A Venezia, nel bellissimo Palazzo Ca’Bragadin, si celebra il 2 luglio il centenario della nascita di Pierre Cardin

, grande stilista e fondatore dell’omonima maison, che ha rivoluzionato i canoni della moda con il suo stile intramontabile. Una manifestazione in memoria del designer, il ricordo del suo instancabile lavoro e la carriera di un’icona che non ha mai smesso di influenzare e sorprendere.

Palazzo Ca’Bragadin: luogo perfetto dell’evento

Rodrigo Basilicati Cardin, direttore generale e presidente del noto brand, ha voluto organizzare questo evento per ricordare l’uomo che si celava dietro la maison, lo stilista italo-francese morto all’età di novantotto anni nel 2020. Il luogo prescelto è la dimora che il designer aveva acquistato prima di morire e che aveva reso residenza privata nel periodo in cui soggiornava in Italia. In questo edificio, situato nel Sentiere di Santa Croce, si terrà una sfilata di alcuni abiti del designer, al fine di ripercorrere le tappe fondamentali del suo percorso evolutivo.

Pierre Cardin Centenario Venezia Life&People Magazine

“Mi sono chiesto ad un certo punto della mia carriera (e credo che questo abbia segnato un’importante svolta nel mio percorso di vita): perché solo i ricchi possono accedere alla moda esclusiva? Perché non possono farlo l’uomo o la donna della strada? Potevo cambiare questa legge non scritta e l’ho fatto”   

aveva rivelato lo stesso stilista durante un’intervista, ben consapevole della sua grande rivoluzione.

Un’occasione per ammirare la nuova collezione della Maison

Vestiti e accessori che sfileranno provengono dall’atelier parigino e sono i capi più importanti di questo geniale artista. Sarà presentata la nuova collezione, dal titolo rappresentativo “Cent”, realizzata con fibre naturali, tessuti riciclati e materiali di scarto di vecchi abiti.

Pierre Cardin Life&People Magazine LifeandPeople.it

L’attuale presidente e direttore generale ha commentato così questo momento:

“Questa rassegna di creazioni coniuga il Dna avanguardista della Maison con l’adozione dei più innovativi principi della circolarità e responsabilità ambientale per far sì che lo sviluppo sia davvero sostenibile anche nel settore della moda”. 

L’evento è una continuazione della manifestazione tenutasi all’aeroporto di Le Bourget, nei pressi di Parigi, quando a sfilare sono stati i capi più importanti e caratteristici di Cardin, capisaldi della sua boutique. Tubini trapezoidali, giacche caratterizzate dalle spalle squadrate e tanti abiti che hanno rappresentato il marchio nel mondo sfileranno a Palazzo Ca’ Bragadin.

addio pierre cardin Life&People Magazine LifeandPeople.itA dominare saranno i motivi e le forme geometriche, nonché i famosi capi unisex, tutte creazioni di uno stilista che ha ricevuto moltissime onorificenze, durante la sua ricca e intensa carriera. Le più importanti sono certamente la nomina di Comandante dell’Ordine del Merito della Repubblica Italiana e la Légion d’Honneur francese.

Un centenario all’insegna della bellezza

“La bellezza è uno stato dell’individuo che ognuno di noi vorrebbe raggiungere, ma non è concesso a tutti, perché non tutti comprendono che è un modo di essere, non solo una caratteristica estetica. La bellezza fisica esteriore inevitabilmente decade, è la legge della vita. Bisogna rendersene conto il prima possibile e puntare su quella interiore. Certo, un bell’abito può comunque aiutare a mascherare, ma io credo che i miei abiti aiutino ad accettare la bellezza che ognuno ha in sé e che si riflette, talvolta, all’esterno”

disse Pierre Cardin e, questo suo centenario, celebrato nella sua amata Venezia, è un modo per mostrare la sua personale concezione della bellezza e la grande capacità che aveva di sorprendere il suo pubblico, confezionando abiti indimenticabili.

Guarda anche – Addio a Pierre Cardin: lo stilista dei Beatles

Condividi sui social