Miley Cyrus è testimonial di Gucci per una nuova campagna del gigante del lusso italiano partita a fine luglio scorso e sbarcata soltanto negli ultimi giorni anche in Italia. Avrete visto in televisione lo spot che vede come protagonista l’artista statunitense, che, per l’occasione ha deciso di ripulire il suo look aggressivo. La cantante di Wrecking Ball l’abbiamo conosciuta, negli ultimi anni, per il suo look selvaggio e provocatorio. La nudità, lo sfoggio della linguaccia, l’uso e l’abuso di droghe leggere sono diventati di recente il marchio di fabbrica dell’ex volto Disney, che questa volta si presenta in una veste diversa.

Testimonial Gucci, Miley Cyrus diventa eterea, dolce, raffinata e floreale

Non si contano, in effetti, gli artisti che ad un certo punto della loro carriera si sono reinventati, rivoluzionando il loro stile. Miley Cyrus, proprio come uno dei suoi punti di riferimento musicali, Madonna, non è certo stata da meno. Da star per adolescenti dura e pura, in Hannah Montana, nel giro di pochi anni l’interprete si è rimessa in gioco con look decisamente più spinti, intervallati tuttavia da momenti di riflessione artistica, da un abbassamento dell’appeal sessuale e da una delicatezza dal sapore country che abbiamo visto in un disco come Younger Now.

Ed è proprio a partire da queste atmosfere, legate anche al rapporto con il mondo della natura che nasce questa collaborazione con Gucci.

Il brand ha lanciato il nuovo Eau de Parfum Flora Gorgeous Gardenia, una fragranza dai richiami floreali delicata ed avvolgente. L’autenticità di Miley è stata chiave nella scelta della casa di moda, che non ha avuto dubbi quando ha dovuto selezionare il suo nuovo volto. Dietro alla campagna Flora Gorgeous Gardenia Eau de Parfum c’è Alessandro Michele. Il direttore creativo della maison Gucci ha puntato immediatamente su Miley Cyrus proprio per il suo carattere, inedito nella musica internazionale, un mix esplosivo dolceamaro che avrebbe facilmente conquistato milioni di teenager (e non solo) in tutto il mondo.

Riguardo al lavoro su questa campagna, Alessandro Michele ha commentato:

“L’ispirazione di tutto giunge da Miley Cyrus, un’artista che mescola il rock’n’roll e l’eclettismo, due stili che in lei sono sviluppati in parallelo. D’altra parte, chi l’ha detto che qualcuno con un atteggiamento rock non possa vivere in un mondo fatto di fiori e diventare così, a sua volta, elemento della flora tutto intorno?”

La nuova fragranza Gucci, in effetti, racchiude in sé proprio questo spirito duale. Gioioso e fantastico, l’eau de parfum accentua la bellezza di ciò che viene descritto dal marchio come un paradiso floreale. Il profumo riesce a combinare note di fiori di pera allo zucchero di canna con un tocco di gardenia e gelsomino. La campagna pubblicitaria ad esso legata è nata dal genio creativo di Petra Collins e vede Miley Cyrus in una veste inedita, perlomeno negli ultimi tempi. Senza perdere il suo caratterino, l’artista sottolinea con la sua aurea delicata e la sua chioma bionda al vento lo spirito ottimistico, sbarazzino e leggiadro del profumo.

Miley Cyrus, testimonial del nuovo profumo Gucci, con queste parole commenta l’importante collaborazione:

“Credo di essere sempre stata coerente con tutto quello che ho fatto, detto, indossato, creato e con qualsiasi cosa io abbia avuto voglia di fare in un determinato momento. Ma è anche vero che tutto può cambiare a seconda di come mi sento un giorno, piuttosto che un altro. Ecco perché ho deciso di accettare la campagna Gucci Flora Gorgeous Gardenia, mi ci sono sentita identificata. La prima volta che ho sentito il profumo sulla mia pelle mi ha riportato alla mente il ricordo della nonna. Il suo profumo era quello dei fiori che aveva nel suo giardino, è la memoria che conservo di noi due insieme”.

Leggi anche: 100 anni di storia della griffe di moda

Condividi sui social
Per non perdere gli articoli di Life & People seguiteci su Google News