Ci sono accessori che, malgrado il tempo che passa, vengono apprezzati anche dai più giovani. Tra questi c’è uno degli orologi più desiderati della storia recente, ovvero il Tank di Cartier, il segnatempo preferito da Lady Diana amatissimo oggi anche dalla Gen Z e virale sulla piattaforma del momento, Tik-Tok. Un vero e proprio accessorio di enorme fascino, catalizzatore d’attenzione e pezzo pregiato del lifestyle indossato, – per dirla con le parole di Andy Warhol -, non per conoscere l’ora ma perché si tratta semplicemente dell’orologio più bello da indossare.

Una intuizione datata 1917

Può sembrare bizzarro ma sì, il Tank è un orologio strettamente legato al Primo Conflitto Bellico Mondiale, come dimostra la sua data di creazione: 1917. Dopo aver ottenuto un riscontro a dir poco gigantesco con il Santos, altro modello di grido, Louis Cartier si gettò nella progettazione di un altro pezzo. La leggenda narra che il creativo sia stato ispirato dal cingolato dei carri armati Renault, mezzi usati appunto durante la Guerra. Tuttavia l’intuizione fu un’altra, legata alla forma del quadrante, rettangolare anziché rotonda come imponevano i trend dell’epoca. Il primo prototipo fu regalato al generale Pershing nel 1919, poco tempo dopo l’effettiva commercializzazione: sarà l’inizio di un successo clamoroso.

Life&People MagazineIl segnatempo si fece spazio dunque grazie a un’estetica decisamente diversa rispetto a quella dei modelli coevi, con protagonisti principali gli attacchi della cassa (che si integrano nel prolungamento del bracciale) e le linee pulitissime ed essenziali. Il primo orologio Tank ad oggi è considerato uno dei preziosi più rari di tutta l’orologeria, dotato di un movimento progettato da Edmond Jaeger e prodotto da Le Coultre.

L’orologio simbolo delle star internazionali

Un disegno accattivante e di carattere che ha letteralmente stregato le più grandi celebrity della storia. Tralasciando Warhol, a portare al polso il gioiellino di casa Cartier ci furono giganti della moda come Rodolfo Valentino e Yves Sain Laurent, attrici e personalità inerenti al mondo del cinema come Catherine Deneuve e Sofia Coppola oltre che la popstar Madonna. A queste poi si aggiungono Jackie Kennedy e soprattutto Lady D, la quale possedeva ben due orologi. Diana infatti amava sfoggiare sia il Solo, impreziosito da una cassa d’oro giallo e cinturino nero d’alligatore, che il Française, interamente ricoperto d’oro, oggi di proprietà (ovviamente per eredità) di Megan Markle.

Storia Tank Cartier Life&People Magazine

Una moltitudine di bellezza nei modelli Tank

Sono tanti oggi i modelli di Tank Cartier, chiaramente uno più bello dell’altro. Tra quelli più popolari svetta decisamente il Must (nomen-omen), rilasciato sul mercato nel 1977 e divenuto con il tempo uno dei segnatempo più desiderati di sempre. Di grido anche il Tank Asymètrique, lanciato nel 1936 e oggi disponibile in tiratura numerata e limitata oltre che chiaramente l’Amèricaine, rimodulazione dell’orologio creato nel 1989 e proposto in forma incurvata e allungata. Particolarmente apprezzato poi il famoso Chinoise, figlio dell’ispirazione della cultura orientale. Ma qual è una delle armi vincenti dell’orologio? Certamente il suo essere, – da sempre -, pensato sia per le donne che per gli uomini, dunque completamente unisex. La sua forma aurea, né troppo quadrata né eccessivamente rettangolare ha dato un apporto libero del genere con glorioso anticipo rispetto ai tempi odierni.

Storia Tank Cartier Life&People Magazine

E la classicità impazza anche su Tik-Tok: #CartierTank

Sarà che alcuni accessori non passano mai di moda, sarà che spesso alcuni oggetti entrano nel linguaggio comune anche grazie all’apporto dei rapper e dei trapper che spesso amano decantare i loro acquisti iper costosi nelle loro rime, sarà che la Gen Z sta cambiando completamente i connotati alla moda. Fatto sta che il Tank di Cartier impazza e non poco sui social dei giovanissimi, Tik-Tok in primis. Non a caso nella piattaforma cinese l’hasthag #CartierTank conta la bellezza di dodici milioni di visualizzazioni, alcuni rappresentati da video perlopiù informativi dove si ripercorre la storia dell’orologio, altri invece in cui i creator flexano sfoggiano (malgrado i costi a dir poco proibitivi), l’orologio di turno suscitando invidie e like degli altri utenti.

Storia Tank Cartier | Life&People MagazineMa c’è di più. il grande successo del Tank su Tik-Tok sta contribuendo anche allo sviluppo di un fenomeno sempre più in voga, quello dei Dupe, ovvero dei modelli di altre case molto simili nel design ma ovviamente disponibili a prezzi oltremodo abbordabili. La tendenza, molto in auge anche nel make-up, riesce talvolta nell’intento di far tornare virale anche degli altri oggetti, magari per anni passati sottotraccia e pronti ad affrontare una vera e propria seconda vita: è il caso, ad esempio, di un modello Casio Vintage, disponibile sul mercato all’accessibile cifra di 50 euro, simile nelle atmosfere al Tank e per questo motivo non più disponibile, sold out nei negozi (se non nei classici store di re-selling) e negli e-commerce. Potere dei social, amplificatori di tendenze più grandi al mondo.

Leggi anche: La moda Ferragamo inizia il nuovo anno con l’omaggio al Capodanno lunare

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News