Ciò che più ci spaventa è il terrore della normalità, l’idea che dietro a situazioni di vita quotidiana si possano nascondere orrori indicibili. Questo, in poche parole, è il concept dietro a The Watcher, la nuova serie creata da Ryan Murphy che negli ultimi giorni sta registrando numeri record su Netflix, appassionando giorno dopo giorno un pubblico sempre più nutrito.

The Watcher: l’inquietante banalità dell’ordinario

La trama di per sé non brilla per originalità ed è di fatto molto semplice e lineare, oltre a ricalcare una storia già vista diverse volte in molti altri horror: protagonisti sono i membri di una famiglia apparentemente normale che decidono di comprare una grande casa nei sobborghi di una cittadina americana, investendo in essa tutti i suoi risparmi. La casa dei sogni, il luogo dove la famiglia ha sempre sperato di potersi trasferire, si trasforma però ben presto nell’inferno in terra. Ci sono infatti dei vicini decisamente pressanti, che, dopo essere spuntati fuori dal nulla iniziano a stressare i proprietari con richieste continue sulla preservazione dell’edificio con appostamenti inquietanti e con irruzioni improvvise che mettono in allarme i proprietari. C’è però un elemento in più che trasformerà la loro vita in un incubo.

serie the watcher Life&People Magazine LifeandPeople.it

Che cos’è l’osservatore protagonista della serie?

Il serial di Ryan Murphy si intitola in questo modo per una ragione specifica. Al centro c’è infatti un  “Watcher”, ovvero un osservatore, un personaggio misterioso autore di una serie di lettere che la famiglia Brannock si vede recapitare via posta. Le missive sono messaggi minatori ai presenti, costantemente osservati ai quali vengono fatte spaventose promesse.

Una storia vera, in parte

Un elemento che rende questa storia di particolare interesse è il suo essere profondamente legata ad eventi realmente accaduti. Il caso al centro di The Watcher è avvenuto nel 2014 e raccontato in modo approfondito da un Magazine americano. La coppia protagonista della vicenda, Derek e Maria Broaddus, avevano acquistato la loro casa nel New Jersey per 1,4 milioni di dollari ma, subito dopo essersi trasferiti, avevano iniziato a ricevere lettere da parte di un osservatore nascosto nell’ombra. Il caso, incredibile ma vero, rimase irrisolto: le forze dell’ordine non erano riuscite ad identificare il mittente dei messaggi, nemmeno con le analisi del DNA lasciato sulla carta dove aveva scritto le sue invettive contro la coppia.

serie the watcher Life&People Magazine LifeandPeople.it

Una Naomi Watts eccezionale in total white

In “The Watcher” emergono anche delle riflessioni di stile piuttosto interessanti. Regina assoluta in questo senso è Naomi Watts, che nella serie interpreta la ceramista Nora Brannock, una donna di rara eleganza che ad ogni puntata indosserà outfit impeccabili, candidi, con spettacolari trench e pullover oversize abbinati ad hoc a gonne plissettate e anfibi.

Un cast importante

Naomi Watts e Bobby Cannavale interpretano i due coniugi protagonisti assoluti della nuova serie di Ryan Murphy e Ian Brennan, una coppia facoltosa  che da New York decide di trasferirsi a Westfield. Nel cast troviamo anche Jennifer Coolidge nei panni dell’agente immobiliare che ha in mano l’acquisto della villa e la straordinaria Mia Farrow, vicina di casa di Nora e Dean.

serie the watcher Life&People Magazine LifeandPeople.it

Il boom delle telecamere di sicurezza

Per quanto possa sembrare incredibile, la grande accoglienza del pubblico di The Watcher ha avuto un risultato inatteso anche dal punto di vista del business. In questi giorni, negli Stati Uniti, la società B&Q ha riportato un consistente aumento delle vendite di telecamere di sicurezza domestica e, in generale, un maggiore interesse da parte del pubblico nei confronti di tali dispositivi elettronici. Quando si dice che a volte la fantasia riesce a trasformarsi in realtà!

Leggi anche: The Bear, la trama della nuova serie Disney Plus

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News