Stella McCartney si affida a una delle modelle più pagate della nostra epoca per la campagna pubblicitaria dell’Inverno 2023; Kendall Jenner è infatti la protagonista della nuova serie di scatti firmati da Harley Weir, dove si pone l’accento sul fascinosissimo rapporto tra uomo e cavallo in una serie di pose già diventate iconiche. Un grande progetto ad effetto destinato a diventare virale in un lasso di tempo particolarmente breve.

Un’estetica incentrata sull’Horse Power

Ambientata nello scenario mozzafiato delle distese salate francesi della Camargue, la campagna si pone l’obiettivo di immortalare lo spirito equestre grazie alla presenza della super model, ritratta tra i candidi pony bianchi della regione, coadiuvati da Jean-Francois Pignon, uno dei massimi esperti del settore. Tutto lo storytelling verte sul tema della connessione tra uomo e animale marchiato a fuoco dalle creazioni del brand statunitense presentate in occasione del Fashion Show svoltosi durante la Settimana della Moda di Parigi e ambientato non a caso nel Manège de L’École Militaire.

Stella McCartney Life&People MagazineGià in quel contesto si è percepito in modo evidente l’amore di Stella McCartney verso i cavalli, presenti in ogni dettaglio e anche nei nomi dei singoli pezzi. A tal proposito si ricorda la borsa che ha riscosso maggior successo, la “Falabella”, nominativo preso proprio da una particolare razza equina di origine argentina dalle dimensioni molto piccole.

Kendall Jenner: la testimonial perfetta

Da un punto di vista prettamente comunicativo, strategico e imprenditoriale non poteva esserci testimonial migliore. Kendall Jenner, oltre ad essere una delle modelle più influenti degli ultimi anni, ha infatti già dichiarato in passato la sua grande passione per il mondo equestre, trovandosi dunque in una zona di assoluto confort durante la realizzazione dello shooting. Durante l’adolescenza la nativa di Los Angeles ha cavalcato per oltre dieci anni, sognando di diventare una cavallerizza professionista. Proprio questo amore sconfinato verso l’universo equestre ha spinto Stella McCartney a rivolgersi a Kendall Jenner, come affermato da lei stessa in fase di presentazione:

«Sapevo che la ragazza Stella di questa stagione doveva amare i cavalli tanto quanto li amo io – ha precisato McCartney Kendall cavalca fin da bambina, proprio come me, ed ha il suo ranch; si può vedere quanto sia a suo agio intorno a queste creature sensibili, e quanto lo siano anche loro con lei. Catturare questa connessione porta in vita il concetto di Horse Power, sia attraverso la moda che attraverso la visione». 

Stella McCartney Life&People Magazine

Grazie alla presenza dell’icon americana i pezzi immortalati acquisiscono dunque ancora più senso, facendo perno sui loro principali punti di forza. Pensiamo ad esempio all’applicazione dei dettagli in corda, palesemente ispirati alle redini delle briglie oppure alle trapunte che rielaborano con ingegno le coperte per cavalli.

Una collezione responsabile

In ultimo è anche molto importante sottolineare la dimensione etica che Stella McCartney ha voluto dare a tutta la collezione, quindi di conseguenza anche alla campagna. La maggior parte degli item, circa il 92%, è infatti realizzata con materiali innovativi, cruelty free e sostenibili, come testimoniano i materiali utili per rivestire le borse vegan con effetto coccodrillo Frayme oltre che quelle S-Wave composte grazie agli scarti di mele. Se gli stivali da equitazione sono stati prodotti con scarti di uva, parte degli accessori ha visto la luce grazie al micelio di funghi. A questi si aggiunge anche il MIRUM, ovvero una validissima alternativa alla pelle animale basata soltanto sull’impiego di piante e non plastica.

Stella McCartney Life&People Magazine

Tutti i pezzi citati saranno presto disponibili negli store del brand sparsi in tutto il mondo (nonché sul sito ufficiale) a partire dalla fine di agosto. Che sia l’inizio della rinascita della moda horse girl? Kendal Jenner potrebbe effettivamente fare la differenza con il suo apporto.

Leggi anche: Ferragamo sceglie gli Uffizi per l’ultima campagna raffigurante il “Nuovo Rinascimento”

Condividi sui social