Per la 7° capsule collection della sua linea Sportmax Denim Culture, interamente dedicata al denim, il label sportswear di Max Mara, Sportmax collabora con la pittrice americana Lauren Luloff. I suoi dipinti immersivi e bucolici adornano le tredici sagome della collezione primavera-estate 2022 in un immaginario pittorico che prende vita. I colori esplodono su una t-shirt inondata di blu, verde, rosso o giallo fluo, mentre la parte posteriore rivela linee colorate su uno sfondo boschivo.

Lauren Luloff Sportmax Life&People Magazine

La nuova collezione “Garden Colours” di Sportmax

Il denim è stato, è e probabilmente sarà sempre un elemento fondamentale nel mondo della moda. Anche Sportmax, etichetta fondata nel 1969 per la settima volta gli dedica una collezione all’interno del progetto speciale Denim Culture SS 2022. Ognuna di queste 7 capsule di Sportmax è frutto di una collaborazione con artisti visivi o musicisti, per offrire modi innovativi di indossare il denim, sfidando le convenzioni con spirito di ricerca e ridefinizione. Questa volta vi ha partecipato l’americana Lauren Luloff, creando una collezione estremamente femminile che scompone le cromie della natura in gonne, camicie, abiti e t-shirts.

Lauren Luloff Sportmax Life&People Magazine

 

Chi è Lauren Luloff?

Questa giovane artista originaria di Dover, classe 1980, potrebbe non essere così famosa, ma sicuramente non le manca il talento. I suoi dipinti su tela e seta sono stati anche esposti in diverse gallerie, come The Queens Museum di New York, The Marlborough Gallery e The Hole. Tuttavia la collaborazione con Sportmax è la sua prima esperienza di debutto con la moda. Dai ricordi d’infanzia e dalla natura che circonda il suo studio nel Maine, l’artista 32enne immagina su tela paesaggi ricchi al confine con l’astrazione, in cui linee colorate si intersecano con motivi floreali. Invitata a trasporre i suoi dipinti su abiti, la giovane artista rende questa collezione un omaggio alla sua esperienza di vita newyorkese, alla sua molteplicità e al ritmo quotidiano. Mescolare motivi bucolici e colori solari con una collezione di capi in denim le consente di incorporare il proprio universo in quello della vita cittadina.

“Ho trascorso molto tempo nella natura, osservando il paesaggio circostante e i diversi colori e le loro sfumature. Pennellate di colore, silhouette essenziali e righe asimmetriche. Questo progetto mi ha dato la libertà di dipingere tutta la bellezza che mi circondava” (Lauren Luloff).

Ricca di colori sgargianti e variegati, la collezione di Sportmax trascrive l’immaginazione di Lauren Luloff in un frizzante linguaggio visivo.

Blu, viola, verde si mescolano alle sfumature del giallo, dell’arancione e del rosso in linee asimmetriche o pattern astratti che si fondono armoniosamente, dando vita ad un insieme sapientemente destrutturato che ricorda l’estetica degli anni 90. I tredici look vogliono essere comodi, come lo è il rapporto dell’artista con la moda. I pezzi oscillano tra capi oversize con maniche a kimono, camicie, felpe dall’allure urban, t-shirt, shorts, top a bustier, abiti smanicati, jeans e sandali sportivi. Tagli larghi in cotone pesante rivelano dettagli tecnici che aggiungono consistenza. Presenti anche capi più adatti all’ufficio come una gonna a tubino e una camicetta aderente.

Lauren Luloff Sportmax Life&People Magazine

Le stampe non sono casuali, ma sempre adattate al capo di abbigliamento dato, in modo da prendere vita indossate e in movimento.

«Il denim è fondamentale! Indosso quasi sempre jeans, perché trascorro molto tempo in studio e voglio capi comodi che posso anche macchiare. Quando esco porto per lo più abiti in seta dipinta che realizzo io stessa. Il mio capo preferito della capsule è l’abito camicia con maniche lunghe; nasce da uno dei miei primi dipinti dell’acero di fronte all’acqua blu. Ho dipinto quella scena più e più volte e sono entusiasta dei colori ricchi e dell’astrazione delle righe» – dichiara l’artista.

Se il mondo dell’arte e quello della moda continuano a incontrarsi in proficue collaborazioni, il progetto Sportmax Denim Culture conferma che questi legami forti possono far emergere una certa poesia. Lo testimonia anche la collezione immaginata lo scorso anno dall’etichetta con il fotografo italiano Franco Fontana, i cui paesaggi quasi pittorici immergevano il corpo in un mondo alle porte della realtà.

Potrebbe piacerti anche – Fred Perry e Nicholas Daley: capsule ispirata a Peter Tosh

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News