Non è ancora finita la grande stagione delle rassegne cinematografiche. Da oggi, 13 ottobre 2022 fino al 23 andrà in scena nella Capitale la diciassettesima Festa del Cinema di Roma. Festival pop e variegato che da qualche anno ricopre una discreta rilevanza nel mercato e che ha ospitato negli scorsi anni pellicole arrivate anche all’ambitissima note dell’Academy. Ma quali sono i film e i protagonisti più attesi nella città eterna? 

“Il colibrì” inaugura la rassegna

I riflettori sono principalmente puntati, come spesso capita, con la pellicola che aprirà le danze: stiamo parlando de “Il colibrì”, lungometraggio di Francesca Archibugi tratto dal romanzo di Sandro Veronesi vincitore due anni fa del Premio Strega. Un prodotto audiovisivo di grande presa che vanta la presenza di un cast stellare con tanti nomi nostrani e internazionali: da Pierfranceso Favino a Kasia Smutniak passando poi per Berenice Bejo, Laura Morante, Sergio Albelli, Benedetta Porcaroli e Nanni Moretti. Non si tratta di una premiere in quanto il film è stato già presentato con successo lo scorso settembre nella fascinosa cornice del Toronto International Film Festival, sezione Gala.

Festa del Cinema di Roma 2022 Life&People MagazineGrande attenzione poi sarà rivolta a Michele Placido, che, in anteprima mondale, mostrerà “L’ombra di Caravaggio, lavoro di grande prestigio che ha visto coinvolti Riccardo Scamarcio e due icone del cinema francese come Isabelle Huppert e Louis Garrel. Ma occhio a non perdere nulla dei cosiddetti circuiti paralleli, come la sezione “Alice” che pullula di celebrity  e di spunti interessanti: tra i titoli più attesi spicca non a caso “Armageddon time” con Anne Hathaway e Anthony Hopkins (film già apprezzatissimo a Cannes) oltre che “Poker face”, diretto e interpretato dal divo Russel Crow, il quale sarà autore anche di un’esclusiva masterclass. Sempre nella prima giornata verrà consegnato il Premio alla carriera al regista e sceneggiatore James Iviry (già vincitore in passato del Premio Oscar), il quale presenterà inoltre il film “A cooler climate”.

Festa del Cinema di Roma Life&People Magazine

Le piattaforme streaming non mancano mai

Come ormai di consueto saranno presenti nella città capitolina tutti i colossi dell’universo streaming, uno su tutti Netflix: la celeberrima piattaforma proporrà infatti una pellicola tutta italiana, con protagonisti Pietro Castellitto e Matilda De Angelis, le star di “Rapiniamo il duce”, heist movie a dir poco surreale che verrà distribuito dal 26 di ottobre. Non starà però a guardare Apple TV+, la quale proietterà ben tre film, tra cui spicca “Causeway” con Jennifer Lawrence e “Raymond & Ray” con Ewan McGregor ed Etham Hawke.

Festa del Cinema di Roma Life&People MagazineSky cala l’asso poi con “Django”, serie di Francesca Comencini che vanta la presenza dell’icona Noomi Rapaace; punta tutto sulla risata invece Prime Video, pronta a far sbellicare gli spettatori con “Sono Lillo”, un focus sul Posaman che ha infiammato la prima stagione di “LOL-chi ride è fuori”. Restando in terra italiana, durante la kermesse verrà inoltre proiettato per la prima volta un episodio della serie “Romulus II-la guerra per Roma”, prodotta sempre da Sky e diretta da Matteo Rovere: nel cast, in qualità di new entry, anche Giancarlo Commare, Ludovica Nasti e Valentina Bellè.

Le location della Festa

Ma Roma è troppo bella per ospitare una rassegna così importante in un solo luogo. Motivo per cui sono molteplici le location dislocate in tutta la città, pronte ad accogliere proiezioni, presentazioni, eventi e masterclass. La Venue principale è l’Auditorium Parco Della Musica Ennio Morricone (dove verrà allestito uno dei red carpet più grandi del mondo), le altre strutture  invece saranno i principali cinema capitolini, teatri, musei e biblioteche. Presi d’assalto ovviamente i salotti romani più esclusivi, dal Sina Bernini Bristol, che ospita una suite affollatissima di star, al Donna Laura Palace dove ha luogo la Hollywood Lounge.

Il programma giorno per giorno

  • Giovedì 13 ottobre

Il colibrì apre la manifestazione che proprio nel primo giorno premia James Ivory. In qualità di regista, il Premio Oscar riceve il premio alla carriera e presenta il film A cooler climate.

  • Venerdi 14 ottobre

La signora Harris va a Parigi, mentre Sky presenta la serie Romulus II con le new entry Giancarlo Commare, Ludovica Nasti e Valentina Bellè.

  • Sabato 15 ottobre

Debuttano Rapiniamo il duce (dal 26 ottobre su Netflix) e Causeway (dal 4 novembre su AppleTV+).

  • Domenica 16 ottobre

Matthias Schoenarts e Noomi Rapace presentano Django la serie, mentre Russell Crowe racconta l’esperienza da attrice e regista in Poker Face. Nicholas Cage presenta il suo nuovo progetto, Butcher’s crossing, sì.

  • Lunedi 17 ottobre

Edoardo Leo e Miriam Leone fanno coppia per War, mentre lo street artist LAIKA in incognito presenta il documentario Life is (not) a game.

  • Martedi 18 ottobre

L’ombra di Caravaggio in anteprima mondiale: il film arriva sul tappeto rosso con il cast al gran completo mentre Nina Zilli fa una partecipazione straordinaria nel film La California.

  • Mercoledi 19 ottobre

The Fabelmans, che racconta l’infanzia di Steven Spielberg, è il secret screening di quest’edizione nonché uno degli appuntamenti di maggior rilievo in programma. Mario Martone incontra il pubblico in una masterclass.

  • Giovedi 20 ottobre

Anya Taylor-Johnson e Ralph Fiennes sono i protagonisti di The Menu al debutto. Ficarra e Picone fanno squadra con Toni Servillo per La stranezza, mentre il regista James Gray racconta la sua infanzia – dal vivo a Roma – presentando Armageddon Timecon Anne Hathaway.

  • Venerdi 21 ottobre

David O.Russell porta dal vivo il suo ultimo progetto Amsterdam con  Taylor Swift e Margot Robbie. Paolo Virzì, vincitore dello Starlight Award alla carriera durante la Mostra di Venezia, tiene una masterclass per il pubblico per ripercorrere la sua carriera e presentare il director’s cut de La bella vita.

  • Sabato 22 ottobre

Bros, la prima commedia gay realizzata da uno studio hollywoodiano con la coppia d’oro formata da Billy Eichner e Luke MacFarlane accompagnata dal regista Nick Stoller. Sono Lillo, serie esilarante in arrivo su Prime Video, va in scena con Posaman. Edoardo Leo, invece, racconta il suo nuovo film, Era ora. Alle 15.30 si svolge la cerimonia di premiazione del concorso, tornato quest’anno.

  • Domenica 23 ottobre

Il documentario Il gol de Turone era bono chiude la Festa per raccontare la partita per lo scudetto giocata nel 1981 tra Juventus e Roma ricordando il gol della discordia.

Leggi anche: Leone d’oro: tutti i miglior film nella storia della Mostra del Cinema di Venezia

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News