Rafaeli e Madalina Ghenea infiammano l’ottavo Red Carpet

Condividi sui social