Dopo tanti giorni contrassegnati dalla serena tranquillità cominciano a smuoversi un po’ le acque al lido. Sì perché tra i look che hanno contrassegnato la quinta serata del Festival di Venezia spicca più di altri quello di Emma Corrin. L’attrice infatti è sbarcata in laguna con un abito firmato Miu Miu destinato a lanciare un trend portandosi dietro anche alcune polemiche, complice una scelta coraggiosa e audace. Nel programma della rassegna spazio a “La Bete” e “The Killers”. Look quinta serata Festival Venezia Life&People

Corrin sul red carpet di Venezia 80 in slip 

Il primo grande trend della kermesse arriva all’improvviso. Corrin, intervenuta a Venezia per presenziare all’evento Miu Miu’s Women’s Tales (una delle tante iniziative presente nel cartellone ufficiale della Mostra), ha stupito fotografi e pubblico presente indossando un elegante cardigan verde oliva abbottonato con la parte inferiore del corpo caratterizzata soltanto da un paio di slip coordinati, bordati di bianco e portati sopra a un paio di collant neri a vita alta.

Il capo proviene dalla sfilata ready-to-wear autunno 2023 Miu Miu presentata lo scorso marzo.

Non tutti si ricordano che l’artista era presente proprio in quel fashion show, scegliendo anche in quel contesto un capo simile, ovvero un maglioncino beige con slip ricoperti da strass dorati. L’outfit, come tutte le scelte più ardite, ha spaccato la divisione pubblica, tra chi ha lodato la scelta di Corrin e chi ha invece trovato il look poco adeguato a un contesto così tanto aulico come il Festival di Venezia. In realtà Emma non ha fatto altro che cavalcare e dunque lanciare nel mainstream una tendenza già presente nelle ultime creazioni degli stilisti più influenti: questo stile, denominato pantless, sta infatti conquistando non soltanto le passerelle di alta moda, ma anche e soprattutto lo street style, grazie a personaggi come Kendall Jenner, personalità che ormai da tempo ha sdoganato l’uso dello slip in vista.

Un tocco di Hollywood con Sydeny Sweeney 

Malgrado lo sciopero degli attori statunitensi non è mancato un pizzico di glamour made in USA anche nella quinta giornata della kermesse. Sì perché a partecipare all’incontro di Miu Miu era presente anche Sydeny Sweeney, nota per la sua iconica parte nella serie tv dei record “Euphoria”: la nativa di Spokane si è presentata davanti agli obiettivi con un capo rosa impreziosito da tulle e da pois, con tanto di scollo a cuore tempestato da paillettes e cristalli preziosi. Un abito all’apparenza semplice, accompagnato non a caso da un make up sobrio e da una scelta negli accessori ben calibrata.

Look quinta serata Festival Venezia Life&People

Rose Bertram fa impazzire il Red Carpet, Ramazzotti ancora impeccabile

Non tradisce le aspettative Rose Bertram che, nei Red Carpet dedicati alle due proiezioni più importanti del programma, ovvero “The Killers” di David Fincher e “La Bete” di Bertrand Bonello, ha mandato tutti in visibilio con un abito nero formato da uno scollo da brivido e trionfo di piume nelle maniche. 

Look quinta serata Festival Venezia Life&People

In stato di grazia poi anche Micaela Ramazzotti che, dopo l’eleganza assoluta del suo abito con schiena seminuda, ha optato per un abbinamento pantalone-giacca di grande charme e carattere.

Look quinta serata Festival Venezia Life&People

Eccezionale Isabelle Huppert, Adriana Lima splende ancora

E a proposito di pantalone e giacca, impossibile non citare la scelta di Isabelle Huppert: la francese, dopo aver lasciato il Lido a bocca aperta con il suo capo argentato Balenciaga, per questo quinto appuntamento ha virato verso la più sobria delle scelte, non tradendo però assolutamente la sua cifra stilistica.

Look quinta serata Festival Venezia Life&People

Personalità, sensualità e scintillio poi in Adriana Lima, una supermodel che non smette mai di stupire: per lei un abito invernale costellato da punti luce.

Look quinta serata Festival Venezia Life&People

Paolillo e Marco Bocci: l’eleganza attraverso due generazioni diverse

Quasi per caso si sono poi avvicendati sul tappeto rosso Mattia Paolillo e Marco Bocci, due volti maschili rappresentanti di due generazioni diverse. Bocci ha convinto con una tenuta in total white spezzata soltanto dalle scarpe e con un tipo di acconciatura “selvaggia”, quasi volutamente grossolana.

Life&People

L’idolo di “Mare fuori” ha invece optato per un capo più fluido, più vicina al suo mondo, con un pantalone e una giacca indossata rigorosamente senza camicia.

Look quinta serata Festival Venezia Life&People

Ilary Blasi a proprio agio, Pilar Fogliati floreale 

Da non dimenticare poi Ilary Blasi, una delle più apprezzate sul tappeto rosso, grazie al supporto di un classico ma comunque di grande impatto abito Dior, indossato nel migliore dei modi.

Life&People

Un’atra romana, Pilar Fogliati, ha invece convinto con dei riferimenti floreali molto particolari, in stile geometrico.

Look quinta serata Festival Venezia Life&People

Edwige Fench sempre al top, eleganza e drappeggi per Magda Swider 

La personalità non si esaurisce mai. Lo sa bene Edwige Fenech, 74 anni e uno stile da vendere, anche nella semplicità del bianco.

 Life&People

Per alcuni è stata troppo esagerata, per altri meno. Ma il plebiscito di drappeggi presente nell’abito di Magda Swider ha ricevuto non pochi commenti nelle ultime ore, fattore che lascia intendere quanto in realtà abbia lasciato il segno. La magia del Red Carpet continua: nelle prossime ore si avvicenderanno infatti due tra i registi più attesi di tutta la mostra: Sofia Coppola e Woody Allen.

Leggi anche: La commovente sfilata “One Night Only” di Giorgio Armani illumina il Festival del Cinema

Condividi sui social