Tra formidabili performance in maestosi anfiteatri, caotici stadi e parchi brulicanti di fan elettrizzati, la scelta di come vestirsi ad un concerto, ormai, non è più dettata solo da esigenze di comodità e adattabilità a condizioni atmosferiche mutevoli. Oggi, anche il look del concerto si arricchisce di un significato proprio e diventa parte integrante dell’esperienza. Ad influenzare la decisione di cosa indossare, contribuiscono anche fattori come il genere musicale dell’evento a cui si partecipa, rock, pop, R&B, techno, country, per citare alcuni esempi.

Come vestirsi per un concerto, oggi?

Complici i social media e il personal broadcasting che promuovono, il look da concerto incorpora sempre più codici stilistici riconducibili all’artista performer; ma non solo, si ispira al concept dell’album da cui le canzoni sono tratte, creando una sorta di metadiscorso tra musica e moda, un gioco di references per insiders che condividono la stessa subcultura. Si pensi alla metodicità dei “Swifties” (nickname che identifica il fandom di Taylor Swift), capaci di stilare vere e proprie guide onnicomprensive su pezzi iconici che hanno segnato l’evoluzione stilistica della loro musa, gli stivali cowboy degli esordi, il motivo serpentino tipico dell’album Reputation; ma lasciamo l’imbarazzo della scelta a chi si è già accaparrato il biglietto per la tappa italiana dell’Eras Tour. Per tutti gli altri eventi musicali in programma, ecco alcune ispirazioni – dall’estetica Y2K al boho – per scegliere l’outfit da concerto perfetto.

1. Shorts in jeans, il classico da indossare ai festival musicali

Gli hot pants in jeans sono al primo posto nella classifica dei capi che compongono l’identikit. Grazie alla loro versatilità rappresentano il passe-partout per un look casual, ma possono essere anche elevati grazie ad accostamenti ed accessori ad hoc. Nel contesto di un concerto estivo, esemplare il match con stivali da cowboy alti e t-shirt semplice, come quello che rese iconico il look di Pamela Anderson alla partita di baseball degli Hollywood All-Stars nel 1992.

come vestirsi concerto | Life&People Magazine

2. Band-tee: la t-shirt delle band

Un altro classico è la maglietta delle band. Sfoggiare la t-shirt del proprio artista preferito è un atto di statement, e i concerti sono ovviamente il luogo d’elezione a questo proposito. Un po’ come le celebrities quando vestono i capi del designer in-house, per fare un tributo ai brand che le invitano alla loro sfilata.

come vestirsi concerto | Life&People Magazine

3. Il ritorno dei pantaloni argentati

Da modello iconico degli anni Ottanta a viral trend su TikTok, i pantaloni metallici sono tornati per restare, e il loro ambiente naturale è senz’altro quello di concerti e party. Se infatti ciò che rende impeccabile il look da festival è concentrare l’attenzione su un capo eye-catching, attorno a cui costruire il look, i pantaloni argentati non potrebbero essere un candidato migliore per il ruolo.

come vestirsi concerto | Life&People Magazine

4. Corsetto + cargo pants

L’estetica Y2K non lascia scampo, e quando diciamo anni Duemila, parliamo di pantaloni cargo. Abbinarli ad un top in stile corsetto contribuisce ad elevare il look, creando contrasto e infondendo sensualità ad una silhouette altrimenti decisamente baggy.

come vestirsi concerto | Life&People Magazine

5. La giacca di pelle

La giacca, irrinunciabile se l’evento si protrae fino a tardi, o se la location è nel mezzo della natura, viene declinata in una varietà di stili. Diventa country se la pelle è marrone, in suede o con le frange, oppure rock o metal se rigorosamente nera.

come vestirsi concerto | Life&People Magazine

6. Il kimono

Un’alternativa ancora più versatile della giacca è il kimono. D’ispirazione folk e boho, può impreziosirsi con lustrini, texture o frange, conferendo grande personalità a chi lo sceglie per arricchire il proprio outfit.

come vestirsi concerto | Life&People Magazine

7. L’abito

Maxi o mini, l’abito abbinato a stivali o a comodi e strategici flat sandals, è un’alternativa sempre valida. Garantisce femminilità e comodità al tempo stesso, e consente di esprimere al meglio il proprio stile grazie all’infinita varietà di modelli ai quali attingere. Per i festival all’aperto lo stile boho, di ispirazione anni Settanta, è il più adatto e si presta anche alla combinazione con cappelli a falda larga, essenziali per ripararsi dal sole estivo. Ma sono consigliate anche paillettes e texture più tecniche se, per esempio, il concerto in questione è una performance di musica elettronica.

 | Life&People Magazine

8. Gli accessori mini

Le borse devono essere mini per non ostacolare il movimento e consentirci di danzare e saltare fino a notte fonda. Consigliate le tracolle, le mini-bag e le bum bag.

 Life&People Magazine

9. Boots e sneakers

Le calzature devono consentire il massimo comfort e, allo stesso tempo, il massimo glamour. Dunque, largo a stivali di ogni genere, cowboy o combat, sneakers e chunky shoes. Se si vuole optare per i sandali – magari alla schiava – bisogna invece valutare con cura la tipologia di location, per non incorrere in maldestri incidenti causati dal proprio o dall’altrui entusiasmo.

come vestirsi concerto | Life&People Magazine

 

10. Il makeup sparkly

Il tocco finale è il makeup. Deciso, waterproof e a lunga durata, predilige glitter, stickers e applicazioni gioiello. Gioca con le sfumature di colore e con gli accostamenti non convenzionali, come quelli realizzati da Doniella Davy (makeup designer della celebre serie tv Euphoria), ideali per risplendere in mezzo alla folla.

| Life&People Magazine

Leggi anche: Musica e spirito hippie: il Glastonbury è un festival immortale

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News