Il disco della consapevolezza, ma anche della forza interiore. Potrebbe essere questo il modo più azzeccato per descrivere l’ultimo album di Miley Cyrus, “Endless Summer Vacation“, rilasciato in tutto il mondo oggi, su distribuzione della casa discografica Columbia/Smiley Miley. Una produzione di fondamentale importanza per la carriera della cantante, apparsa in grande forma fisica ed emotiva dopo un lunghissimo lavoro sulla sua persona che le ha consentito di recuperare quel benessere per troppi anni latitante.

Una lettera d’amore a Los Angeles (quindi a sé stessa)

L’artista ha descritto il suo nuovo LP come una lettera dedicata a Los Angeles, un dono d’amore verso la città che l’ha cresciuta con tutti i suoi aspetti, sia positivi che negativi. Si tratta dunque di una produzione intrisa di sentimento, non tanto rivolto agli altri, quanto rivolto proprio a sé stessa.

Miley Cyurs Endless Summer Vacation Life&People MagazineAl contrario di quanto fatto durante il suo periodo dirty, Cyrus mette totalmente a nudo soltanto la sua anima, compiendo l’ennesima piccola trasformazione della sua carriera. la nativa di Destiny Hope a questo giro accantona l’attitude a tinte rock degli ultimi tempi abbracciando nel corso delle dodici tracce delle sonorità più asciutte, contraddistinte da un sound molto variegato, non a caso suddiviso in due sezioni distinte e sperate. Nella prima parte dell’album, denominata “AM”, si fa spazio un approccio molto classico, figlio delle influenze country e folk tipiche del background della nostra. Nella seconda invece, chiamata “PM”, entra in modo predominante un suono più sintetico con sorgenti elettroniche che non rinuncia in alcuni punti anche a qualche parentesi di psichedelia, chiaramente filtrata attraverso il pop.

Miley Cyurs Endless Summer Vacation Life&People MagazineSe la prima tranche di brani rappresenta al massimo la positività e l’energia mattutina, nella seconda la nostra ci proietta intorno alle ore notturne, costellate di marciume e di fascino, elementi che spesso caratterizzano il lato selvaggio di Los Angels. Curioso segnalare come, ironia della sorte, la cantante abbia aspettato l’uscita del suo nuovo progetto assistendo alla sfilata della maison Versace, organizzata proprio ieri, 9 marzo nella celeberrima città statunitense.

Flowers, il singolo-traino da record

A differenza dei lavori precedenti post “Bangerz”, “Endless Summer Vacation” è un disco che parte già con la quinta ingranata, complice il successo a dir poco clamoroso del singolo di lancio, “Flowers”, brano rilasciato lo scorso 13 gennaio e in grado di raggiungere in soli due mesi dei numeri a dir poco incredibili, tanto da consentire alla diva di conquistare il multi platino in ben dieci Paesi differenti. Ma c’è di più: la super hit di Miley Cyrus ha già quasi raggiunto il numero di streaming del suo successo più grande, “Wrecking Ball”, al momento sopra quota 700 milioni di ascolti soltanto su Spotify.

Miley Cyurs Endless Summer Vacation Life&People MagazineUn successo clamoroso dettato anche alla storia che si cela dietro la canzone. “Flowers”, brano che parla di rinascita e di amor proprio con sonorità che rimandano al funk, è esplicitamente dedicato all’ex marito Liam Hemsworth (non per nulla è stato pubblicata proprio nel giorno del suo compleanno). Il disco si apre e si chiude proprio con il banger in questione, prima nella classica versione studio e poi con una deliziosa rilettura intima pianoforte elettrico e voce, funzionale per far sprigionare tutte le grandi sfumature della particolare timbrica della cantante.

La forza di Miley Cyrus ritratta nella cover de “Endess Summer Vacation”

Il concept del disco – in cui hanno partecipato in fase di stesura colossi della musica mondiale come
Kid Harpoon, Tyler Johnson, Greg Kurstin, Mike Will Made It – è raccolto anche nella cover (davvero bellissima), realizzata da Brianna Capozzi. Sullo sfondo del cielo blu infatti Miley Cyrus, in forma smagliante, viene ritratta appesa a un trapezio, reggendosi con nonchalance (rappresentata dall’uso spavaldo degli occhiali da sole) soltanto con la forza delle sue braccia, dunque del suo corpo, quindi di sé stessa. Il vuoto, adesso, non fa più paura.

Leggi anche: Storia dei Pooh: la band più iconica e amata della musica pop italiana

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News