Oggi, rispetto al passato, si può giocare molto di più con il colore dei propri capelli, per ottenere look accattivanti e originali. Che siano rosa o verdi, blu o arancioni, tra i trattamenti più diffusi per cambiare colore al capello, la decolorazione è senza dubbio quello più utilizzato. Si può scegliere la decolorazione totale dei capelli, schiarire solo alcune ciocche, oppure effettuare una schiaritura in maniera uniforme, solo sulle punte o da metà lunghezza. A prescindere dal tipo di tecnica, i capelli decolorati hanno bisogno di attenzioni aggiuntive in quanto resi più fragili e secchi dal trattamento.

cura capelli biondi |Lifeandpeople.it

La decolorazione è una tecnica di schiaritura che agisce sulla melanina presente nei capelli

Il trattamento schiarente riduce il colore attraverso un processo di ossidazione. Va detto quindi, che si tratta di un trattamento molto aggressivo per i capelli, che può danneggiarli anche in maniera irreparabile se non effettuata nel modo giusto o troppo frequentemente. È importante quindi seguire una routine per la cura dei capelli, per proteggerli, nutrirli, reidratarli e preservarne bellezza e salute. Scegliere prodotti adatti ai capelli decolorati è buona abitudine ed è il primo passo per avere una chioma in salute.

Quali sono i prodotti essenziali per i capelli decolorati?

La scelta dei prodotti è fondamentale, perché sono quelli che vanno ad agire direttamente sul cuoio capelluto contribuendo a riparare e nutrire o, al contrario a danneggiarli ulteriormente. Non servono molti prodotti: shampoo, balsamo e maschera sono quelli che non dovrebbero mai mancare, ma vanno scelti con attenzione. Ne esistono infatti di specifici per capelli secchi, tinti e danneggiati, particolarmente adatti anche ai capelli decolorati. Per ottenere un effetto migliore, si dovrebbe cercare di ridurre la frequenza dello shampoo, durante la settimana. Almeno all’inizio, è sufficiente farlo anche ogni 3-4 giorni, per evitare di seccare ulteriormente le cuticole e danneggiare maggiormente i capelli.

cura capelli biondi |Lifeandpeople.itBisogna poi ricordarsi di applicare un balsamo nutriente, idratante e protettivo dopo ogni lavaggio, così da rigenerare i capelli più frequentemente. Infine, è importante effettuare almeno un paio di applicazioni al mese, di maschera nutriente e riparatrice sopra i capelli danneggiati. Questa va stesa sulla lunghezza dei capelli, anche con l’ausilio di un pettinino o un pennello e si lascia agire per qualche minuto, così da ridare corpo e morbidezza ai capelli. Meglio farlo, anche in questo caso, subito dopo il lavaggio, sui capelli umidi. Nel caso specifico dei capelli decolorati biondi, esistono anche prodotti antigiallo e anti arancione che possono prevenire colorazioni indesiderate.

Buone abitudini

Oltre ai prodotti giusti da applicare, si devono mettere in atto alcuni accorgimenti essenziali per prevenire ulteriori danni ai capelli. Importante come si pettinano i capelli, l’asciugatura con phon professionali per evitare scottature dannose su capelli già provati dalla decolorazione. Bisogna prestare inoltre attenzione al modo in cui si tamponano i capelli dopo il lavaggio, impiegando un asciugamano in microfibra senza strofinare energicamente. Meglio utilizzare il phon a temperatura moderata per evitare che l’eccessivo calore possa danneggiare i capelli.

cura capelli decolorati |Lifeandpeople.itAnche per la messa in piega, almeno nelle prime settimane, sarebbe meglio evitare acconciature troppo “rigide” e l’impiego di strumenti che prevedono il calore per fissare la pettinatura, meglio applicare un termoprotettore. Si tratta di spray, creme e mousse, da applicare sui capelli, prima di passarvi la piastra o l’arricciacapelli. Infine, non indossare cappelli e fasce e non esporli eccessivamente a sole, cloro e salsedine subito dopo il trattamento.

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News