Si sono fatti vedere insieme da diversi mesi sui social, hanno sapientemente lanciato foto e video sul set lasciando pensare ad una collaborazione musicale, immaginando un featuring pazzesco ed un hit che sarebbe diventata il tormentone dell’estate 2023. Niente di tutto questo, anche se Fedez e Lazza si preparano ad essere ugualmente i protagonisti della stagione estiva proiettandosi, però, nel settore del beverage. I due rapper, infatti, hanno lanciato un nuovo progetto: un drink in lattina. Si tratta di un hard seltzer e si chiama Boem, sarà disponibile da giugno e si presenta come alternativa leggera e rinfrescante nell’universo delle bevande.

Che cos’è l’hard seltzer Boem?

L’hard seltzer Boem lanciato da Fedez e Lazza non è ancora sul mercato ma già la curiosità dei fan, ma anche degli esperti del settore, è alle stelle; le notizie su questo drink in lattina non sono molte. I due hanno volutamente lasciato un velo di mistero sul nuovo prodotto facendo trapelare solo alcune notizie. “Se ti dicessimo tutto ora sarebbe troppo facile” hanno fatto sapere tramite il profilo Instagram del drink.

hard seltzer Boem | Life&People MagazineBoem è una bevanda leggermente alcolica e dunque non adatta, in Italia, ai minori di 18 anni, frizzante, aromatizzata ed ipocalorica. A quanto pare diversi saranno gli aromi proposti, primo tra tutti lo zenzero, già annunciato dall’inedito duo che per l’estate ha scelto un gusto dissetante.

“Dopo un anno di assaggi e brainstorming per creare un prodotto innovativo e fresco, ci siamo”

hanno spiegato sempre tramite Instagram Fedez e Lazza, precisando che Boem ha poche calorie è “orgogliosamente Made in Italy”.

Hard seltzer: vera tendenza negli States 

Poco conosciuti, fino ad oggi, nel panorama italiano dei soft drink, gli hard seltzer sono, invece, popolarissimi negli Stati Uniti. Dal 2019 ad oggi hanno conquistato una fetta di pubblico molto ampia diventando uno dei drink più diffusi Oltreoceano oltre che una vera tendenza tra le bevande ready-to-drink facendo registrare un fatturato di oltre 4 miliardi di dollari. Si tratta di bevande alcoliche aromatizzate e frizzanti che nascono da un processo di fermentazione e per questo vengono categorizzate come birre. Gli hard seltzer hanno un contenuto alcolico che varia dal 3 al 5% e vengono arricchite con frutta, spezie e diversi aromi.

hard seltzer Boem | Life&People Magazine

Negli Stati Uniti vengono proposti gusti diversi, anche poco consueti: dal mandarino al mirtillo, fino al lampone e al pompelmo rosso. Sono stati lanciati per la prima volta nel 2012 come un cocktail a base di birra, già pronto all’uso, pratico e facile da utilizzare. Questi elementi uniti ad un packaging accattivante hanno decretato il successo americano che Fedez e Lazza sperano di replicare in Italia con un prodotto del tutto nuovo per il mercato tricolore.

Boem nasce da una complessa miscela di ingredienti,

conoscere la ricetta, ovviamente è impossibile. Quello che sappiamo è che è stata pensata come un mix di aromi naturali che si uniscono alla base alcolica neutra e all’acqua gassata con pochi zuccheri (solo 91 kilocalorie) ed un contenuto alcolico minimo (4,5%). Frizzante, accattivante e briosa nella sua presentazione, la bevanda in lattina da 330 ml, è perfetta per essere gustata da sola per una pausa rinfrescante senza eccedere con l’alcool. Allo stesso tempo diventa un perfetto drink nel corso di un aperitivo o l’ingredente di cocktail gustosi e alternativi. Prima di Fedez e Lazza, negli States aveva fatto lo stesso il rapper Travis Scott, ottenendo con il suo hard seltzer un successo incredibile.

È evidente che i due sperano di ripetere il successo in Italia

Non sono mancati fino ad ora degli imprenditori che hanno provato a cimentarsi in questo settore, senza avere però il giusto riconoscimento. I due artisti, trainati dalla loro fama, potrebbero però spianare la strada al mercato degli hard seltzer italiani arrivando ad un definitivo boom.

Guarda anche – Cenare nudi e con sconosciuti: il nuovo trend “Füde Dinner Experience” che insegna ad amare sè stessi

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News