A Castel del Monte va in scena l’attesissima sfilata di Gucci con la collezione Resort 2023. La fortezza medievale nel cuore della Puglia ha fatto da straordinaria cornice a look attuali e audaci, nati dalla mente di Alessandro Michele, direttore creativo della nota casa di moda italiana. In questa collezione “gli abiti diventano corpi e i corpi diventano abiti“,  vestiti trasparenti, che si adagiano sui corpi femminili svelandoli interamente a chi guarda. La sensualità è declinata in tantissime versioni, senza mai tralasciare l’eleganza e il glamour; questo è l’intento della sfilata dall’iconico titolo: Cosmogonie.

sfilata Gucci cosmogonie Castel del Monte Puglia Life&People Magazine

Gucci Cosmogonie in passerella

Nulla è lasciato al caso. Non passa in secondo piano la straordinaria ambientazione medievale, né viene dimenticato il fenomeno astronomico della Superluna di Sangue, un’eclissi lunare durante la quale la luna si tinge di rosso sangue, illuminando la passerella. A sfilare sono abiti luminosi come stelle, che costituiscono costellazioni indimenticabili in un cielo spoglio, punti luminosi e arditi passeggiano sul palco, incantando un pubblico in estasi.

sfilata Gucci cosmogonie Castel del Monte Puglia Life&People Magazine

Spiega la scelta del titolo il direttore creativo Gucci per la collezione Resort 2023, Alessandro Michele:

“L’idea della Cosmogonia è nata contemporaneamente alla scelta del luogo. Prima di pensare alla collezione mi è arrivata in ufficio una borsa Gucci appartenuta a Greta Garbo, piccola, con disegni jacquard di ispirazione persiana. Un segnale: voleva dire qualcosa… E mi è venuto in mente che nelle conversazioni quotidiane mi viene detto che quando parlo costruisco costellazioni… In un attimo è arrivata l’idea della collezione e nello stesso tempo la scelta del castello federiciano”. 

sfilata Gucci cosmogonie Castel del Monte Puglia Life&People Magazine

Il dialogo tra il corpo e il look

Nella collezione Resort 23, Gucci ha deciso di giocare con il corpo e con il look delle sue modelle, abbinando degli accessori sempre diversi, in un dialogo armonico tra dress e body, tra presente e passato, tra cielo e terra. Le decorazioni floreali ammantano questi corpi svelati dalla trasparenza del vestito, come nel caso del look noir dalle ampie maniche. I guanti, accessorio fondamentale in quasi ogni look, arrivano a coprire gran parte del braccio, come i lucidissimi guanti color acquamarina. Look che rivelano il meglio di ciascun corpo, esaltando la femminilità di chi li indossa.

sfilata Gucci cosmogonie Castel del Monte Puglia Life&People Magazine

Una sfilata che lega il passato al presente

I look noir lasciano presto il passo al colore, in un gioco di luce ed ombra. Intento di Alessandro Michele è partire dal passato, rappresentato dal castello ottagonale di Andria, per raccontare il presente nelle sue infinite contraddizioni, gettando una luce sul look del futuro. Silhouette anni ’40, guanti in latex, cotte medievali, cruissardes in pelle e cappellini golati vengono ripresi e rivisitati in chiave moderna, divenendo cappucci glamour, polsini e collane, in un incontro tra epoche diverse e look che dialogano con un pubblico variegato e il più possibile globale.

sfilata Gucci cosmogonie Castel del Monte Puglia Life&People Magazine

Vestiti che brillano in una festa di luci e ombre

Il contemporaneo fa capolino nel classico, trasformando oggetti desueti in pezzi unici e di straordinaria bellezza. Brillano come astri su uno sfondo rubicondo, come voluto da Michele che racconta:

“Io faccio sempre brillare gli abiti, se posso. Le cose che brillano rendono ambigue le forme. La collezione si è trasformata in una festa: le forme vengono dagli anni Trenta e Quaranta… Poi mentre componevo è nato un rave dei vestiti, delle moltitudini e delle persone che cercano di essere qualcosa”.

sfilata Gucci cosmogonie Castel del Monte Puglia Life&People Magazine

Un efficace mix tra eleganza e fetish: gli accessori

Gli accessori donano ulteriore lucentezza agli abiti, senza tralasciare un tocco fetish che arricchisce di significato una collezione tanto variegata e multiforme. Il dettaglio fetish per eccellenza è costituito dagli stivali cuissardes bianchi o neri, una costante in molti abiti. L’obiettivo è un sofisticato alternarsi di elementi agli antipodi, sapientemente amalgamati per raccontare un presente globalizzato e ideale.

sfilata Gucci cosmogonie Castel del Monte Puglia Life&People MagazineLa sfilata nell’entroterra pugliese ha attirato come di consueto ospiti di prim’ordine, la cantante Emma Marrone e Alessandro Borghi sul fronte nazionale, e Dakota Johnson, Elle Fanning e Lana del Rey. I più attesi, i Måneskin, che si sono esibiti nel front row, durante l’after party. Il gruppo rock italiano è legato alla maison italiana da un rapporto di collaborazione assai proficuo. Infatti, Gucci realizza per il quartetto più in vista del momento outfit straordinari; impossibile non contare sulla loro partecipazione a questa “cosmogonica” collezione Resort 2023, firmata Gucci.

Leggi anche – “Exquisite Gucci”: la nuova collezione in collaborazione con Adidas

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News