Come nasce la giornata internazionale dello yoga

? Il premier indiano, Nerendra Modi, ha richiesto la sua istituzione nel 2014 e l’Onu ha decretato che ogni 21 giugno, in corrispondenza al solstizio d’estate, si celebrasse questo sport sempre più diffuso e popolare. Durante la pandemia, sono stati in moltissimi a praticare yoga, cercando di superare il difficile periodo di reclusione in casa, ma quei 35,2 milioni che hanno iniziato a dedicarsi a questa attività fisica salutare non hanno più abbandonato questa sana abitudine. La popolarità di questo sport va giustamente celebrata, perché in grado di migliorare esponenzialmente la vita di tutti, attraverso la meditazione e le sedute all’aria aperta.

 

Il tema di questo 2022: “yoga is my inner peace”

La giornata mondiale dello yoga non poteva non avere il suo personale festival, una sessione collettiva gratuita che si terrà a Milano dopo le ore 18, allo spazio Maxi. Si inizierà con i saluti al sole (“surya namaskar”), cui seguirà la lezione di Odaka Yoga, una disciplina che unisce i movimenti dello yoga tradizionale alle arti marziali. Roberto Miletti e Francesca Cassia sono i due inventori di questa nuova pratica, che attinge alla tradizione e al Bushido, il codice di comportamento dei combattenti e dei samurai.

giornata mondiale yoga come nasce Life&People Magazine

Inoltre, sono autori di un libro molto interessante per chi voglia conoscere meglio questa pratica millenaria, con il titolo di “Odaka Yoga. La vita del Guerriero“. I due esperti cercano di spiegare di cosa si tratti e perché è importante fare yoga ogni giorno:

“Odaka yoga si basa su 3 pilastri, ispirati anche alle arti marziali, alla biomeccanica, all’anatomia del movimento. Per praticare quest’arte, occorre porsi in un stato di quiete, di totale tranquillità. Una condizione che si può facilmente raggiungere attraverso la meditazione. Ognuno di noi ha un centro, che si chiama tanden, dove si concentra tutta la nostra energia. Ogni movimento in Odaka invita la persona a raggiungere questo punto. Lo yoga permette ad ognuno di avere una tale pace interiore da affrontare al meglio ogni sfida. Per questo ognuno dovrebbe praticarlo”. 

giornata mondiale yoga come nasce Life&People Magazine

Bali Yoga: il festeggiamento del solstizio

Presso l’Arco della Pace, dalle 19.30 alle 21, si terrà il Bali Yoga e che si comporrà di 108 saluti al sole, con musica dal vivo in sottofondo. Questo numero è sacro secondo la religione Buddista: eseguendo il movimento per 108 volte, il corpo vive la stessa rigenerazione del cosmo. Praticare il “surya namaskara” consente all’individuo di incanalare tutte le energie che gli occorrono per l’intera durata della giornata. L’evento è sempre gratuito. Inoltre, sono disponibili anche delle sedute online, cui si può prenotare tramite la piattaforma BaliYoga@Home. Per informazioni, basta consultare il profilo Instagram di baliyoga.it.

Gli eventi estivi e autunnali dedicati allo yoga

Dal 27 giugno al 2 luglio, al Castello Del Nero a Como, l’istruttore di yoga James Rafael farà dei corsi di Yoga and Qigon Retreat, una disciplina che unisce la meditazione al Tai Chi, al fine di allontanare i pensieri negativi ed essere più soddisfatti e felici. Al breathwork (una serie di esercizi respiratori) seguirà la lettura dei testi sacri del Buddismo. Inoltre, presso le strutture ADLER Spa Resorts & Lodges, vi saranno corsi di meditazione, di pilates e yoga, durante i quali si potrà stare a contatto con la natura che circonda il resort. Dal 7 luglio, inoltre, presso la Riserva Naturale di Torre Salsa, si terrà Naturalmente Yoga Retreat & Mindfulness, corso tenuto dall’esperta Anna Lisa Tempestini dal 9 al 16 ottobre, cui seguirà Ashtanga Yoga con Elena de Martin fino al 20 ottobre.giornata mondiale yoga come nasce Life&People Magazine

L’insegnante di yoga Minika Kropfitish terrà un workshop presso il Parco Naturale Puerz-Odle a Val Gardena durante quattro fine settimana, tra i mesi di giugno e settembre.  In Grecia, a Paros, Denise Dellagiacoma darà cinque lezioni di yoga, dal 14 al 18 ottobre, presso la Okreblue Eco Yoga. Gli obiettivi di questa istruttrice sono chiari, come spiega lei stessa sul suo profilo Instagram: “la mia intenzione è quella di offrire una vera e propria esperienza di riconnessione, di rilassamento, di esplorazione e, perché no, di divertimento“. Lo yoga è in fondo un elisir di bellezza e insegna che, per essere energici e attraenti, bisogna intervenire anche nella nostra interiorità, essere più forti e rilassati, pronti a superare i nostri stessi limiti.

Una nuova collezione per praticare lo yoga senza rinunciare alla moda

So what

, proprio per la giornata mondiale dello yoga, propone la sua nuova collezione: la linea Leon, caratterizzata da tessuti elasticizzati, resistenti e realizzati con capi riciclati. Un abbigliamento ideale per quando si fa sport. Spiegano Feroz e Shristi, fondatori di So What:

“So What è un brand che ricerca il trend con un approccio sostenibile tra ricerca e produzione. La fusione tra stile, funzionalità e resistenza è al centro dell’ideazione e della produzione dei capi. Ogni pezzo è il frutto di un processo creativo attento alle esigenze dei clienti e alle ultime tendenze, le numerose ricerche svolte hanno dato vita ad articoli cool, espressivi, artistici e confortevoli, percepiti da chi li indossa come un’estensione di sé”. 

Guarda anche – Lo yoga digital all’aperto che migliora l’umore 

Condividi sui social